annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Game of Thrones - HBO

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Sir S. Drake Visualizza il messaggio

    NON LEGGETE SE NON VOLETE SPOILER (LEAK) SULLA 8X06
    Spoiler! Mostra
    Mah. Io non ho letto quello però vabbè vedremo.

    Commenta


    • lo ripeto, per me Arya tenta di ammazzare Daenerys, invece riesce solo ad accecarla da un occhio (si compie la profezia detta da Melisandre su arya che chiude gli occhi), Daenerys giustizia Arya cosa che manda Jon fuori di testa che si uccide a vicenda con la zia. Bran si impossessa della mente del drago per farlo suicidare ma poco prima di riuscire nel suo intento, Drogon "esce dal trance" divora Bran e muore stremato

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sir S. Drake Visualizza il messaggio

        Sparo una boiata: ma perchè se in luogo chiuso qualcuno la pugnala o le spara un dardo con una balestra? Drogon potrebbe benissimo essere distante da lei come lo si è visto alla roccia del drago o a grande inverno, vicino ma non sempre accanto a lei.
        Ma infatti ho specificato una furba dormirebbe sempre col drago e non si separerebbe mai da lui.. Comunque dovrebbero far fuori anche Drogon.
        Questi draghi li odiano proprio i creatori della serie.
        A sto punto avrei preferito come finale lei che si insedia sul trono come tiranno e fa fuori tutti e Grande Inverno bruciata e distrutta. Altro che Nozze Rosse così. Finale amatissimo.
        Ultima modifica di domcobb88; 16 maggio 19, 15:55.

        Commenta


        • Spoiler! Mostra

          Commenta


          • Comunque più la.riguardo e piu mi piace da impazzire. Drogon che sfonda la porta , la.carica.Dei dothraki verso strickland, il massacro una volta suonata la.campana, il cleganebowl intervallato da arya e tutto il suo piano sequenza mentre scappa coi civili. La morte dei lannister e danana che va verso la.fortezza rossa..fantastico

            Commenta


            • Originariamente inviato da Dwight Visualizza il messaggio
              Che sia uno più in alto di lei dovrebbe metterle il cuore in pace? LOL! Questa prospettiva la sta logorando e per evitarla si mette pure a supplicare. Lei, la regina dei Draghi. Di cosa stiamo parlando?
              Dovrebbe metterle in cuore in pace il fatto che sia uno della sua FAMIGLIA, un amico, un alleato, un AMANTE. Uno che non è nemmeno interessato al potere, uno che potrebbe addirittura sposare. Perché dovrebbe essere una prospettiva che la logora? Perché lo stesso diritto di nascita in cui crede l'ha tradita? Che senso ha provare quella rabbia lì, appollaiata sulle mura, dopo aver messo in ginocchio il nemico? Dovrebbe prenderla come un'eloquente risposta divina, un segno che le faccia capire di non essere tagliata per la leadership. Lei, mother of dragons che crede nel destino. Cascare con entrambi gli stivali nel ruolo di tiranno non fa parte del suo percorso, non con questa fretta e superficialità, non per lei che fino a una stagione fa giurava di non essere come Cersei. Tutto perché la causa scatenante è la vista di un palazzo? Posso capirlo, ma non posso accettarlo. Manca un maledetto SET UP a quell'incontro, non c'è una dannata dialettica. La drammaturgia non esiste, non c'è approfondimento psicologico. Siamo arrivati al capolinea e ancora lo show ricade nella necessità di stupire il pubblico con questi giochetti, quando l'idea doveva essere tirare dritti alla meta? Bella roba.

              Ribadisco, sembra che possa accadere tutto e il contrario di tutto, a discapito del build up dei personaggi. Il tracollo di Daenerys è un mero plot device, una scorciatoia utile tagliare il traguardo il prima possibile, contrario a ogni logica di costruzione. Anche solo uno spiraglio di ambiguità che facesse intendere allo spettatore un lato calcolatore del personaggio poteva andare bene, ma niente. Dopotutto sembra che la formula dello shock gratuito sia quella prediletta da D&D per stupire il pubblico. in negativo.

              Ma poi parli ancora dopo che è stato riesumato un tuo post di tre settimane fa?

              "Il problema non è il problema, il problema è il tuo atteggiamento verso quel problema".

              Ma che c'entra Sansa. Dany commette un genocidio - coadiuvato da una condizione emotiva al collasso frutto delle perdite e persino del goffo tradimento di Jon che ha innescato il meccanismo che tanto temeva - perchè il terrore è l'ultima leva che le rimane per portare a casa ciò che ha da sempre pensato fosse suo ma che tecnicamente non lo è più! Ma è così difficile? E tutto questo accumularsi esplode poi alla vista di quel monumento alla sua illusione di amata e rispettata legittima erede al Trono. Io in tutta sincerità non credevo si arrivasse a questo, ma il "tradimento di Jon" cambia tutte le carte in tavola. Non ho mai creduto che Dany potesse ucciderlo come qualcuno ipotizzava a inizio stagione (e infatti a Winterfell lo salva pure) ma sia il fatto che per causa sua si sia innescato questo meccanismo che porterà alla sua delegittimazione agli occhi di tutto il continente sia che lui non possa amarla come prima in quanto sua zia indubbiamente la consuma, perchè certifica ufficialmente la menzogna a fondamento di tutto il suo percorso e l'allontana dall'uomo che amava. Lei non solo ha meno diritto di lui, ma in più ora lo sanno tutti e quindi sia il disamore che i complotti serpeggiano contro di lei. Ho ripetuto centro volte che succede tutto molto velocemente e che per far quadrare meglio le cose sarebbero servite più puntate e che indubbiamente la scrittura delle ultime season sia più pigra degli albori - basta pensare al trattamento di tutto ciò che ruota attorno a Cersei nella S8 - ma ciò non toglie che gli ingredienti per giustificare e comprendere la sua discesa nella follia ci siano tutti.
              Sì ma non quotare i pezzi sbagliati del mio post precedente.

              La regia si sofferma su Daenerys che guarda con disprezzo la Red Keep, senza mai abbassare gli occhi, e questo dovrebbe significare che attaccherà la Red Keep. Invece no, attacca il popolo indifeso. E il bello è che a Cersei non gliene frega niente della città e degli abitanti della capitale, da lei usati appositamente come scudo. Se trucidarli bombardandoli con le fiamme al napalm non è una contromossa idiota io non so davvero cosa possa esserlo. L'obiettivo è farsi temere e obbedire dando almeno la possibilità di farlo, come succede con i Tarly. Emilia Clarke recita mimando un'espressione furiosa, ma non è la rabbia per tutto ciò che ha passato, sta proprio ribollendo per qualcosa che le è appena successo. Peccato che non ha nessun motivo per provare un simile sentimento, proprio in quel luogo e in quel momento: non dopo aver raccolto vittorie su vittorie (contro la flotta nemica, la compagnia dorata e le baliste) che, psicologicamente, rinfrancano e ridanno fiducia. Capitasse un fatto imprevisto, qualcosa di grave, che faccia scattare una molla, allora capirei. Ah già, per te è roba da telenovela Marvel. Fatto sta che nella sintassi emotiva del racconto è assolutamente forzato che un personaggio come Daenerys reagisca con un sentimento così disallineato alle prospettive di vittoria che ha davanti. Per lei era richiesto che qualcosa, in quel momento, la facesse scegliere di attaccare le strade della città. Quello sarebbe stato coerente con il suo percorso, non che prendesse una decisione arbitraria sotto il peso di emozioni negative controbilanciate da una partita dominata alla grande e da un trionfo letteralmente annunciato dalle campane. Il sadismo di una vendetta covata nella rabbia e nel rimorso è un comportamento da Cersei, già messo in atto, e con un setup da manuale. E non mi riferisco solo alla sequenza che anticipa l'esplosione del tempio di Baelor.

              Daenerys non ha mai parlato della Red Keep, non si è mai saputo cosa significasse per lei. È impossibile comprendere quel sentimento di furia selvaggia che prova, come ho detto, è completamente disallineato non solo alle prospettive di vittoria ma anche alla rapida inversione dei pronostici che il suo attacco ha reso possibile. È proprio una situazione poco credibile, una reazione eccessiva, motivata senza convinzione.
              Ultima modifica di SE7EN; 16 maggio 19, 16:54.

              Commenta


              • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                Daenerys non ha mai parlato della Red Keep, non si è mai saputo cosa significasse per lei. È impossibile comprendere quel sentimento di furia selvaggia che prova, come ho detto, è completamente disallineato non solo alle prospettive di vittoria ma anche alla rapida inversione dei pronostici che il suo attacco ha reso possibile. È proprio una situazione poco credibile, una reazione eccessiva, motivata senza convinzione.
                L'idea che mi sono fatto a tal proposito è che lei nei giorni precedenti abbia covato un sentimento di vendetta estremo. Anche la discussione pre-attacco quando si rivolge a Verme Grigio dicendogli che capirà il momento sta a significare che resa o non resa di Cersei, l'intenzione era di fare un barbecue.
                Ultima modifica di Sir S. Drake; 16 maggio 19, 17:07.

                Commenta


                • Si l'intenzione c'era già dopo l'uccisione di Missandei secondo me. Quella è stata la goccia, poi tutto il discorso riguardante la paura da trasmettere per farsi considerare regina e non solo esserlo. Ha dato una mano in Po tutto. Io non la vedo affatto forzata come cosa anzi. Le ragioni che spingono danana e farlo son chiare e concise. Potevano spenderci una puntata in più o due?forse.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                    Dovrebbe metterle in cuore in pace il fatto che sia uno della sua FAMIGLIA, un amico, un alleato, un AMANTE. Uno che non è nemmeno interessato al potere, uno che potrebbe addirittura sposare. Perché dovrebbe essere una prospettiva che la logora? Perché lo stesso diritto di nascita in cui crede l'ha tradita? Che senso ha provare quella rabbia lì, appollaiata sulle mura, dopo aver messo in ginocchio il nemico? Dovrebbe prenderla come un'eloquente risposta divina, un segno che le faccia capire di non essere tagliata per la leadership. Lei, mother of dragons che crede nel destino. Cascare con entrambi gli stivali nel ruolo di tiranno non fa parte del suo percorso, non con questa fretta e superficialità, non per lei che fino a una stagione fa giurava di non essere come Cersei. Tutto perché la causa scatenante è la vista di un palazzo? Posso capirlo, ma non posso accettarlo. Manca un maledetto SET UP a quell'incontro, non c'è una dannata dialettica. La drammaturgia non esiste, non c'è approfondimento psicologico. Siamo arrivati al capolinea e ancora lo show ricade nella necessità di stupire il pubblico con questi giochetti, quando l'idea doveva essere tirare dritti alla meta? Bella roba.
                    Se ti fai queste domande significa che sei veramente duro di comprendonio, o perlomeno ti servirebbero dei remainder pop up per essere imboccato. Te l'ho già chiesto prima: ma che serie stai guardando?

                    Lo dice esplicitamente Varys che l'idea di un matrimonio sarebbe impossibile per ovvie ragioni: Jon avrà anche Targaryen come cognome ufficiale ma è un uomo del nord e al nord non ci si sposa coi parenti. Lo certificano pure i continui rifiuti di Jon nelle ultime puntate nell'intimità. In più, e qui entra in gioco la logica a te tanto cara che sbandieri a convenienza, ti sembra realistico che un personaggio come Daenerys possa accettare di condividere il Trono con uno che rappresenta direttamente una minaccia assoluta alla sua legittimazione? Lei ovviamente passerebbe in secondo piano perchè si sa a Westeros i cazzi contano ed è Jon l'eroe, non la figlia del re folle che ha portato con se guerrieri stranieri. Potrebbe avere senso solo se ci fosse un figlio di mezzo come credevo accadesse, ma non è così. Critichi tanto D&D ma fai delle osservazioni frutto di una totale noncuranza della psicologia di un personaggio costruita nell'arco di 72 puntate. Eddai su. Se nella prossima puntata D&D ci proporranno Dany che chiede a Jon di sposarlo allora sarò pronto a dire che D&D sono due imbecilli. Poi continui a spostare il focus e ti soffermi tanto sui particolari senza tenere in considerazione il contesto generale. So che ragioni per compartimenti stagni e magari ricordi solo quello che conviene ma Daenerys è tutta la serie che alterna bei discorsi a discorsi da tiranno. Non fosse stato per Jorah e Tyrion avrebbe già raso al suolo diverse città. Questa tensione, arginata fino a ieri, c'è sempre stata. Daenerys è un personaggio complesso ma capisco che l'immedesimazione se non si è imboccati con l'evidenziatore può fare scherzi. Io non pensavo andassero in questa direzione ma ciò non toglie che non sia fondata.

                    Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                    Ma poi parli ancora dopo che è stato riesumato un tuo post di tre settimane fa?
                    Quanto sei infantile.

                    Cosa proverebbe poi? Che ho sbagliato pronostico? Non ho la palla di vetro - anche se a forza di parlare con te mi stanno crescendo due palle di marmo - e prima della Lunga Notte non si erano certo accumulate tutte quelle variabili che hanno fatto da causa scatenante. Tra l'altro io partivo dal presupposto CERTO (sbagliando) che il NK arrivasse fino alla fine in qualche modo e che Dany fosse incinta, cosa che avrebbe cambiato TUTTO. Ma certamente non ho sbagliato quando ho sottolineato come Dany provasse amore per Jon nonostante il suo lignaggio. All'epca si discuteva che Dany avrebbe ucciso Jon (ROBA ASSURDA ALLA LUCE DELLE PRECEDENTI PUNTATE) e difatti la puntata dopo lo ha puntualmente salvato. Ora che è in modalità Hitler tutto può succedere. Daenerys ha presentato comunque istinti ambivalenti per tutta la serie, ma io ero convinto che Jon sarebbe riuscito a ingravidarla (c'è un dialogo nella 7x07 che me lo aveva fatto supporre) quindi ovviamente come conseguenza ho ipotizzato che non sarebbero stati esplorati.


                    Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                    Sì ma non quotare i pezzi sbagliati del mio post precedente.

                    La regia si sofferma su Daenerys che guarda con disprezzo la Red Keep, senza mai abbassare gli occhi, e questo dovrebbe significare che attaccherà la Red Keep. Invece no, attacca il popolo indifeso. E il bello è che a Cersei non gliene frega niente della città e degli abitanti della capitale, da lei usati appositamente come scudo. Se trucidarli bombardandoli con le fiamme al napalm non è una contromossa idiota io non so davvero cosa possa esserlo. L'obiettivo è farsi temere e obbedire dando almeno la possibilità di farlo, come succede con i Tarly. Emilia Clarke recita mimando un'espressione furiosa, ma non è la rabbia per tutto ciò che ha passato, sta proprio ribollendo per qualcosa che le è appena successo. Peccato che non ha nessun motivo per provare un simile sentimento, proprio in quel luogo e in quel momento: non dopo aver raccolto vittorie su vittorie (contro la flotta nemica, la compagnia dorata e le baliste) che, psicologicamente, rinfrancano e ridanno fiducia. Capitasse un fatto imprevisto, qualcosa di grave, che faccia scattare una molla, allora capirei. Ah già, per te è roba da telenovela Marvel. Fatto sta che nella sintassi emotiva del racconto è assolutamente forzato che un personaggio come Daenerys reagisca con un sentimento così disallineato alle prospettive di vittoria che ha davanti. Per lei era richiesto che qualcosa, in quel momento, la facesse scegliere di attaccare le strade della città. Quello sarebbe stato coerente con il suo percorso, non che prendesse una decisione arbitraria sotto il peso di emozioni negative controbilanciate da una partita dominata alla grande e da un trionfo letteralmente annunciato dalle campane. Il sadismo di una vendetta covata nella rabbia e nel rimorso è un comportamento da Cersei, già messo in atto, e con un setup da manuale. E non mi riferisco solo alla sequenza che anticipa l'esplosione del tempio di Baelor.

                    Daenerys non ha mai parlato della Red Keep, non si è mai saputo cosa significasse per lei. È impossibile comprendere quel sentimento di furia selvaggia che prova, come ho detto, è completamente disallineato non solo alle prospettive di vittoria ma anche alla rapida inversione dei pronostici che il suo attacco ha reso possibile. È proprio una situazione poco credibile, una reazione eccessiva, motivata senza convinzione.
                    Perdonami, se scrivi infondatezze è giusto smontarle. La prossima volta avvisa in anticipo se stai scrivendo pezzo sbagliati.

                    In ogni caso Daenerys attacca tutto, anche la Red Keep. Sterminare KL nella sua testa è il prezzo da pagare per ottenere un potere duraturo facendo leva sulla paura. Se qualcuno le va contro, questo è quello che succede. Provateci adesso a non essere fedeli. Dato che non ha appoggio REALE - anche perchè Yara conta come un due di picche, Dorne non si sa nemmeno chi la comandi, Alto giardino è obliterata - ne tantomeno fiducia da parte dei Lord lo strumento con cui imporsi è questo. Ovviamente si tratta di una deriva che le causerà una brutta fine, non è certamente uno scatto fatto in un momento di sanità mentale e psicologica. Ma le ragioni dietro la sua scelta sono concrete e il motivo di tale distruzione più volte suggerito. Mi chiedo ma è così difficile?

                    Chiaramente TUTTO QUESTO va tenuto conto della condizione psicologica con cui arriva a questa scelta, nonché dell'istinto alla violenza che è stato teaserato per tutta la serie. Un mix di eventi e motivazioni LOGICHE che portano a questa soluzione. Un mix di eventi che era difficile prevedere con certezza e in questa misura alla fine della 8x02. Perchè un conto è dire Dany diventerà pazza e un conto è costruire attorno una cornice in grado di giustificarlo. E per me stavolta D&D l'hanno fatto. Personaggi per dire come Cersei ed Euron nella S8 li hanno proprio lasciati andare invece. Di Euron frega cazzo a nessuno ma con Cersei dispiace.
                    Ultima modifica di Dwight; 16 maggio 19, 18:24.
                    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                    Commenta


                    • L'unica cosa che potrebbe salvare Dany or ora è un bel pargoletto
                      Essendo figlio di Jon, nessuno del Nord la toccherebbe. Ma ormai, dopo 5 puntate, penso sia impossibile che ciò accada.

                      Commenta


                      • Ecco, dato che è venuto fuori il discorso: se Dany nella prossima proponesse a Jon di sposarla sarebbe qualcosa di assurdo. Primo, perchè per un personaggio che si è macchiato di tali atrocità per ottenere il potere mettersi a fianco il vero, buono, amato e legittimo erede vanificherebbe al 100% la sua azione spietata. Secondo, andrebbe contro alla stessa idea di Dany che si vede come unica e predestinata comandante di Westeros. Un conto sarebbe sposare qualche fantoccio per convenienza, un conto sarebbe sposare Aegon Targaryen, che la metterebbe in ombra per forza di cose. Se in preda alla pazzia dovesse venire fuori con questa ipotesi lo farebbe solo per una qualche speranza di consolidare i rapporti con il Nord e la Valle, ma alla luce di The Bells sarebbe un controsenso. SPERO D&D non se ne vengano fuori con questa cosa perchè vanificherebbe una settimana a difendere questo "twist" e ci consegnerebbe una cazzata madornale.
                        La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                        Commenta


                        • Io penso che un altra genialata sia stato far credere a tutti che è fine settima stagione fosse incinta per poi mostrare che non c e nulla.di vero. Quanti non avrebbero scommesso su una gravidanza di Dany? ed invece ecco il twist. Grazie Martin finalmente una serie coraggiosa che ribalta tutte le.certezze.

                          Commenta


                          • E la reazione del pubblico medio mostra proprio con forza questo coraggio avuto dallo scrittore. Prendere l'eroina e ribaltarla completamente. Boh top assoluto

                            Commenta


                            • Insomma il riassunto delle ultime pagine è: "se non avete capito la bellezza della serie è colpa vostra".

                              Ma argomentare senza cercare di indovinare il pensiero altrui?

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Riof85 Visualizza il messaggio
                                Ampliare questo discorso oltre il mostrare materialmente che Daenerys non ha supporti vuol dire mettersi a fare gli spiegoni sull'ovvio. Aggiungere episodi per un discorso che si spiega bene in poche scene fatte bene vuol dire allungare il brodo.
                                Non c'era da aggiungere nessun episodio, hai tre puntate da 70-80 minuti. Se tu storyteller non sei in grado di sviluppare una storia che in 3 episodi possa condensare perfettamente la vicenda, non è colpa dello spettatore ma, tua che non sei stato in grado di far capire il tuo intento.

                                Ripeto: non c'è nulla di difficile in sti episodi da capire né da seguire, ma avete preso il pubblico rimasto deluso dalla puntata, per una massa di rincoglioniti fan isterici delle romance e dei personaggi fine a se stessi?

                                Gli scontenti delle puntate non sono i nerd che vogliono il libro fotocopiato, ma il pubblico generale che si è sentito preso per il culo da un twist non sense perché non supportato da nulla di così significativo. è una risoluzione del conflitto semplicistica, che tolta la spettacolarità in se dell'azione non ha consistenza.

                                La costruzione è importante, se la toppi, fai perdere tutto il messaggio che c'è dietro. Le parole poi non potete utilizzarle solo a vostro piacimento. Altrimenti io ti prendo il dialogo di quando dice "SE ce ne sarà bisogno farò un massacro" ma il punto è che non ce n'era bisogno, non da quello che il pubblico vede.

                                Daenerys non ha mai atteggiamenti assolutistici durante il piano, così come lo spettatore non ha mai la possibilità di assistere ad un momento solitario di lei che rimugina, pensa e riflette. Non servono spiegoni, basta anche una scena di lei chiusa nella sua stanza, che guarda dalla cunetta il suo drago e pensa, avvolta nella sua totale solitudine. Servivano situazioni più come quella del banchetto della scorsa puntata.. show don't tell. Semplice, intuitivo e arriva subito allo spettatore.

                                E' più evocativa una roba del genere che sentir dire da Varys "ah ok è chiusa nelle sue stanze e non vuol mangiare". Che sensazioni vuoi far provare allo spettatore con le frasette? Il linguaggio visivo è importantissimo. Tant'è che poi all'altra metà del pubblico a cui la puntata è piaciuta, non interessa nulla dei dialoghi.. ma guardano il drago che sfonda tutto e dicono "che spettacolo mamma mia! geni!" e gridano al capolavoro.

                                Gli alleati c'erano eccome, il problema è solo nella testa di Daenrys ma siccome la vicenda non è dal punto di vista di Daenerys e tu pubblico non stai vivendo il disagio di Daenerys, sei solo partecipe del suo caos e ti dici "ma che cazz sta facendo?" un po' come quel che sta pensando Jon Snow.

                                Il POV del pubblico non c'è su Daenrys, quindi al momento, circoscrivendo il tutto a questa puntata, senza considerare quella che verrà, tutto ciò che fa, appare non sense e non giustificato da tutto quel lungo elenco di robe che hai fatto, le quali invece servivano solo ad instillare un dubbio, non una certezza delle sue gesta.

                                Da come parli, sembra che il gesto di Daenrys fosse una certezza assoluta, ma non è così, altrimenti non lo chiameremmo nemmeno "twist" e ce lo saremmo aspettato tutti, se fosse stato così lapalissiano.

                                Originariamente inviato da Riof85 Visualizza il messaggio
                                Si vede chiaramente che Daenerys vola controluce nel momento dell'attacco ad Euron, dunque è molto difficile riuscire a mirare qualcosa che si vede poco.
                                Sì ok.. se vogliamo prenderci in giro con questa stronzata (che gira pure nei social) ce la possiamo far andare bene per le prime baliste. non per tutta la battaglia... o vuoi dirmi che rimane in controluce per tutto il tempo? LOL

                                Se adesso mi stai addirittura dicendo che non c'è stata una palese diversità tra il funzionamento delle baliste nella 8x04 e in questa (che erano pure il triplo sparse ovunque, tra navi e mura) puntata, beh.. è proprio difendere l'indifendibile eh.

                                Sono proprio ste cagatine, che messe tutte in fila creano il non sense della scena.

                                baliste che non funzionano + compagnia dorata che non serve a una cippalippa (e mi chiedo a sto punto i famosi elefanti che avrebbero risolto lol -è una battuta questa-) + drago invincibile che distrugge tutto da solo + esercito che si moltiplica + gente del nord che prende a violentare donne per strada e si ribellano a Jon + Arya che rinuncia a cancellare un altro nome dalla sua lista (quando è stato fino alla puntata prima, la sua unica ragione di vita) + Jaime che torna pirla + il popolo messo come difesa del palazzo che non serve più a un piffero

                                come risultato danno un totale non sense, che trova il suo risvolto massimo nella sequenza di Daenerys che prende e brucia tutto.

                                Capisci che tutto l'elenco che hai fatto tu, si perde contro tutta sta roba?

                                Originariamente inviato da Riof85 Visualizza il messaggio
                                E' sempre stato buoni contro cattivi. Con tante tonalità di grigio, ma è sempre stato Stark buoni contro Lannister cattivi.
                                Ma anche no.

                                Questo nelle prime puntate magari. Ma quando Cersei è stata picchiata, umiliata e presa a sassate, il pubblico ha empatizzato con lei e ha esultato nel vedere esplodere una cattedrale. Ma ancor prima il pubblico ha rivalutato Jaime quando perdendo la sua mano, ha ritrovato la sua umanità e cavalleria. Il nano che è un Lannister, ha sempre avuto il favore del pubblico... e sono esistiti anche conflitti interni nelle stesse due famiglie.

                                Ridurre il tutto a buoni vs cattivi è come tu hai vissuto la serie magari. Ma il gioco del trono è fatto proprio di situazioni che una volta ti fanno propendere per una cosa e/o successiamente nell'altra. Lo show si è sempre potuto permettere di giocare con astuzia con le zone grigie, altro che. Anche perché sono sempre state 4 le casate su cui la storia si sviluppava: Stark, Lannister, Targaryen e Baratheon... e tutte e 4 hanno avuto momenti buio e altri di luce.

                                Nella stagione conclusiva, se vuoi arrivare al dunque, non lo fai distruggendo un personaggio, facendo fuori tutti i presunti cattivi e sperare che il pubblico accetti il nuovo "villain" alla penultima puntata. Per me non andrà a finire così, ma lo spero per loro... perché sarebbe un epilogo scontato e banale.

                                L'unico vero "nemico" che è sempre stato tale dall'inizio alla fine era il NK, non Cersei né tutti gli altri.

                                Daenerys folle vs tutti è una roba stupidissima.

                                Anche se la 8x05 fa pensare a un punto di non ritorno, il vero twist sul personaggio me lo aspetto ancora; troppo facile far credere che sia diventata folle come suo padre (che poi il padre non era diventato matto, per colpa di Bran?) e porla come il nemico da sconfiggere. Preferisco pensare che l'abbia fatto per purificare Westeros, perché il fuoco da sempre nella serie è simbolo di purificazione e rinascita.. come il Dio che ha resuscitato Jon, che non ci sarà nessuna Regina tiranna ma che consegnerà di sua spontanea volontà il trono a Jon o a un triumvirato.

                                Delle volte uno deve diventare il cattivo della storia, per far risaltare il buono (tipo Batman con Harvey Dent). Daenerys potrebbe aver fatto tutto questo per mettere Jon di fronte all'unica scelta possibile, che lui ancora non vedeva né accettava. Se lui ha deciso di privarsi di lei, Dany gli fa capire che, così facendo deve privarsi anche di tutto l'altro marcio.. altrimenti non cambierebbe nulla.

                                Fosse stata solo una sua vendetta personale, poteva dirigersi direttamente verso il palazzo reale e dare fuoco a Cersei o peggio, dare fuoco anche agli alleati del nord... visto che, secondo te la sua sfiducia verso gli alleati era così drastica, da non poter pensare ad altre soluzioni. Ma lei agisce contro la città e POI contro il palazzo.

                                Ma poi davvero vogliamo credere che una risvolta più diplomatica dopo la vittoria e il suonare delle campane, non poteva esserci? Sarebbe bastato anche dare l'indipendenza che Sansa richiedeva per il nord.. come premio per aver sconfitto la minaccia del NK e lasciare tutto il resto di Westeros in mano a Daenerys. Non si era arrivati a nessun punto di non ritorno.
                                Ultima modifica di Naihir; 16 maggio 19, 22:33.
                                # I am one with the Force and the Force is with me #

                                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X