annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le STORIE_Bonelli ed.

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    43vv.png
    78.La Corsa del Lupo ( 3 di 3)_ L’Ultimo miglio
    Testi e Disegni_ Gigi Simeoni.
    Luigi Simeoni si consacra grande affabulatore ed illustratore di storie con il compiuto finale de “La Corsa del Lupo”. Pregna eppur scorrevole di riflessioni significative sulle credenze collettive ingenerate dal portato iconico di alcuni oggetti/simboli (in sé, magari, non manufatti di materiale particolarmente “nobile”…), tra cultura, storia ed ascendenza; ma anche ingegnosa e travolgente azione dinamica, supportata dalla robustezza dei nessi logici e dalla esplosività degli imprevisti orchestrati che pure non scongiurano un lieto fine, consegnato ad italiani che si apprestano ad entrare , almeno in parte, in un periodo storico di espansione e cresciuto benessere, onorante il dettato costituzionale del lavoro. Che è quello che la brigata partigiana è andata/ritornata a fare , nei suoi componenti sopravvissuti , alla fine della Guerra. Anche il Lupo suo malgrado si è “rintanato”, soggiogato da un piano a lunghissimo termine del suo “benefattore” collezionista banchiere svizzero (oltre naturalmente per non farsi trovare dalla Giustizia post Norimberga…). Cerca come può di allentare il giogo , nella diffidenza, del tutto reciproca, da un padrone che accarezza pur sempre l’idea di recuperare la Corona di Erode rimasta in Italia. L’amena occasione si presenta con l’evento sportivo motoristico della corsa Mille Miglia, in partenza dal centro di Brescia nel giugno del ’47; con Weissmann che si propone come pilota ma, pur nel “circo” delle quattro ruote non riesce a passare del tutto inosservato e…

    L’arrembante potenza dei cavalli vapore e la viscerale passionalità di attingere al Lupo sono salde nella regia e realizzazione delle tavole, coerenti come in precedenza ad un segno ed a una inchiostrazione che richiamano con profitto un Roberto Raviola , ragionato dentro uno stile personale particolarmente adatto alla “dolcezza” di ambienti agresti e popolari finalmente floridi e liberati dalle privazioni di un conflitto mondiale, che d’altronde non può non aver lasciato ferite nell’animo che reclamano una terrena soddisfazione. Fine. Fumetto molto buono (imho).
    "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

    Commenta

    In esecuzione...
    X