annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Castle Rock - HULU

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Castle Rock - HULU

    castle-rock-teaser-trailer-first-look-at-stephen-kings-new-h_rmyd.jpg

    Hulu ha rilasciato il trailer ufficiale di Castle Rock, la serie ambientata nell’universo delle opere di Stephen King. Il titolo prende ispirazione dalle opere dello scrittore e la storia raccontata nelle puntate è ambientata nell’iconica cittadina del Maine che dà il titolo proprio al progetto. Qui arriva il personaggio interpretato da Andre Holland, che dovrà affrontare degli eventi inspiegabili e terrificanti.



    I co-creatori di Castle Rock, Sam Shaw e Dustin Thomason, hanno dichiarato recentemente di vedere lo show come “una serie simile a Fargo nella quale in ogni stagione non solo si può ritrovare il tono e l’estetica di King, ma anche i personaggi e le ambientazioni provenienti direttamente dai suoi lavori.”

    Il progetto è sviluppato da Sam Shaw & Dustin Thomason con J.J. Abrams, Ben Stephenson e Liz Glotzer come produttori esecutivi della Bad Robot Productions e Warner Bros TV.
    La serie sarà disponibile su Hulu a partire dal 25 luglio.
    I

  • #2
    Hulu ha annunciato il rinnovo di Castle Rock per una seconda stagione. La serie è basata su alcuni dei racconti più famosi di Stephen King.

    Commenta


    • #3
      Recensione alla prima stagione.

      Sulla falsariga di come Fargo, la serie TV, gioca con le pellicole e l'immaginario cinematografico dei fratelli Cohen anche questa Castle Rock della coppia Sam Shaw e Dustin Thomason, già autori della bellissima (e incompiuta) Manh(A)ttan, celebra re-immaginandoli i racconti e gli adattamenti cinematografici (e televisivi) dello scrittore del Maine attraverso uno sguardo comunque personale e quindi anche originale, per quanto comunque derivativo verso l'universo narrativo di Stephen King, e creando una trama, a sua volta costruito da altre sotto-trame in un mosaico più complesso e stratificato di quanto possa apparire in superficie, e nuovi ed originali personaggi ma comunque immediatamente riconducibili, per caratteristiche e situazioni, a quelle elaborate da King nei suoi romanzi e per quanto comunque indipendenti e slegate dalle stesse, in una efficace familiarità di situazioni e di elementi al mondo kinghiano che è decisamente uno degli elementi più riusciti della serie.

      Pur se costantemente esposta al pericolo di un eccessivo citazionismo e a rimandi fin troppo espliciti ai lavori del Re, elementi che possono anche distrarre lo spettatore (la sopracitata Fargo, ad esempio, è molto più "pudica" in questo senso), la serie riesce comunque a mantenere un encomiabile equilibrio tra la sua natura derivativa e quella romanzata, raccontando con coraggio e perizia anche fondamentali (e delicati) temi umanistici come la morte e la vecchiaia, oppure la malattia mentale e, soprattutto, il ricordo (o il non ricordo) e di come questo ci leghi alle persone care o di come, deteriorandosi o mistificandosi per eventi fuori dal nostro controllo, ci allontanino dalle stesse in una rilettura anche/soprattutto in chiave horror e/o soprannaturale che è da sempre uno degli elemento cardine della poetica di King e che qui ritroviamo in una riproposizione, per aderenza e coerenza all'originale, davvero encomiabile.

      Aspetto dolente della serie di Hulu, invece, e il lento approccio allo sviluppo della vicenda e un ritmo che invece di essere incalzante finisce per prendersi fin troppo sul serio, trascurando l'evoluzione di vicende o personaggi in favore di un certo manierismo o perdendosi in spiegoni narrativi proprio a scapito dell'interesse del pubblico o dello scorrevolezza narrativa, in un bilanciamento non sempre a favore dello sviluppo e della coerenza narrativa.

      CASR_106_DS_290RT-1014x570.jpg

      VOTO: 7

      Commenta

      In esecuzione...
      X