annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Box Office italiano: incassi e pronostici

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Superato in Italia Alien Conevant e con oggi e domani supererà Arrival. La seconda settimana regge con 500 e passa copie, in attesa di It non c'è granchè di nuovo.

    Commenta


    • 450 sale per L' Uomo di Neve (stroncato anche dai critici italiani).

      Commenta


      • Il divieto di It si conosce? Immagino 14 anni

        Commenta


        • Ma quale divieto. E' un film per ragazzini.

          Commenta


          • Dici? . In America non era vietato ai minori? No dai sotto i 14 almeno sarà vietato

            Commenta


            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
              Ma quale divieto. E' un film per ragazzini.
              Sui siti di TheSpaceCinema e UciCinema lo danno vietato ai minori di 18.
              EDIT: Sinceramente spero sia un errore perché sarebbe veramente assurdo.
              Ultima modifica di teo; 12 ottobre 17, 17:08.

              Commenta


              • Vado a informarmi.
                Il divieto ai minori di 18 sarebbe demenziale, lo danno solo ai film erotici.

                Commenta


                • Anche a me pare eccessivo. Però bisogna essere previdenti, con ragazzini protagonisti è facile attirare ragazzini che non sanno bene che vanno a vedere e poi se hanno paura e hanno piccole crisi (una volta mi è capitato con un ragazzino durante un film dell'orrore. è sbiancato e quasi svenuto e hanno interrotto la proiezione) i proprietari dei cinema hanno delle responsabilità. Per questo motivo questo in particolare potrebbero vietarlo ai minori di 18 anche se come contenuti basterebbero 14. Per il box office in italia potrebbe essere un brutto colpo però.
                  Ultima modifica di Sebastian Wilder; 12 ottobre 17, 17:31.

                  Commenta


                  • A mio nipote 16enne prende un colpo se lo vietano ai minori di 18 aspetta sto film da mesi

                    Commenta


                    • Nella programmazione del multisala dove vado di solito è in effetti evidenziato il VM 18.
                      Provate a controllare anche voi i cinema che frequentate.

                      Commenta


                      • Non ci voglio credere.

                        Commenta


                        • A metà 2016 è entrata in vigore la riforma del settore audiovisivo, la legge Franceschini, che come negli Usa ha eliminato le commissioni che decidono il divieto che ora è in mano ai produttori e i distributori che decidono da loro il divieto che un film deve avere. Quindi il divieto ai minori di 18 anni lo ha deciso la Warner Italia. Si potrebbe pensare che questo sistema possa portare a divieti minori perché ai distributori conviene avere un pubblico più ampio possibile, invece come succede negli Usa i divieti diventeranno più rigidi.
                          Perchè? Perchè in caso di esposti presentati dal pubblico c'è una commissione che valuta in un secondo momento e se stabilisce che il film avrebbe meritato un certo divieto scattano multe salatissime. Probabilmente per il fatto che dicevo avendo questo film ragazzini come protagonisti poteva portare pubblico poco attento ad andare al cinema con ragazzini o addirittra pre adolescenti che si sarebbero potuti lamentare di non essere stati avvertiti che i contenuti non erano adatti ai minori. BD2049 avranno pensato che ha attrattiva per un pubblico più adulto ma io ho visto bambini in sala e per me non è adatto. Si son presi un bel rischio, io ai minori di 14 lo avrei vietato, soprattutto considerando che in questo caso avrebbe danneggiato poco gli incassi.
                          Ultima modifica di Sebastian Wilder; 12 ottobre 17, 20:31.

                          Commenta


                          • Ma allora è vero? Che abominio di legge.
                            E perché due settimane fa Teodora Film era incazzata nera per il divieto ai minori di 14 anni subito da 120 Battiti al Minuto se questa commissione non esiste e le case di distribuzione si autocensurano?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Ma allora è vero? Che abominio di legge.
                              E perché due settimane fa Teodora Film era incazzata nera per il divieto ai minori di 14 anni subito da 120 Battiti al Minuto se questa commissione non esiste e le case di distribuzione si autocensurano?
                              Non saprei dirti. Quando hanno presentato la legge approvata nel gennaio 2016 il sito dei beni culturali tra i punti ha indicato:

                              SPARISCE LA ‘CENSURA DI STATO’
                              Non più commissioni ministeriali a valutare i film, il provvedimento prevede una delega al governo per definire un nuovo sistema di classificazione che responsabilizza i produttori e i distributori cinematografici. Come già avviene in altri settori e sostanzialmente tutti i paesi occidentali, saranno gli stessi operatori a definire e classificare i propri film; lo Stato interviene e sanziona solo in caso di abusi.


                              Può darsi che il governo non ha ancora fatto la legge delega (che va fatta obbligatoriamente) per stabilire nello specifico come organizzare il tutto. Dopo un anno e mezzo dovrebbero averla fatta, ma essendo in Italia mai dire mai
                              Ultima modifica di Sebastian Wilder; 12 ottobre 17, 22:02.

                              Commenta


                              • Anche su Movieplanet riportavano questo:

                                IN ATTESA DEL VISTO CENSURA COME DA DISPOSIZIONI DI LEGGE, LA PREVENDITA DI "IT" SARA' APERTA SOLO AI MAGGIORENNI PROVVISTI DI DOCUMENTO D’IDENTITA'.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X