annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Spiderman: Far from Home

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Visto....e devo ammettere che rispetto a Homecoming qui siamo saliti parecchio di livello, oddio l'atmosfera piuttosto scanzonata e leggera è sempre la stessa, ma in generale è tutto più equilibrato e cucito meglio sul personaggio di Peter.
    La prima parte è volutamente classica, piena di cliché, ma è fatto a posta per preparare il terreno al villain.
    Infatti ad un certo punto le cose cambiano, e cambia pure Peter, da più parti gli viene chiesto di scegliere, di dimostrare quanto vale, ma lui dopo i fatti di Infinity War e Endgame è confuso, impaurito, ha capito che non basta avere super poteri per essere un super eroe...e soprattutto ha capito che anche i supereroi muoiono.
    Ma lui è destinato ad essere Spiderman e, contro un villain "spettacolare" riesce ad essere uno Spectacular Spider-Man...ecco, questo potrebbe essere il vero titolo del film, che quanto ad estetica non è secondo nemmeno alla recente avventura animata.
    Nel film mancano solo gli Avengers, ma per il resto il livello di grandiosità è lo stesso.
    Davvero ben reso anche Misteryo.
    Da detrattore del primo film sono rimasto piacevolmente colpito da questo secondo capitolo.

    Commenta


    • Zia May che ha scoperto l'identità dei Spider-Man, come ne esce nel film?
      Venezia come viene rappresentata? Tanti cliché sull'Italia?

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
        Zia May che ha scoperto l'identità dei Spider-Man, come ne esce nel film?
        Venezia come viene rappresentata? Tanti cliché sull'Italia?
        Metto sotto spoiler le risposte:
        Spoiler! Mostra
        .
        ​​​​​
        Ultima modifica di HULK SPACCA 70; 11 luglio 19, 09:12.

        Commenta


        • Per me più o meno siamo dalle parti del primo film, cioè da episodio "televisivo" del MCU, forse questo mi è piaciuto un po' di più ma di Spiderman continua ad avere poco. Come il precedente è quasi uno spin-off di Iron Man, la tecnologia e alcuni personaggi secondari vengono da lì, Tony mantiene la sua importanza e persino
          Spoiler! Mostra

          Comunque continuo a sperare che Holland continui a lungo solamente per vedere una cosa inedita sullo schermo: una crescita anagrafica non trascurabile dell'attore protagonista che corrisponde ad una crescita del personaggio, anche se a quel punto dovranno abbandonare le atmosfere da teen movie. Mysterio mi è sempre piaciuto e qui gli viene resa abbastanza giustizia, anche se verso la fine diventa un po' una macchietta (ma è comunque piacevole veder Gyllhenhaal gigioneggiare), concordo poi sul fatto che questo sia il momento giusto per un villain così.
          È comunque un teen movie leggero e abbastanza divertente (nonostante un paio di equivoci alla Vacanze di Natale e il personaggio di Flash)
          I momenti che mi sono piaciuti di più:
          Spoiler! Mostra

          Commenta


          • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
            Zia May che ha scoperto l'identità dei Spider-Man, come ne esce nel film?
            Venezia come viene rappresentata? Tanti cliché sull'Italia?
            Nessun cliché, però... curiosa la scelta delle canzoni... Mina, Tozzi, Caterina Valente (e stranamente ricordavo solo la canzone di quest'ultima)

            Commenta


            • Originariamente inviato da Lorath Visualizza il messaggio
              Nessun cliché, però... curiosa la scelta delle canzoni... Mina, Tozzi, Caterina Valente (e stranamente ricordavo solo la canzone di quest'ultima)
              Ho trovato piuttosto divertente la presenza di canzoni italiane nella soundtrack.

              Commenta


              • Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio

                Ho trovato piuttosto divertente la presenza di canzoni italiane nella soundtrack.
                Non ho visto il film e ho letto solo i commenti senza spoiler, però questa è una cosa carina, un modo originale per omaggiare il paese in cui gli studenti sono in gita.
                Comunque da quello che ho letto sul forum mi pare di capire che tendezialmente sia piaciuto più di Homecoming.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Jolly Visualizza il messaggio

                  Non ho visto il film e ho letto solo i commenti senza spoiler, però questa è una cosa carina, un modo originale per omaggiare il paese in cui gli studenti sono in gita.
                  Comunque da quello che ho letto sul forum mi pare di capire che tendezialmente sia piaciuto più di Homecoming.
                  Come ho già detto a me è piaciuto più di Homecoming, si avverte già un cambiamento in Peter, che finora, prima di IW e EG, aveva giocato a fare il super eroe, e magari ha affrontato in maniera piuttosto immatura le tragedie della sua vita, qui deve mettere a fuoco (letteralmente) le sue capacità e le responsabilità che ne derivano.
                  Non c'è un grande cambiamento nei toni, perchè evidentemente lo vogliono caratterizzare proprio così, ma c'è maggior equilibrio un po' in tutto.
                  Decisamente più fresco e simpatico il risvolto affettivo con MJ, forse non molto azzeccata la scelta di Zendaia, che nel suo serial Disney è una sorta di Principe di Belair al femminile, qui invece è piuttosto monocorde...ma è la visione di un 50'enne al quale può venire tranquillamente figlia, e si sa che gli adolescenti sono piuttosto imperscrutabili dagli adulti.
                  Ultima modifica di HULK SPACCA 70; 11 luglio 19, 14:22.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio

                    Come ho già detto a me è piaciuto più di Homecoming, si avverte già un cambiamento in Peter, che finora, prima di IW e EG, aveva giocato a fare il super eroe, e magari ha affrontato in maniera piuttosto immatura le tragedie della sua vita, qui deve mettere a fuoco (letteralmente) le sue capacità e le responsabilità che ne derivano.
                    Non c'è un grande cambiamento nei toni, perchè evidentemente lo vogliono caratterizzare proprio così, ma c'è maggior equilibrio un po' in tutto.
                    Decisamente più fresco e simpatico il risvolto affettivo con MJ, forse non molto azzeccata la scelta di Zendaia, che nel suo serial Disney è una sorta di Principe di Belair al femminile, qui invece è piuttosto monocorde...ma è la visione di un 50'enne al quale può venire tranquillamente figlia, e si sa che gli adolescenti sono piuttosto imperscrutabili dagli adulti.
                    bene ....

                    Commenta


                    • Mina, Tozzi, Caterina Valenti... come se gli italiani di oggi ascoltassero le loro vecchie canzoni... luoghi comuni a più non posso (ultimamente Tozzi lo infilano in tutti i film americani che in qualche modo rappresentano l' Italia).

                      Commenta


                      • Se non altro non hanno infilato Eros Ramazzotti e Toto Cutugno come fanno negli sceneggiati tedeschi in onda la mattina su Rai2...

                        Commenta


                        • Ah, ma qualcuno che usa "boh" in quel modo esiste veramente?

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                            Mina, Tozzi, Caterina Valenti... come se gli italiani di oggi ascoltassero le loro vecchie canzoni... luoghi comuni a più non posso (ultimamente Tozzi lo infilano in tutti i film americani che in qualche modo rappresentano l' Italia).

                            Non credo proprio che volessero rappresentare i gusti musicali italiani, piuttosto da un'aria alla Happy Days all'italiana...una sorta di quiete prima della tempesta.
                            Ultima modifica di HULK SPACCA 70; 11 luglio 19, 20:00.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Lorath Visualizza il messaggio
                              Se non altro non hanno infilato Eros Ramazzotti e Toto Cutugno come fanno negli sceneggiati tedeschi in onda la mattina su Rai2...
                              Se volevano essere nazional-popolari al 100% avrebbero inserito una canzone di Albano.

                              Commenta


                              • Film discontinuo con varie sorprese al suo interno. Ha un taglio puntualmente troppo in linea con le altre produzioni Marvel Studios, quindi non si vede mai una sorta di stile riconducibile ad un regista in particolare, e questo fa sempre più credere che ci sia effettivamente questa idea che monta nel pubblico: ovvero la creazione di film a ciclo continuo e dalla poca personalità. La tendenza è sempre quella di partire con una musichetta frivola del passato e una sequenza di apertura anti-hype (che richiamano l'inizio di Iron man 3 con gli Eifeel65 ). Prima parte scanzonata (un po troppo cazzona per i miei gusti) gli echi alle commedie di John Hughs sono un po ridondanti e prive comunque di mordente. Sono sempre situazioni buffe, ammiccanti, poco brillanti e un po fine a se stesse. Tutto lo scenario europeo è ritratto con una superficialità preoccupante: ormai gli americani ci vedono arretratissimi, ancora alle musichette anni 50-60 e i cellulari di vecchia generazione. Quando entra in gioco il twist narrativo centrale, tutto prende un'altra piega, e il film procede con una marcia adeguata. Lodevole il lavoro su Mysterio (la vera punta di diamante) ben sfaccettato, mellifluo e"sinistro" quanto basta. Molto interessante come entra in gioco con Parker attraverso questo legame che si crea fra simpatia, stima ed emulazione. Bravo Holland, qui ancora più insicuro e con quel senso di inadeguatezza dietro l'angolo. Un teenager alle prese con esperienze più grandi di lui, che vorrebbe solo vivere la sua adolescenza senza avere troppe responsabilità che gli gravano addosso attraverso quel fardello dell'eredità di Tony. Azione interessante, con rari momenti di Cgi (stranamente) dettagliata e ben realizzata. Molto suggestive le due scene oniriche con Mysterio. Peccato sempre per questa deriva dei blockbuster moderni, con l'action creata principalmente in Cgi e pochi stunt dal vero. Manca sempre questa sensazione di tangibilità e di gusto cinematografico vecchia scuola che potrebbero far rimanere un film del genere molto più a lungo nelle menti dello spettatore più cinefilo. Temo anche questa deriva "parodistica" di ogni aspetto fumettoso del personaggio, che cercano puntualmente di smitizzare le meccaniche basilari (non ultima la gestione dell'identità segreta). Per non far sembrare certi aspetti ridicoli o telefonati, buttano tutto in farsa. Fortunatamente, ancora hanno quei colpi di genio che riescono a sviare l'attenzione attraverso altri mezzi narrativi (gli intrecci che fanno ripescando personaggi passati per usarli a funzione della storia è oggettivamente interessante) ma il punto è sempre quello della gestione della demenzialità che, applicato al tutto, ogni tanto potrebbe stuccare. Nostalgico di quelle atmosfere più leggere che richiamano i primi fumetti Corno o addirittura la serie animata omonima, Far From Home non sarà perfetto ma ha al suo interno molte carte da giocarsi che lo rendono un ottimo e godibilissimo film del Ragno.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X