annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bohemian Rhapsody

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ed intanto il film supera i 700 milioni di incasso...

    Commenta


    • Che film sopravvalutato. Si è messo la musica sopra il film (ovviamente) et voilà.

      E forse vado fuori dal coro, ma a me neppure Malek è piaciuto.

      Commenta


      • Dalla culla alla tomba, ma con tanti intrammezzi musicali. Sono partito prevenuto (ho visto il trailer), poi sono uscito perplesso. Scegliere uno che ci assomiglia a Freddy Mercury per le sue peculiarità è stata una pessima idea (soprattutto se finisce per essere una caricatura di una controfigura di Freddie), così ho passato la maggior parte del tempo a sognare di vedere Freddie Mercury, quello vero (di cui non sono nemmeno un fan, così come dei Queen). Quindi i titoli di coda sono stati un sollievo (iniziavo ad avere un pò di mal di testa in ogni caso). Ah è proprio lui. Il film è una simpatica playlist, con una luce calda e tanta carineria, anche quando ci sono i conflitti. Quello che invece ha catturato la mia attenzione è stata la regia di Bryan Singer (torna a fare un noir o qualcosa che non siano gente mascherata) che ha donato energia e talvolta divertimento ad una sceneggiatura che troppo spesso viaggia sui binari (ecco non sempre alcune battute sono state piacevoli), fermandosi a troppe stazioni. Non lo rivedrei, non mi piace, non è il mio tipo, ma se a uno piace la musica al cinema, ricordare, omaggiare, il tutto in una semplicità patinata, perchè no...domani finalmente...Suspiria!!!
        Ultima modifica di loStraniero; 01 gennaio 19, 06:46.

        Commenta


        • Ho trovato Malek centrato e somigliante nelle movenze di Mercury, molto meno in parte nell'espressività, caricaturale e fin troppo forzata.

          Commenta


          • visto ieri.

            Ci fu un biopic musicale che segnò la mia adolescenza: The Doors di Oliver Stone. Sarebbe interessante rivederlo oggi, a così tanta distanza di anni. Quel film fu profondamente magnetico, un tuffo lisergico attraverso "le porte della percezione" di Jim magnificamente interpretato da Val Kilmer.

            Questo film di Singer riprende in parte lo stile leggero di Almoust Famous di Cameron Crowe, senza catturarne però la verve originale. Singer conferma ancora tutta l'apatia epica del suo cinema: le immagini del Live Aid sono esercizio registico piatto, lo spettatore si lascia coinvolgere grazie alla sola potenza musicale, attraverso il mix-aggio del concerto originale. Malek protagonista azzeccatissimo, ma spesso schiavo del suo trucco da sembrarne una caricatura cosplayer (ripetendo quanto visto coi supereroi singeriani, Superman Returns e Apocalypse in primis). La sceneggiatura non aiuta: il film corre veloce, trascura l'amore per la musica di Freddy, popolato da personaggi macchietta, come Paul , che meritavano più spazio e approfondimento. Malek si porta sulle spalle l'intero film e il successo è merito tutto della sua intensa espressività. Ottimo anche Gwilym Lee come Brian May. Ottman fa sempre un buon lavoro di montaggio. I fan di Superman potranno rivedere un omaggio ai titoli del film di Donner.

            voto 5,5 su 10
            firma (3).jpg

            Commenta


            • Con notevole ritardo l'ho visto anch'io. Vado con alcune impressioni sparse.
              Per essere un film che ha avuto problemi durante la produzione fila abbastanza liscio e come crowd pleaser funziona bene, coinvolgendo ed emozionando il giusto, senza scivolare troppo sul drammatico o sul sensazionalistico.
              Allo stesso tempo per arrivare a più pubblico possibile hanno tenuto un po' il freno a mano tirato in tutte le situazioni di conflitto, relazionali ed artistiche, che si risolvono sempre con troppa calma da parte dei personaggi rispetto alle situazioni che vengono mostrate. Così il film mostra degli avvenimenti ma non indaga a dovere su cosa porta i personaggi a comportarsi in un certo modo e non si capisce bene ciò che provano.
              Ammetto di non conoscere a menadito la storia dei Queen, anzi, per cui ho avuto probabilmente la fortuna di non arrabbiarmi troppo per le incongruenze storiche.
              Come il gruppo stesso è un film che non può non piacere, ma da cinefilo avrei voluto qualcosa di diverso. Anche tutto ciò che riguarda le dinamiche dell'industria musicale è appena accennato.
              Mi ha un po' indispettito che pur coprendo un arco di quindici anni non si vede alcun segno di invecchiamento, se non qualche cambio di look.
              Bravo Malek, ma tanti altri attori al posto suo oltre a imparare le movenze di Mercury avrebbero messo su quei sette/otto chili. Lo so, è una piccolezza, ma mi ha distratto un po'.
              Trovo positivo invece come si sia rispettata l'intimità della sua persona, perfettamente riassunta nel momento in cui annuncia che continuerà a cantare e a dare al pubblico un pezzo di paradiso finché riuscirà perché un artista è essenzialmente le sue opere, le quali ovviamente sono spesso influenzate dalla vita privata, che non dovrebbe comunque prendere il sopravvento nel giudicare la musica, un film o qualsiasi altra cosa.

              Commenta


              • No, non ci siamo proprio. Se non fosse per un buon montaggio e per le canzoni dei Queen (in parte rovinate dalla vocina di Malek) sarebbe proprio un biopic disastroso.
                Edulcorato, banale, superficiale, mal recitato, è un film da karaoke senza un minimo di profondità. Poi vabbè, è tutto un falso storico, ma di questo ne hanno già parlato abbastanza credo.
                https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                Commenta


                • Si è rivelato meno peggio di quel che mi aspettavo. Alla fine l'ho preferito a Green Book e a A Star is Born, ma la mia motivazione è del tutto tecnica. A tratti questo film è una scuola di regia e di montaggio, soprattutto di montaggio, ma questo vale, ripeto, finché restiamo con i piedi saldamente ancorati alla TECNICA, senza contemplare un'idea di cinema che abbia qualcosa da dire. Nonostante qualche scivolata di cattivo gusto - come le scritte delle location del tour che così a caso sparano in ogni direzione - si tratta di un prodotto tutto sommato godibile, che tratta il tema dell'omosessualità di Freddie in maniera abbastanza neutra, senza scontentare nessuno, confermando bene o male quello che ci raccontavano i nostri genitori sul celebre performer, ovvero che era culattone e che se l'è cercata, ma è anche vero che siamo nel 2019 e, volendo soppesare la rappresentazione di quel mondo, rapportato alla sfera relazionale del protagonista, viene da pensare che magari certe cose andrebbero trattate senza tutta questa drammatizzazione fintamente perbenista.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                    Si è rivelato meno peggio di quel che mi aspettavo. Alla fine l'ho preferito a Green Book e a A Star is Born, ma la mia motivazione è del tutto tecnica. A tratti questo film è una scuola di regia e di montaggio, soprattutto di montaggio, ma questo vale, ripeto, finché restiamo con i piedi saldamente ancorati alla TECNICA, senza contemplare un'idea di cinema che abbia qualcosa da dire.
                    Difatti il trio Singer/Ottman/Sigel sono una garanzia di solidità e competenza assoluta. Comunque quelle scritte sono fatte nell'ottica di omaggiare qualche videoclip dei Queen, se non ricordo male.
                    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                    Commenta


                    • A me di questo film sono rimasti gli ultimi venti minuti di documentario, il resto è il nulla.

                      Commenta


                      • Il film è una macchina ad orologeria perfettamente oliata che centra tutti gli obiettivi che si prefissa. La confezione è tecnicamente ineccepibile, Malek conquista, la musica è obiettivamente coinvolgente e i fondamenti drammatici sono funzionali a creare divertimento, eccitazione e compassione nello spettatore. Questo film non ha ambizioni particolari, se non imbastire un'operazione di omaggio a una personalità fuori dal comune. Non incassi 300 milioni in più del precedente detentore del record worldwide per un biopic - peraltro con un film senza alcuna star di richiamo - senza merito alcuno. Il film è evidente narrativa popolare, ma come diceva SE7EN è molto competente ed è indubbio che sia stato anche in grado di fare breccia nel cuore degli spettatori.

                        Intanto Singer si porta a casa più di 40 milioni con Bohemian Rhapsody. Chissà i party che organizza adesso...
                        La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                        Commenta


                        • Anche Brian May ha scaricato Singer:
                          A quanto pare il divorzio fra Bohemian Rhapsody e Bryan Singer è avvenuto ben prima delle ultime due settimane di riprese...

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                            Anche Brian May ha scaricato Singer:
                            Singer saluta dal suo nuovo Yatch queste dichiarazioni

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Anche Brian May ha scaricato Singer:
                              Dichiarazioni sia paracule che infondate, ma è facile capire che in vista degli Oscar convenga far finta che Singer non abbia diretto il 95% del film e che il suo montatore/compositore di fiducia non lo abbia confezionato senza che Fletcher entrasse mai in cabina di montaggio...

                              Intanto il film sale a 844 milioni WW. Entro gli Oscar credo che sorpasserà Venom diventando il sesto incasso del 2018 (il primo tra i non miliardari).

                              O_O
                              La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                              Commenta


                              • Un prodotto venduto bene. Ma in effetti dove lavoro io ho delle clienti che -in linea generale- hanno tutte amato questo film. Hanno amato Malek in particolar modo e hanno amato questa rappresentazione dei Queen.

                                Poi non sono quelle cinefile che guardano tutto il film nel suo complesso. È un prodotto commerciale che, per chi di cinema comunque sa poco e "si accontenta", va più che bene.
                                Mio padre ha amato Malek (le lacrime mi stavano per venire ;_; ) perciò posso capire il motivo di tutto questo ammmore per il film.

                                Siamo noi il problema
                                Quando ho chiesto a lui come potesse amare questo film mi ha lanciato pure una frecciatina ("eh ma tu vuoi fare l'esperta, goditi un film e basta").

                                Bah
                                Ultima modifica di sherry; 12 febbraio 19, 19:54.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X