annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Annihilation - Alex Garland

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Io l'ho trovato decisamente buono, e non condivido affatto chi dice che hanno fatto bene a non farlo uscire al cinema, anzi per la prima volta mi è dispiaciuto che Netflix ci abbia sottratto questo piacere. Garland si conferma regista interessante, da seguire.

    Commenta



    • per me è un gran film con delle soluzioni visive e sonore capaci di creare atmosfere surreali.

      Personalmente l'ho trovato tecnicamente anche superiore a Ex-machina.

      Commenta


      • Non so dire se mi abbia convinto del tutto o meno, ma mi ha incollato allo schermo dall’inizio alla fine, film che rivedrei volentieri se solo uscisse in blu ray.

        garland si conferma un gran talento, con un idea di cinema già ben definita, film comunque di fantascienza vera che fa pensare.
        Ultima modifica di Variabile Ind.; 14 marzo 18, 09:16.


        "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.

        "I pareri sono come il buco del *ulo, ognuno ha il suo." cit.

        "Comunque è sempre meglio sco*are!" cit.

        ~FREE BIRD~

        Commenta


        • Visto.

          Suscita sensazioni sparse e contrastanti, proprio come le intenzioni del film.

          complessivamente positivo senza dubbio, merito di una grandiosa parte finale, maresta la sensazione di un film mediamente "buono" e interessante che poteva aspirare a molto di più se fosse stato più preciso nel districarsi verso una univoca direzione. parte maluccio, con una presentazione sommaria e mal dialogata dei personaggi, perde tempo in inezie, ma non si sofferma nel far sentire il peso della ZONA di Stalkeriana memoria. poi entrano e le cose si aggiustano progressivamente man mano cxhe vanno avanti, fino ad arrivare a un finale letteralmente epocale che a buon diritto si ritaglia un posticino nell'immaginario della fantascienza degli ultimi anni ... un Under the Skin che è molto meglio di tutto Under the Skin.

          è come se fossero stati indecisi se farne un film per tutti, comprensibile e spiegato, o un'esperienza sperimentale. alla fine è un po tutte e due e un po nessuna ed è questo il più grande rammarico.

          Detto ciò Garland butta nel minestrone un sacco di cosucce stuzzicanti, nonchè soluzioni visive e sonore calzanti e magnetiche. Da non perdere di vista, al di là dell'apprezzamento del film in se.
          CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
          cit. me stesso

          Commenta


          • Natalie Portman è una bambina vecchia con le rughe.
            Il genio di Francesco Alò.

            Commenta


            • scusate ma non esce al cinema?
              In qualche strana maniera noi svalutiamo le cose appena le pronunciamo. Crediamo di esserci immersi nel più profondo dell'abisso, e invece quando torniamo alla superficie la goccia d'acqua sulle punte delle nostre dita pallide non somiglia più al mare donde veniamo. Crediamo di aver scoperto una caverna di meravigliosi tesori e quando risaliamo alla luce non abbiamo che pietre false e frammenti di vetro; e tuttavia nelle tenebre il tesoro seguita a brillare immutato. (Maeterlinck)

              Commenta


              • No, solo su Netflix.

                Commenta


                • Parto con una considerazione che va al di là del contenuto vero e proprio del film: capita spesso e volentieri che effetti visivi ben curati , un'ottima estetica e una cura tecnica precisa vengano descritti quasi come difetti poiché servirebbero solo a nascondere il vuoto contenutistico o comunque a distogliere l'attenzione dagli aspetti narrativi non riusciti.
                  Qua invece siamo quasi nel caso opposto, con una storia comunque abbastanza interessante rovinata da un comparto tecnico non all'altezza, il che potrebbe convincere anche gli scettici e i tradizionalisti di come ormai l'estetica di un film possa essere importante quanto la sceneggiatura per la sua riuscita.

                  Per il resto vorrei prendermi più tempo per ripensare bene al film, è sicuramente positivo vedere come un film che almeno negli intenti è per il grande pubblico peschi a piene mani dalla fantascienza di Tarkovskiy ma allo stesso tempo non si può dire che sia convincente sino in fondo.
                  Per me è una sufficienza e un gran passo indietro rispetto a Ex Machina.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio
                    Parto con una considerazione che va al di là del contenuto vero e proprio del film: capita spesso e volentieri che effetti visivi ben curati , un'ottima estetica e una cura tecnica precisa vengano descritti quasi come difetti poiché servirebbero solo a nascondere il vuoto contenutistico o comunque a distogliere l'attenzione dagli aspetti narrativi non riusciti.
                    Qua invece siamo quasi nel caso opposto, con una storia comunque abbastanza interessante rovinata da un comparto tecnico non all'altezza, il che potrebbe convincere anche gli scettici e i tradizionalisti di come ormai l'estetica di un film possa essere importante quanto la sceneggiatura per la sua riuscita.
                    Corrisponde abbastanza a quello che penso del film (che ho visto il giorno stesso dell'uscita ma non ho ancora avuto tempo di commentare).
                    Ho come l'impressione che Garland non fosse pronto per quest'impresa e non so se, almeno come regista, lo sarebbe mai stato (per quanto sia decisamente più bravo di altri sceneggiatori approdati dietro la mdp).
                    Poi trovo che il suo stile scarno e asettico si sposasse meglio con l'ambientazione e i contenuti di Ex Machina, che giovava anche di una presa sugli attori più incisiva.

                    La scenneggiatura poi per me è un po' troppo stiracchiata rispetto al contenuto nel secondo atto, sebbene non manchino isolati episodi d'interesse.

                    Tra l'altro nell'ultima settimana ho rivisto Stalker e Solaris.
                    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 15 marzo 18, 14:49.
                    Luminous beings are we, not this crude matter.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                      Corrisponde abbastanza a quello che penso del film (che ho visto il giorno stesso dell'uscita ma non ho ancora avuto tempo di commentare).
                      Ho come l'impressione che Garland non fosse pronto per quest'impresa e non so se, almeno come regista, lo sarebbe mai stato (per quanto sia decisamente più bravo di altri sceneggiatori approdati dietro la mdp).
                      Poi trovo che il suo stile scarno e asettico si sposasse meglio con l'ambientazione e i contenuti di Ex Machina, che giovava anche di una presa sugli attori più incisiva.

                      La scenneggiatura poi per me è un po' troppo stiracchiata rispetto al contenuto nel secondo atto, sebbene non manchino isolati episodi d'interesse.

                      Tra l'altro nell'ultima settimana ho rivisto Stalker e Solaris.
                      Come ne esce dal confronto?

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                        Come ne esce dal confronto?
                        Il confronto non lo faccio

                        Però la materia base fa chiaramente capo a quel genere di fantascienza alla Stalker (come anche alla 2001), più criptica rispetto, ad esempio ad Arrival o Interstellar.

                        Alla fine c'è quel
                        Spoiler! Mostra
                        che sembra un po' una dichiarazione d'intenti (ambigua al punto giusto).

                        Poi come non mi era piaciuta nel trailer così l'estretica non mi è piaciuta nel film, forse l'intento era dare un'impronta visiva sospesa e surreale ma a me ha dato più l'impressione dell'effetto plasticoso e finto di certe fotografie digitali, e non aiutano effetti visivi un po' deboli: anche se a tratti questa componente "spartana" del comparto tecnico potrebbe essere percepito come un punto a favore delle atmosfere straniante e aliene.

                        Una scena che mi è piaciuta è quella horror dell'orso, davvero inquietante.
                        Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 15 marzo 18, 16:48.
                        Luminous beings are we, not this crude matter.

                        Commenta


                        • si l´ispirazione a 2001 c´é tutta...
                          un pó meno i mezzi purtroppo


                          Honour to the 26s

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio


                            Una scena che mi è piaciuta è quella horror dell'orso, davvero inquietante.
                            In tal senso mi ha ricordato a tratti the Descent, film cui finisce per assomigliare più che a tutti i vari sci fi citati.
                            CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                            cit. me stesso

                            Commenta


                            • Addirittura XD
                              Per via della carne da macello femminile?

                              Io ci ho visto anche parecchio La cosa e robe simili
                              Luminous beings are we, not this crude matter.

                              Commenta


                              • Mi è piaciuto, inquietante e surreale. Comparto tecnico mediocre ma ottima sceneggiatura e atmosfera. Bravissima la Portman, un po' plasticosi gli altri attori. Forse avrebbe funzionato di più se a 3/4 non avessero spiegato in maniera pseudo-scientifica ciò che stesse accadendo, e si fossero invece limitati a lasciar trarre conclusioni allo spettatore. Detto ciò, il film non è scontato e comunque tutta la parte finale è ricca di mistero e di certo lascia molto ma cui pensare.

                                A chi è piaciuto consiglio di leggere questa webseries, non è sci-fi ma guardando il film non potevo non notare somiglianze, sia in termini di trama che di atmosfera generale: https://www.reddit.com/r/nosleep/com...t_game_part_1/

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X