annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

A Hidden Life - Terrence Malick

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • A Hidden Life - Terrence Malick






    Dopo le recenti incursioni nel mondo contemporaneo e l'imminente uscita di The Voyage of Time, a quanto pare Terrence Malick torna nel contesto della Seconda Guerra Mondiale con un film basato sulla vita di Franz Jägerstätter, obiettore di coscienza e giustiziato per essersi rifiutato di servire nell'esercito nazista, e per questo beatificato nel 2007.

    Molto contento per il suo ritorno in un contesto storico, questo sì che è un progetto che mi ispira.
    Ultima modifica di Variabile Ind.; 15 maggio 19, 15:41.

  • #2
    bisogna vedere come lo farà, spero qualcosa vicino alla sottile linea rossa

    Commenta


    • #3
      Bel progetto. Chi sarà il fortunato protagonista?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da freddy Visualizza il messaggio
        Bel progetto. Chi sarà il fortunato protagonista?
        Quello che scopre l'identità di Michael Fassbender in Bastardi senza gloria
        http://www.comingsoon.it/cinema/news/terrence-malick-pronto-a-cominciare-il-film-bellico-radegund/n57530/

        Letterboxd

        Recensioni sul blog:
        Alien: Covenant - La mummia - Spider-man: Homecoming

        Hemingway una volta ha scritto: "Il mondo è un bel posto e vale la pena lottare per esso." Condivido la seconda parte.

        Commenta


        • #5
          Ma sarà un film o un'installazione?
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • #6
            Probabilmente sarà meno astratto degli ultimi suoi film, ma anche qui la scelta di raccontare la storia di un "beato" mi fa cascare le braccia (per non dire altro) già intuendo la retorica (ed il solito apparato visivo-simbolico) che Malick schiererà in campo. Non mi va nemmeno di essere ironico, devo semplicemente prendere atto del fatto che Malick, contenutisticamente parlando, è un autore che non mi interessa più.
            https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

            Commenta


            • #7
              Hype sempre e comunque per il più grande.

              Commenta


              • #8
                Il più grande rispetto a cosa?

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                  Ma sarà un film o un’installazione?
                  Bah, speriamo che a livello di scrittura torni su binari un po' più tradizionali, un film del genere affrontato con la metodologia degli ultimi due film mi garberebbe poco.


                  Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                  Non mi va nemmeno di essere ironico
                  Guarda, abbiamo capito da tempo che ormai di Malick non te ne frega più nulla. Tranquillo, il messaggio è passato e l'abbiamo recepito, grazie :-)

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da freddy Visualizza il messaggio
                    Il più grande rispetto a cosa?
                    Tutto.

                    Commenta


                    • #11
                      Terrence Malick: "Con Radegund tornerò a fare film più narrativi".

                      http://www.bestmovie.it/news/terrenc...rativi/592145/

                      Credo che per molti sarà un'ottima notizia.

                      Commenta


                      • #12
                        Bene meglio così. La fase post-The Tree of life m'ha dato presto noia già alla seconda visione di To The Wonder. E chissà le due polpette successive a Knights of Cups come saranno...

                        Malick deve dare un'aggiustatina al suo stile, perchè gli ultimi sono tutti l'uno la fotocopia dell'altro e danno un forte senso di deja vu.

                        Commenta


                        • #13
                          Infatti è un'ottima notizia sicuramente.

                          Commenta


                          • #14
                            Certo che fa strano vedere Malick così attivo. Da quando faceva un film ogni morte di Papa (e oltre) adesso è diventato uno stakanovista. Da Knights of Cups a Voyage of Time, da Song to song a questo Radegund ... in quanto tempo? Rischiano di uscire ben quattro film di Malick in due anni!
                            Comunque sono curioso per quest'ultimo progetto, è l'opposto di quello che ha fatto ultimamente. La fotografia è sempre di Lubezki?
                            https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                            Commenta


                            • #15
                              Lubezki non era disponibile, il dop sarà Jörg Widmer che poi è l' operatore di camera di tutti i suoi ultimi film. Quindi di un fidato collaboratore stiamo parlando.

                              http://www.imdb.com/name/nm0002152/?...inematographer

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X