annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The House that Jack Built (Lars von Trier)

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    La versione che gira adesso è tagliata delle scene più violente, ma non credo ciò impedisca di dare un giudizio complessivo sull'opera.
    A mio parere ricalca un po' troppo la struttura di Nymphomaniac, cambiando ovviamente l'oggetto dell'attenzione del regista e alcuni espedienti narrativi (principalmente in questo The house that jack built la figura a cui il protagonista narra la storia rimane invisibile per quasi tutta la durata del film). Mancano la poesia, la riflessioni e quel senso di opera omnia che tanto mi avevano fatto apprezzare il film precedente. Non mancano invece i momenti in cui Lars Von Trier si autocelebra.

    Personalmente trovo che la raffigurazione della scena dei due lampioni sia già cult. Perfettamente coerente con la sua filmografia il finale, un po' da troll.

    Non assolutamente tra i miei preferiti del regista, con il tempo immagino che lo considererò tra i film minori.

    Nessun altro gli ha dato un occhio?

    Commenta


    • #32
      Sì l'ho visto io, e purtroppo ha tutti i difetti per cui il danese mi sta sul caxxo, Nymphomaniac, che per me è il suo unico grande film, aveva ben altra caratura. Le digressioni sono le parti più interessanti. Il suo problema è che invece di essere sincero e doloroso come nel precedente preferisce essere sarcastico - e non ironico, c'è una bella differenza - per cui resta al solito un giochino fine a se stesso. Comunque senz'altro qui dentro c'è chi lo apprezzerà enormemente, io non faccio testo, a me in generale Von Trier non piace affatto, tranne pochissime eccezioni.

      Commenta


      • #33
        Io attendo l'uscita in sala, sperando che sia integrale.
        https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

        Commenta


        • #34
          bah, sono ancora indeciso su cosa vedere, parlo delle due versioni ovviamente. Certo che se è come la versione integrale di Nymphomaniac ne faccio volentieri a meno. Ho amato tantissimo quel film, lo reputo il capolavoro dell'autore insieme a Dogville, ma la versione integrale mi disturbò tantissimo. La sequenza dell'aborto è davvero una roba allucinante, davvero oltre ogni limite anche per uno come Lars von Trier.
          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"

          Commenta


          • #35
            Non ho mai visto la versione integrale. Cosa contiene di così scioccante?

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
              Non ho mai visto la versione integrale. Cosa contiene di così scioccante?
              l'ho scritto: una sequenza di aborto fatto in casa con ogni dovizia di particolari
              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"

              Commenta


              • #37
                Ma non solo quello.
                Ci sono brevi sequenze inedite ed il sesso è esplicito. Io ho apprezzato davvero Nymphomaniac solo dopo averlo visto nella sua versione integrale.
                https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                Commenta


                • #38
                  io preferisco la versione uscita al cinema, francamente le cose aggiunte mi sono sembrate inutili o di pessimo gusto
                  "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"

                  Commenta


                  • #39
                    Ma la director's cut quanto dura??
                    La versione da 155' è quella tagliata??

                    Commenta


                    • #40
                      lacasadijack.jpg?fit=717%2C1024&quality=85&strip=all&ssl=1.jpg
                      "È tutto molto complicato...". "Il Contesto è importante!".
                      "È tutto perfetto nel passato. Tranne come ci ha portato al presente."

                      Commenta


                      • #41
                        Era pure ora, menomale! Sarà la versione integrale?
                        https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • #42
                           
                          "È tutto molto complicato...". "Il Contesto è importante!".
                          "È tutto perfetto nel passato. Tranne come ci ha portato al presente."

                          Commenta


                          • #43
                            Come spesso accade von trier divide, da un lato abbiamo personaggi, vittime e poliziotti che fanno idiozie senza capo ne coda, dall’altro dissertazioni tra dillon e ganz sulla natura del uomo che le avrei ascoltate per ore...glil ultimi 20 minuti...
                            Ultima modifica di Variabile Ind.; 12 febbraio 19, 09:23.


                            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.

                            "I pareri sono come il buco del *ulo, ognuno ha il suo." cit.

                            "Comunque è sempre meglio sco*are!" cit.

                            ~FREE BIRD~

                            Commenta

                            In esecuzione...
                            X