annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Game of Thrones - HBO

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • "Vogliamo parlare quindi di Jaime? Il suo punto non è restare coerente ma fare di botto 20 passi indietro, accampando motivazioni di miseria umana, dopo averne fatti 10 in avanti in tutte le stagioni precedenti. C’è una convenienza di fondo nelle tempistiche che trasforma i personaggi in pendoli emotivi che prendono decisioni solo per inserirsi nel percorso narrativo che hanno tracciato davanti, è innegabile."

    Non sono d'accordo. Jaime ha sempre messo sopra ogni cosa sua sorella, dalla prima puntata della prima stagione fino all'ultima della scorsa stagione. Anche quando era in atto il suo cambiamento non ha mai smesso di amare la sorella (in maniera anche morbosa come quando fanno sesso accanto al cadavere del figlio nonostante già allora fosse un uomo ben diverso). Solamente alla fine della scorsa stagione la abbandona, ma lo fa perchè da uomo ormai "buono" capisce che la battaglia contro gli estranei è la cosa più importante da fare. Una volta fatto ciò, consapevole della fine imminente della sua amata, torna per renderle meno orribile la morte. Per me è tutto perfettamente coerente

    Commenta


    • Originariamente inviato da Lord casco nero Visualizza il messaggio
      A me personalmente il set up della pazzia di Daenerys ha convinto, è lo sviluppo che mi è sembrato forzato. Le motivazioni per diventare pazza Dany le ha, ma manca un fattore scatenante che la faccia precipitare definitivamente nell abisso, a mio avviso. "Lei che guarda la fortezza rossa ecc ecc" mi è sembrata troppo astratta e poco empatica come scelta

      Io fossi stato uno degli sceneggiatori nella 8x04 avrei solamente ferito i draghi e avrei fatto uccidere solo Missandei. A questo punto in questa puntata tutto sarebbe avvenuto come è accaduto, ma questa volta con i due draghi ad attaccare e non solo Drogon. Ci sarebbe stata poi la resa con le campane ecc ma a questo punto un soldato spaventato con un arpione avrebbe ferito mortalmente l altro drago, magari tra le urla di acclamazione della folla. A questo punto Dany avrebbe avuto una motivazione più credibile ed emotivamente più forte per perdere la compostezza che aveva avuto finora e riversare la sua ira sul popolo di KL.

      Non so, poi magari la mia è una boiata, d altronde non sono uno sceneggiatore....
      Ma secondo me l'evento scatenante è l'insieme di cose che le sono successe alla fine dell'episodio scorso. Perde un figlio e la migliore (anzi, unica) amica, e lì sbrocca, basta riguardare la faccia che aveva quando se ne va da KL. In questo episodio appare chiara da subito la sua intenzione, non è una cosa che scatta al momento sul drago. Lo dice espressamente a tutti quando fa il discorso sulle generazioni future, dimostrando ormai di aver perso la brocca.

      Commenta


      • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
        Talmente ben supportato dai fatti che 9 su 10 nel series finale qualcuno la tradirà e per lei finirà male. A meno che B&W non vogliano mettere a segno l’ennesimo sorpresone non adeguatamente supportato dal misero setup narrativo che ormai affligge la serie. Come se poi le non sapesse che Jon e Tyrion, dopo Varys, sarebbero contrariati davanti a un simile modus operandi. Come se non bastasse un drago sputafuoco a incutere timore. Come se avesse senso diventare regina della cenere e seminare paura tra una popolazione di profughi o, meglio, di cadaveri carbonizzati. Come se quello per cui credere di essere nata non fosse crollato, e con quello la sua autolegittimazione, e la mossa più naturale non fosse darsi una ridimensionata e una moderata nel suo “claim of the iron throne”.
        Ridimensionamento e moderazione l'hanno portata a perdere tutto nelle ultime stagioni. Tu cerchi la logica bidimensionale dimenticando che si sta parlando di una donna che si crede scelta dal destino. Lo sarei anche io, se camminassi con tre sassi nel fuoco senza bruciarmi e uscissi con tre draghi.

        Lei sa perfettamente che andranno contro di lei - in realtà Tyrion già lo ha fatto - ma ha armi e potere a sufficienza per sentirsi al sicuro. Jon ha dimostrato di essere più debole di lei - lo dice anche Varys nella quarta - ed è pure ricattabile. Se Jon remasse contro lei potrebbe tranquillamente volare a Nord e obliterare casa sua. Tyrion lo può far ammazzare come Varys quando vuole. Di cosa stiamo parlando? Ha il potere dalla sua ora, legittimato dal terrore dato che dall'ammirazione e dal lignaggio non sarebbe praticabile.

        In ogni caso la mia previsione alla luce della serie è che 10 su 10 le cose andranno male per lei e farà la fine del padre, assetata e ubriacata com'è ora dalla malattia della sua famiglia.

        "A Targaryen alone in the world is a terrible thing". Aemon Targaryen, S1.
        La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

        Commenta


        • Originariamente inviato da trust Visualizza il messaggio
          Non sono d'accordo. Jaime ha sempre messo sopra ogni cosa sua sorella, dalla prima puntata della prima stagione fino all'ultima della scorsa stagione. Anche quando era in atto il suo cambiamento non ha mai smesso di amare la sorella (in maniera anche morbosa come quando fanno sesso accanto al cadavere del figlio nonostante già allora fosse un uomo ben diverso). Solamente alla fine della scorsa stagione la abbandona, ma lo fa perchè da uomo ormai "buono" capisce che la battaglia contro gli estranei è la cosa più importante da fare. Una volta fatto ciò, consapevole della fine imminente della sua amata, torna per renderle meno orribile la morte. Per me è tutto perfettamente coerente
          Che Jaime annusi la disfatta della sorella e cerchi di salvarla ci sta, che lasci Brienne col culo per terra, voltando faccia a ogni possibilità di riscatto e di rifarsi una vita, aderendo passivamente allo stereotipo dell’eroe dannato che ricade, recidivo, nei suoi peccati perché “deve essere così” assolutamente NO. E lo fa pure scusandosi dicendo praticamente “sono una merda umana e merito di morire”. Tutto questo quando? Dopo aver attraversato Westeros apposta per partecipare a una battaglia per la salvezza dell’umanità? Ma dico, stiamo scherzando? Che scappatoia banale e mortificante, sia per lui che per Cersei, che riscopre la sua umanità a un passo dal baratro tramutandosi nella madonna piagnina.

          Commenta


          • A me la 8x5 nel complesso è piaciuta. Dal punto di vista visivo niente da dire, fa proprio il suo lavoro, la stessa cosa vale riguardo ciò che voleva trasmettere a livello emozionale, lo spettatore viene catapultato in un tripudio di angoscia e devastazione.

            Spoiler! Mostra



            .

            Però, c'è sempre un però, non so se siete d'accordo con me, ma se tutto quello che hanno fatto fino adesso ha portato a questo risultato, a cosa è servito?



            Sono andati troppo spediti nel cambiare determinate caratteristiche di alcuni personaggi

            Spoiler! Mostra



            .

            Allora scusatemi

            Spoiler! Mostra



            La 8x3 per me rimane la più bella e paradossalmente la ritengo quella più conclusiva.

            Commenta


            • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
              Che Jaime annusi la disfatta della sorella e cerchi di salvarla ci sta, che lasci Brienne col culo per terra, voltando faccia a ogni possibilità di riscatto e di rifarsi una vita, aderendo passivamente allo stereotipo dell’eroe dannato che ricade, recidivo, nei suoi peccati perché “deve essere così” assolutamente NO. E lo fa pure scusandosi dicendo praticamente “sono una merda umana e merito di morire”. Tutto questo quando? Dopo aver attraversato Westeros apposta per partecipare a una battaglia per la salvezza dell’umanità? Ma dico, stiamo scherzando? Che scappatoia banale e mortificante, sia per lui che per Cersei, che riscopre la sua umanità a un passo dal baratro tramutandosi nella madonna piagnina.
              Cersei riscopre la sua umanità nel momento che vede Jaimie tornare da lei a salvarla per amore, nonostante quanto squallida lei possa essersi rivelata.

              Jaimie è legato a Cersei da qualcosa che va oltre l'amore. Cosa avrebbe dovuto fare? Rimanere a scopare a Winterfell mentre l'amore di una vita nonché gemella affronta una battaglia che per tutta una vita - a parte la parentesi WW - è sempre stata anche la sua? Alla faccia della fan fiction...
              La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Dwight Visualizza il messaggio
                Jaimie è legato a Cersei da qualcosa che va oltre l'amore. Cosa avrebbe dovuto fare? Rimanere a scopare a Winterfell mentre l'amore di una vita nonché gemella affronta una battaglia che per tutta una vita - a parte la parentesi WW - è sempre stata anche la sua? Alla faccia della fan fiction...
                guarda, io sarei anche d'accordo. Ma allora è tutta la parte precedente che è stata gestita male
                tutti qui (me compreso) pensavano che lui stesse andando ad uccidere la sorella - poi che magari non sarebbe riuscito a farlo per tutto quello che hai giustamente detto - ma l'idea era che lui quello stesse andando a fare
                invece qui tutto il processo di redenzione, lo scazzo con la sorella e l'avvicinamento a brienne, sono stati fondamentalmente irrilevanti o comunque mal gestiti



                Honour to the 26s

                Commenta


                • Si, ma io continuo a vedere gente che si affanna a spiegare l'ovvio, a spiegare le scene.
                  "Deanerys si comporta così perché...", "Cersei si comporta così perché...", etc.

                  Ma si, lo vediamo che si comportano così ed è fin troppo palese il motivo per cui si comportano così. La serie non fa il minimo sforzo di renderti complessa, stratificata o articolata la lettura. Non ci serve che qualcuno ci dica che Deanerys è impazzita perché si vede uccidere l'ancella, perché si sente isolata, perché Jon è più amato di lei, perché è più legittimo di lei sul trono, perché vede sfumare il sogno di una vita, etc, etc. Cioè, si vede, è palese, è ovvio!

                  Non potete rispondere così a chi vi dice che i personaggi sono stati sviluppati male, sono stati resi delle caricature di loro stesso, sono stati appiattiti, che i loro archi narrativi sono stati chiusi frettolosamente e forzatamente.


                  C' era un altro tipo di costruzione per questa serie fino anche solo alla stagione scorsa. Prima si andava di cesello, ora vanno di martello pneumatico. Prima era Una Tomba per le Lucciole, adesso è Pearl Harbor di Bay. Ci raccontano tutti e due la seconda guerra mondiale... ma non sono la stessa cosa.

                  Commenta


                  • Mettendo in conto che anche questa puntata, come tutte le altre dalla stagione 7 in poi, soffre un po' della fretta degli autori, devo dire che mi è piaciuta parecchio. Ottima l'idea di trasformare quella che poteva essere l'ultima, grande battaglia epica della serie in una carneficina in cui si perdono i confini morali dei protagonisti, tramutando la vittoria tanto attesa in un dramma sia per i vinti che per i vincitori. La parte iniziale della battaglia segue la preparazione dell'esercito in difesa, il nemico che poi tanto nemico non sembra. Praticamente un ribaltamento rispetto alla puntata 3, dove la camera indugiava sui "buoni" che si preparavano allo scontro finale. E infatti fa impressione vedere poi l'esercito del Nord (che la serie praticamente porta a tifare durante tutta la sua durata) accanirsi sulla popolazione di King's Landing. Gli stessi soldati per cui tifavi due puntate prima di colpo vengono visti sotto la luce cruda e detestabile della realtà che sgonfia qualsivoglia afflato eroico. Da questo punto di vista perfetta l'idea di una prospettiva "a terra", in cui si prendono le parti dei poveracci che pagano le conseguenze delle scelte ed azioni dei potenti.
                    Regia, fotografia e messa in scena fantastici (la scena finale con Arya e la pioggia di cenere visivamente magnifica), colonna sonora invece meno presente di quanto mi aspettassi.

                    Sul problema della scrittura e degli archi narrativi non ho particolari riserve. Come già detto da altri la decisione di Daenerys di radere al suolo la città poteva essere rese un filino meglio ma di base non ho trovato il percorso intrapreso "out of character", anche perché alla fine Daenerys è sempre stato un personaggio in bilico tra la bontà e la spietatezza e quindi entrambe le direzioni potevano essere valide e coerenti con quanto si è visto durante la serie.
                    Anche su Jaime non ho trovato particolari problemi (a parte per la parentesi Euron, personaggio ridicolo fino alla fine), posso capire la frustrazione di chi si aspettava una crescita in positivo ma in fin dei conti il suo percorso non è tanto diverso da quello di un tossico che prova ad uscirne, sembra quasi ci riesca e poi ci ricasca. Molto realistico. E la fine anticlimatica tra i due amanti/gemelli è degna dei personaggi miseri quali alla fine erano.

                    Mi piace meno invece come è stato (non) scritto Jon Snow. Sembra quasi un personaggio secondario anche solo per il risicato numero di battute che gli danno.
                    D'altra parte però devo dire che mi è piaciuto il momento in cui si trova suo malgrado preso in mezzo ai deliri della guerra, mi ha dato un po' la sensazione di vedere probabilmente l'unico vero eroe della serie perdere la sua "innocenza" passivamente, contro la sua volontà. Nel momento stesso in cui la sua armata si è messa a sterminare la popolazione, lui di colpo diventa suo malgrado il rappresentante di quelle atrocità (perché capo dell'esercito ed alleato di Daenerys) e infatti mi viene quasi da pensare che, alla fine di tutto, probabilmente non ci sarà posto neanche per lui sul trono, perché ormai compromesso quanto la zia.

                    Varys è un altro di quelli che paga la fretta di chiudere. Semplicemente, farsi beccare così non è da lui. Ma avevo già la sensazione che avrebbero sotto-utilizzato il personaggio nel momento stesso in cui hanno tagliato la gola a Ditocorto. Per certi versi ho sempre visto Got come una partita di scacchi tra i due e, con la morte di uno, l'altro ha perso inevitabilmente un po' della sua "forza".

                    Potevano fare un lavoro migliore, più articolato, rispettando le caratteristiche della serie? Sicuramente ed è un gran peccato che abbiano voluto chiudere così in fretta. La puntata è orribile? Secondo me no.

                    Se non altro i lettori potranno, forse, trovare un minimo di conforto in più negli ultimi due libri che Martin sta scrivendo. Indipendentemente da come li farà finire, il lavoro sarà sicuramente più completo, articolato ed appagante.

                    Commenta


                    • Bella puntata registicamente e tecicamentte
                      Ma che schifo narrativamente .. Che poi io dico ok Dany è figlia del re folle.. Destinata a impazzire...ma non in 3 puntate... Avessero approfondito meglio avrei apprezzato.. .
                      Io lavoro in ambito medico e se uno è pazzo non succede dal giorno alla notte, ma ci sono chiari segni nel corso del tempo.
                      Ma se doveva impazzire come mai non é impazzita quando il fratello l'ha venduta o quando ha perso il figlio mai nato e Khal Drogo.
                      Finale mal scritto e buttato lì così solo per shockare.
                      Povera saga di Star Wars.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Woody Visualizza il messaggio
                        Si, ma io continuo a vedere gente che si affanna a spiegare l'ovvio, a spiegare le scene.
                        "Deanerys si comporta così perché...", "Cersei si comporta così perché...", etc.

                        Ma si, lo vediamo che si comportano così ed è fin troppo palese il motivo per cui si comportano così. La serie non fa il minimo sforzo di renderti complessa, stratificata o articolata la lettura. Non ci serve che qualcuno ci dica che Deanerys è impazzita perché si vede uccidere l'ancella, perché si sente isolata, perché Jon è più amato di lei, perché è più legittimo di lei sul trono, perché vede sfumare il sogno di una vita, etc, etc. Cioè, si vede, è palese, è ovvio!

                        Non potete rispondere così a chi vi dice che i personaggi sono stati sviluppati male, sono stati resi delle caricature di loro stesso, sono stati appiattiti, che i loro archi narrativi sono stati chiusi frettolosamente e forzatamente.


                        C' era un altro tipo di costruzione per questa serie fino anche solo alla stagione scorsa. Prima si andava di cesello, ora vanno di martello pneumatico. Prima era Una Tomba per le Lucciole, adesso è Pearl Harbor di Bay. Ci raccontano tutti e due la seconda guerra mondiale... ma non sono la stessa cosa.
                        E' tutto affettato con l' accetta, si è persa ogni sottigliezza.
                        Al cinema un buono sceneggiatore e un bravo regista sono capaci di costruire storie complesse e corali in due e tre ore, in televisione evidentemente non ne bastano dieci o venti o trenta (almeno in questo caso).
                        La fotografia di come è stata accolta questa ultima stagione dalla critica internazionale: uno sprofondo senza fine. Sono tutti scemi?

                        Commenta


                        • la prima 92, la seconda 88...

                          oh, che dany e quella al quale drogo squaglio la testa del fratello, stronzissimo si ma comunque unico membro della sua famiglia ancora in vita, con il quale era presumibilemente cresciuta assieme e non ha battuto ciglio perchè era un ostacolo al trono...si, è stata sempre una persona normale, salutava sempre tutti divevano...

                          dop SW con ep VIII...adesso va : il mio GoT è differente.
                          Ultima modifica di Variabile Ind.; 14 maggio 19, 15:27.

                          "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                          "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                          ~FREE BIRD~

                          Commenta


                          • Dai ragazzi.. è inutile stare qui a spiegare la puntata, l'abbiamo capito tutti il passaggio della follia di Daenerys e per quanto Andrea creda che sta roba sia un TWIST GENIALE (LOL) ma così geniale che già ne parlavamo pagine indietro, io non discuto su questo.. anzi ero uno dei favorevoli a questo cambiamento e lo avevo ipotizzato.. ma andava costruito, delineato, giustificato e potenziato entro le 3 puntate mancanti con un SENSO LOGICO.

                            Qui vediamo cosa succede e a livello spettacolare alzo le mani e grido alla bellezza, ma per il resto poi le mani me le metto nei capelli se penso alla scrittura e al come ci si arriva.

                            Non c'è proprio nulla di geniale, c'è una costruzione pessima, che avviene come il giorno e la notte e il pubblico non ha i giusti feedback per accettarla del tutto. Sono gli stessi problemi degli spostamenti che affliggono la serie e che sono evidenti anche dalla scorsa puntata... le truppe di Jon ci mettono 2 giorni per arrivare a KL... Euron che fa l'imboscata con le navi e rapisce Missandei, si ha la sensazione che ci metta tipo 2 minuti, visto che la sequenza dopo taglia su di lui a KL insieme a Cersei. E' tutto raffazzonato, forzato. Non c'è respiro in nulla.. e le dinamiche sono talmente stupide che le motivazioni non reggono il peso di quel che poi vediamo.

                            Sinceramente ho grande timore che sti due a scrivere uno SW facciano delle cagate supreme, altro che.
                            # I am one with the Force and the Force is with me #

                            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                              la prima 92, la seconda 88...

                              oh, che dany e quella al quale drogo squaglio la testa del fratello, stronzissimo si ma comunque unico membro della sua famiglia ancora in vita, con il quale era presumibilemente cresciuta assieme e non ha battuto ciglio perchè era un ostacolo al trono...si, è stata sempre una persona normale, salutava sempre tutti divevano...

                              dop SW con ep VIII...adesso va : il mio GoT è differente.
                              le prime due sono GOT allo stato puro

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Woody Visualizza il messaggio
                                Si, ma io continuo a vedere gente che si affanna a spiegare l'ovvio, a spiegare le scene.
                                "Deanerys si comporta così perché...", "Cersei si comporta così perché...", etc.

                                Ma si, lo vediamo che si comportano così ed è fin troppo palese il motivo per cui si comportano così. La serie non fa il minimo sforzo di renderti complessa, stratificata o articolata la lettura.

                                C' era un altro tipo di costruzione per questa serie fino anche solo alla stagione scorsa. Prima si andava di cesello, ora vanno di martello pneumatico. Prima era Una Tomba per le Lucciole, adesso è Pearl Harbor di Bay. Ci raccontano tutti e due la seconda guerra mondiale... ma non sono la stessa cosa.
                                Esattamente. È quello che ho cercato di spiegare anche io pagine fa nel dibattito nato intorno alla terza puntata. Quando si veniva accusati di non aver avere uno sguardo obiettivo per "aspettative disattese", quando il problema era fin da allora chiaro non fosse un problema di aspettative. Ma vedo che in alcuni se ne sono accorti con qualche puntata di ritardo.

                                Dai vedrete che alla fine le stagioni 9 e 10 usciranno. E saranno tutta una extended version di questa ottava

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X