annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ad Astra - James Gray

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da MVRulez Visualizza il messaggio
    La versione della clip è diversa dal montaggio del film, non vi preoccupate.
    Hai visto il film o te l'ha detto qualcuno che l'ha visto? Perchè un utente che l'ha visto dice che nel film è esattamente così.

    Comunque ancora poche settimane e l'enigma sarà risolto, e appena torno dal cinema mi guardo la clip
    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • Anche secondo me non è così, le clip o i sneak oeak son sempre mozzati.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

        Hai visto il film o te l'ha detto qualcuno che l'ha visto? Perchè un utente che l'ha visto dice che nel film è esattamente così.

        Comunque ancora poche settimane e l'enigma sarà risolto, e appena torno dal cinema mi guardo la clip
        Ho visto il film. Metto sotto spoiler i dettagli della scena per chi non si è visto la clip.
        Spoiler! Mostra


        Spero di non ricordarmi male e di non darvi informazioni sbagliate, però vi lascio immaginare quale calderone si crei in testa quando vedi 4 film al giorno per 10 giorni.

        Commenta


        • Ok, grazie
          Be', sì, a questo punto non resta davvero che aspettare.
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • È uno sneak peak, Non credo passino dalla base spaziale alla corsa senza nulla in mezzo, e sta cosa vale per tutto il filmato.

            Commenta


            • Anche i pannelli solari che scompaiono da un momento all’altro sono un WTF bello grosso. Boh spero che MrCarrey si sia sbagliato.

              Comunque il riferimento al metal non c’entrava niente con la musica nella clip, era un discorso sul ritmo. Da Gray, in una scena del genere, mi aspetto più indugio e contemplazione.

              Commenta


              • Ok, c'ho pensato dopo che intendessi questo. Sono un pò tardo.

                Commenta


                • Mi state facendo venire dei dubbi, però se vado a ripensare a quanto visto della sequenza in sala mi sembra ci sia tutto e non manchi proprio niente. La traccia di sottofondo che accompagna la sequenza è proprio quella, che sia stata riarrangiata per la clip appositamente per non subire le interruzioni di un montaggio saltatorio ? Boh.
                  Forse la scena in questione aveva un respiro più ampio ma ciò nonostante i problemi di montaggio e il disorientamento nella costruzione della geografia degli spazi filmici sono cose che ho ravvisato in sala durante la visione, tanto che vi ho citato anche un'altra scena ambientata in interni dove emergono fragilità di questo tipo.
                  Poi vabbe visivamente il film ha anche dei momenti alti in supporto di una fotografia ottima, questo non posso negarlo.
                  Le pecche più grandi di questo film stanno tutte sul profilo narrativo.

                  Commenta


                  • VIsivamente questa clip mi pare sontuosa. Dubito che il montaggio sia quello poi si vedrà, che fanno passano dallo spazio all'interno della luna al rover in 50 secondi? E' tutta montata veloce e si vede.

                    Commenta


                    • Commenta


                      • - sedici...

                        Commenta


                        • questa clip si può vedere, gia molto della scena si era visto nei trailer

                          Commenta


                          • https://www.sentieriselvaggi.it/vene...tieriselvaggi/

                            Commenta


                            • I dieci film di Venezia per della redazione di Sentieri Selvaggi:

                              1) Ad Astra di James Gray (9.22)

                              2) Partenonas di Mantas Kvedaravičius e Zumiriki di Oskar Alegria (8.7)

                              4) J’accuse di Roman Polanski (8.4)

                              5) State Funeral di Sergei Loznitsa (8.2)

                              6) Il sindaco del Rione Sanità di Mario Martone e Atlantis di Valentyn Vasyanovych (8)

                              8) La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco e The Laundromat di Steven Soderbergh (7.9)

                              10) The King di David Michôd (7.5)
                              Per completezza, i venti film della stagione passata:
                              1. Un affare di famiglia, di Hirokazu Kore-eda
                              2. I figli del fiume giallo, di Jia Zhang-ke
                              3. Glass, di M. Night Shyamalan
                              4. In Guerra di Stéphane Brizé
                              5. Benvenuti a Marwen, di Robert Zemeckis
                              6. First Man, di Damien Chazelle
                              7. A Star Is Born, di Bradley Cooper
                              8. Us, di Jordan Peele
                              9. Roma, di Alfonso Cuarón
                              10. Vice, di Adam McKay
                              11. Spider-Man: Un nuovo universo, di Persichetti, Ramsey e Rothman
                              12. Il gioco delle coppie, di Olivier Assayas
                              13. Il corriere – The Mule, di Clint Eastwood
                              14. Il Traditore, di Marco Bellocchio
                              15. Suspiria, di Luca Guadagnino
                              16. BlacKKKlansman, di Spike Lee
                              17. Midsommar – Il villaggio dei dannati, di Ari Aster
                              18. I fratelli Sisters di Jacques Audiard
                              19. Dolor y gloria, di Pedro Almodóvar
                              20. Tramonto, di László Nemes
                              E i migliori film degli ultimi venti anni, anno per anno:
                              Stagione Miglior Film Miglior Film Italiano
                              2017/2018 Blade Runner 2049, di Denis Villeneuve A Ciambra, di Jonas Carpignano
                              2016/2017 Personal Shopper, di Olivier Assayas Fai Bei Sogni, di Marco Bellocchio
                              2015/2016 Al di là delle montagne, di Jia Zhang-ke Non essere cattivo, di Claudio Caligari
                              2014/2015 Sils Maria, di Olivier Assayas/ Mad Max Fury Road, di George Miller Il giovane favoloso, di Mario Martone
                              2013/2014 C’era una volta a New York, di James Gray TIR, di Alberto Fasulo
                              2012/2013 Argo, di Ben Affleck Io e te, di Bernardo Bertolucci
                              2011/2012 Restless – L’amore che resta, di Gus Van Sant Diaz, di Daniele Vicari
                              2010/2011 The Social Network, di David Fincher Habemus Papam, di Nanni Moretti
                              2009/2010 Nemico Pubblico, di Michael Mann La prima cosa bella, di Paolo Virzì
                              2008/2009 Gran Torino, di Clint Eastwood Vincere, di Marco Bellocchio
                              2007/2008 Il petroliere, di Paul Thomas Anderson La terza madre, di Dario Argento
                              2006/2007 Inland Empire, di David Lynch L’aria salata, di Alessandro Angelini
                              2005/2006 A History of Violence, di David Cronenberg Romanzo Criminale, di Michele Placido
                              2004/2005 Million Dollar Baby, di Clint Eastwood Ovunque sei, di Michele Placido
                              2003/2004 Mystic River, di Clint Eastwood Il cartaio, di Dario Argento
                              2002/2003 La 25a ora, di Spike Lee L’imbalsamatore, di Matteo Garrone
                              2001/2002 Mulholland Drive, di David Lynch L’ora di religione, di Marco Bellocchio

                              Commenta


                              • Il cartaio e La terza madre?
                                https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X