annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oscar 2019: Pronostici e News

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Oscar 2019: Pronostici e News

    Ancora siamo in piena campagna 2018, ma ci sarà già qualche film papabile per il 2019? Pronostici alla lunga?

  • #2
    Ovviamente tutto sulla carta

    The first man di Damien Chazelle: film che come il precedente del regista può dominare in tutte le categorie principali.

    The Irishman di Martin Scorsese: Scorsese ritorna ai gangsters con De Niro e Al Pacino

    Widows: ritorno del premio Oscar per 12 anni schiavo Steve McQueen, con Liam Neeson e Colin Farrell

    Mary Queen of Scots: biopic della famosa regina di un regista debuttante ma nel cast ci stanno 2 possibili nominate di quest'anno (Saoirse Ronan e Margot Robbie) quindi dal lato recitazione magari....

    Don't Worry: Gus Van Sant ritorna al biopic come in Milk, vita di John Callahan, famoso fumettista rimasto disabile dopo un incidente a 21 anni. Interpretato da Joaquin Phoenix che sulla carta ha finalmente un ruolo da Oscar. Completano il cast altri amati dall'Academy come Rooney Mara e Jonah Hill

    Idol's eyes: debutto americano per Olivier Assayas che dirige in questo poliziesco Robert Pattinson, Sylvester Stallone e Rachel Weisz

    Todos lo Saben: Il cocco dell'Academy Ashfar Fahradi lascia di nuovo l'Iran e si trasferisce in Spagna con questa coproduzione francese, spagnola e italiana. Cast di stelle spagnole: penelope cruz. Javier Bardem,

    Beautiful Boy: Uno dei titoli indie su cui puntare secondo me è questo, diretto da Felix Van Groeningen, già apprezzato autore di Alabama Monroe. Steve Carrell è un padre che ha a che fare con un figlio tossicodipendente che sta per morire interpretato da Timothee Chalamet.

    The Best of Enemies: Storia di Ann Atwater, donna afroamerricana attivista per i diritti civili. Cast: Sam rockwell, Taraji P. Henson.

    Boy Erased: storia di un ragazzo gay (Lucas Hedges) iscritto dai genitori, Nicole Kidman e Russell Crowe, ad un corso per "guarire" dalla sua omosessualità

    The Sister Borthers: altro francese in trasferta negli Usa (Jacques Audiard) per una storia ambientata nell'america razzista dell'800. Cast Joaquin Phoenix e Jake Gyllenhall

    Hotel mumbai: storia dell'attentato nel 2008 in un hotel a Mumbai. Cast: Dev Patel. Oscar Isaacs e Armie Hammer

    Ad Astra: fantascienza d'autore diretta da James Grey con Brad Pitt

    The front Runner: Biopic politico di Jason Reitman con Hugh Jackman e J.K Simmons

    Backseat: dopo il successo di La Grande Scommessa Adam McKay dirige un biopic sulla vita del vicepresidente Dick Cheney con Amy Adams, Christian Bale e Sam Rockwell

    A Rainy Day in New York: Allen dirige Timothee Chalamet, Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall

    Suspiria di Luca Guadgnino

    The Death and life of John F. Donovan di Xavier Dolan
    Ultima modifica di Sebastian Wilder; 23 dicembre 17, 11:29.

    Commenta


    • #3
      Quanto agogno le prime immagini di Suspiria e di Death and life of John F. Donovan!
      Sono certo che saranno opere fortemente divisive.

      Commenta


      • #4
        Suspiria imdb segna 170 minuti di durata. Non so se è ufficiale ma in caso 170 minuti di horror movie...avrà fatto qualcosa proprio diverso da Argento. sarebbe una durata doppia rispetto all'originale.
        Ultima modifica di Sebastian Wilder; 23 dicembre 17, 11:26.

        Commenta


        • #5
          Già tifo per Gioacchino Phoenix da adesso, se ha davvero un ruolo da Oscar. Comunque anche Chalamet, dopo la sicura nomina di quest'anno, ha buoni progetti anche per il 2019. A star is born.
          Ultima modifica di Shosanna Dreyfus; 23 dicembre 17, 15:32.

          Commenta


          • #6
            Il film con Chalamet- Carell è prodotto da Amazon Studios e lo sceneggiatore è quello che è stato nominato lo scorso anno per Lion. Il montaggio di Stephan Mirrione, premio Oscar per The Traffic e collaboratore storico di Inarritu (The renevant, Babel, Beautiful).
            Anche Lucas Hedges tra 2018 e 2019 ha un sacco di film importanti in ottica Oscar (pure quest'anno è in Lady Bird e in Three Billboards in Ebbng, Missouri. Mica male). In Manchester by the sea mi era piaciuto ma niente di incredibile, trovai la nomination esagerata.
            Ultima modifica di Sebastian Wilder; 23 dicembre 17, 15:56.

            Commenta


            • #7
              Dubito fortemente che Suspiria arrivi in sala con quella durata almeno mezz' ora la taglieranno.
              Mi aspettavo di vederlo nei programmi del Sundance e di Berlino come Call me by your name e invece nulla, vorranno fare il botto a Cannes.
              Eviterei Venezia dove prenderebbe solo bastonate.

              Phoenix deve uscire anche col film della Ramsay che gli ha fatto vincere la palma d' oro a Cannes.
              Ultima modifica di mr.fred; 23 dicembre 17, 15:59.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                Dubito fortemente che Suspiria arrivi in sala con quella durata almeno mezz' ora la taglieranno.
                Mi aspettavo di vederlo nei programmi del Sundance e di Berlino come Call me by your name e invece nulla, vorranno fare il botto a Cannes.
                Eviterei Venezia dove prenderebbe solo bastonate.

                Phoenix deve uscire anche col film della Ramsay che gli ha fatto vincere la palma d' oro a Cannes.
                La sinossi è uguale. 3 ore di ragazze in una scuola di danza dove succedono cose strane mi paiono troppo effettivamente, poi per uno che debutta come regista di horror subito 2 ore e 50 di film, creare tensione per tutta quella durata è un'impresa.

                Commenta


                • #9
                  i film col messaggio sociale sono da mettere tra i favoriti e lo sappiamo, per il resto non vedo grandi favoriti

                  ad astra potrebbe essere il miglior film della prossima stagione e la fantascienza non ha mai vinto l'oscar, tuttavia oltre che l'appoggio della critica, deve fare soldi

                  Commenta


                  • #10
                    sul film di chazelle non sono ottimista anche perchè è ambientato in un epoca dove c'erano davvero sessismo e razzismo e il film non dovrebbe trattare questi temi se non in modo secondario e quindi di fatto sminuirli

                    Commenta


                    • #11
                      Ad Astra non si limiterà a essere il film dell' anno, sarà anche il film del decennio, del secolo e del millennio.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
                        sul film di chazelle non sono ottimista anche perchè è ambientato in un epoca dove c'erano davvero sessismo e razzismo e il film non dovrebbe trattare questi temi se non in modo secondario e quindi di fatto sminuirli
                        Sicuramente. I protagonisti sono tutti bianchi quindi qualcuno si lamenterà che non bisogna premiare e celebrare un traguardo storico fatto solo da bianchi perché i neri venivano esclusi. Non siamo in un clima dove si può premiare una storia del genere. Poi mi pare una storia troppo patriottica e tradizionale per poter essere il film dell'anno. Però a livello di nomination è un altro discorso e il cast è ottimo, spero in un bel ruolo per la splendida Claire Foy che possa darle possibilità anche di vittoria come non protagonista.

                        Commenta


                        • #13
                          ma chazelle è impazzito?, come osa fare in un film ambientato in quei anni e non metterci un nero che subisce delle ingiustizie? meglio che ci mette del femminismo o è fottuto con i premi.


                          Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                          Ad Astra non si limiterà a essere il film dell' anno, sarà anche il film del decennio, del secolo e del millennio.
                          e mi sembrava strano che non avessi fatto questo commento prima, infatti ho tirato su il topic apposta perchè forse ti era sfuggito il mio messaggio

                          comunque ad astra proverà a essere il vero erede di 2001 odissea nello spazio, se ci riescirà non lo so ma ci proverà, al contrario di altri, speriamo ci scappi il filmone, intanto dopo un mese di girato la fox ha deciso di farlo uscire a gennaio, come fecero con ravenant

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
                            ma chazelle è impazzito?, come osa fare in un film ambientato in quei anni e non metterci un nero che subisce delle ingiustizie? meglio che ci mette del femminismo o è fottuto con i premi.





                            E che due palle, ma basta, non sei capace di parlare d'altro. Cosa c'é? Nessuna ti vuole scopare? Sei frustrato? Tra te e quel giullare di Mr Fred questo posto é diventato insopportbile, non c'é da stupirsi che ormai l'utenza si sia enormemente ridotta.

                            Commenta


                            • #15
                              meglio pochi ma buoni.


                              "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.

                              "I pareri sono come il buco del *ulo, ognuno ha il suo." cit.

                              "Comunque è sempre meglio sco*are!" cit.

                              ~FREE BIRD~

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X