annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Roma (Alfonso Cuaron)

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Originariamente inviato da Sarva Visualizza il messaggio
    Visto.

    la merda non ha mai ricevuto una tale dignità.

    da meditare e sedimentare. finalmente un film che riesce ad essere "da premi" e a trattare certe tematiche senza quell'inutile patetismo patinato che spesso rovina le pur nobili intenzioni di tanto cinema "socialmente impegnato" degli ultimi tempi. da custodire gelosamente.

    viva la cacca!
    260px-Piero_Manzoni_-_Merda_D%27artista_%281961%29_-_panoramio.jpg
    In qualche strana maniera noi svalutiamo le cose appena le pronunciamo. Crediamo di esserci immersi nel più profondo dell'abisso, e invece quando torniamo alla superficie la goccia d'acqua sulle punte delle nostre dita pallide non somiglia più al mare donde veniamo. Crediamo di aver scoperto una caverna di meravigliosi tesori e quando risaliamo alla luce non abbiamo che pietre false e frammenti di vetro; e tuttavia nelle tenebre il tesoro seguita a brillare immutato. (Maeterlinck)

    Commenta


    • #92
      Comunque, al netto di un film molto bello, sta cosa della merda l'ho trovata 'na roba troppo insistita, simbolicamente banalotta e - alla lunga - francamente disgustosa.

      Commenta


      • #93
        Secondo voi era merda vera o un effetto scenico?

        Commenta


        • #94
          Originariamente inviato da ColonelBlimp Visualizza il messaggio
          Comunque, al netto di un film molto bello, sta cosa della merda l'ho trovata 'na roba troppo insistita, simbolicamente banalotta e - alla lunga - francamente disgustosa.
          Un po' come la vita, n'est-ce pas?

          Commenta


          • #95
            Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
            Secondo voi era merda vera o un effetto scenico?
            spero per loro che fosse scenica. magari era cioccolato, come in Trainspotting

            Commenta


            • #96
              Per me aveva la consistenza della cacca...

              Due pensieri in croce più approfonditi da parte mia.

              https://www.filmtv.it/film/151093/ro...rfr:user-96297
              Ultima modifica di Sensei; 06 dicembre 18, 19:25.

              Commenta


              • #97
                A Cuarón farà piacere questa dichiarazione.
                Alla fine Roma è uscito solo in cinquanta copie (per una settimana) in tutti gli Stati Uniti (cinquecento copie in tutto il mondo di cui 59 in Italia).
                Una miseria per quello che tutti considerano il front runner della awards season nonché il migliore film dell' anno.
                Rumors of Ted Sarandos' feud with movie theater owners are greatly exaggerated, according to Netflix's chief content officer.
                Ultima modifica di mr.fred; 07 dicembre 18, 16:07.

                Commenta


                • #98
                  Mi piacerebbe sapere quante diottrie ha perso suo figlio guardando Lawrence d'Arabia sul cellulare e quanto possa aver imparato studiandolo in quella maniera, ma tant'è. Il discorso che fa ha anche senso; il problema è sempre nel pubblico.

                  Commenta


                  • #99
                    Distribuito in lingua originale con sottotitoli anche su Netflix per volere di Cuaron, ci sono ancora 28 sale che lo proiettano (a Firenze sono diventate due).
                    Ultima modifica di mr.fred; 15 dicembre 18, 09:54.

                    Commenta


                    • Bellissimo. Impossibile staccare gli occhi per 2 ore e un quarto. Come ha scritto qualcuno è mancato anche a me quel plus emotivo o attaccamento ai personaggi (soprattutto nella prima metà) che me lo può fare definire un capolavoro da 10 ma comunque è senza dubbio fin ora il film dell'anno. Da rivedere presto.

                      Commenta


                      • È cosa buona e giusta che il capolavoro di Cuaron sia un film che arriva direttamente dai suoi ricordi. Non saprei cosa aggiungere alle belle disamine che già avete fatto, se non che sono contento che grazie a Netflix questo film avrà molta più risonanza di quanta ne avrebbe avuta altrimenti (un film "lento", in bianco e nero e in messicano che riscontro di pubblico avrebbe avuto in sala? Ci sarebbero andati quelli che l'hanno visto nei pochi giorni di programmazione e pochi altri). Anche se ho già letto lamentele perché <<non è doppiato!>>, ma vabbé...

                        Commenta


                        • Cuaròn conferma la sua mancanza di talento, nonostante gli sdilinquamenti di una critica compiacente e ottusa. Film formalista, freddo e irritante, con morale piccolo borghese classista (chi se ne frega se la serva ha perso il bimbo, tanto ha i figli dei padroni...). Bocciato.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da dottor gadamus Visualizza il messaggio
                            Cuaròn conferma la sua mancanza di talento, nonostante gli sdilinquamenti di una critica compiacente e ottusa. Film formalista, freddo e irritante, con morale piccolo borghese classista (chi se ne frega se la serva ha perso il bimbo, tanto ha i figli dei padroni...). Bocciato.
                            quando il troll è ovvio la boutade diventa meno divertente.
                            CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                            cit. me stesso

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da dottor gadamus Visualizza il messaggio
                              Cuaròn conferma la sua mancanza di talento, nonostante gli sdilinquamenti di una critica compiacente e ottusa. Film formalista, freddo e irritante, con morale piccolo borghese classista (chi se ne frega se la serva ha perso il bimbo, tanto ha i figli dei padroni...). Bocciato.
                              Vabbè troll palese.


                              Ahahahahaha come sei divertente, trollata riuscita.

                              Commenta


                              • In realtà la recensione è del cuGGino di Quentin Tarantino che abita al suo paese e che sta supervisionando l'uscita di Avatar 2 e 3 su Netflix. Dilettanti.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X