annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Wonder Woman

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L'incasso di sabato è quasi a 16 milioni, con una stima sul weekend di 41 milioni. Che sarebbe il miglior terzo weekend nella storia dei cinecomic escludendo Avengers, The Dark Knight e Spider-Man. Pazzesco l'andamento negli USA.

    Commenta


    • ah....un portento ...
      la DC ha già il peggiore moltiplicatore boxoffice dei cinecomic , adesso ha pure il migliore.

      Commenta


      • Non sono andato a vederlo ma mi fa piacere per Gal e per l'universo DC.

        Commenta


        • Io avevo scommesso con un pò di timore 800 milioni ww, mi mantengo coerente con quanto detto, ma a sto punto perderò lo stesso perché quel tetto rischia di superarlo e non di poco.

          Commenta


          • il Justice League post Whedow pensate sarà piu' simile a questo o a BvS? se non mantiene il suo tratto MoS e BvS come chiusa trilogia sarebbe un peccato
            http://i.4cdn.org/m/1470533981013.gif

            Commenta


            • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
              Io avevo scommesso con un pò di timore 800 milioni ww, mi mantengo coerente con quanto detto, ma a sto punto perderò lo stesso perché quel tetto rischia di superarlo e non di poco.
              750 al massimo ....fuori dagli states ,sopratutto in europa e in UK non è andato benissimo .

              Commenta


              • alla fine ieri sono andato a vederlo..

                non so chi l'avesse scritto poche pagine prima, ma il fatto che la storia sia un "flashback" raccontato dalla stessa protagonista non è propriamente vero. in realtà la protagonista, parla all'inizio, ma poi la storia prende forma da se, sfruttando la sequenza della foto originale del gruppo... da qui la storia si fa da sola.

                ho trovato l'inizio molto bello, tutta la parte con il dipinto che racconta le origini delle amazzoni, è il punto di forza di questo film e non è un caso ce sia proprio la primissima parte ad essere concettualmente vicino allo stile snyderiano degli altri due film.

                da un certo punto in poi la storia diventa anche "fiabesca" l'arrivo imminente dell'uomo e tutto ciò che ne consegue lasciano un certo fascino avventuroso ed incantato nella pellicola, che pur essendo ambientata in contesti che potrebbero cozzare con uno stile più fantasy, riesce nonostante tutto ad amalgamare bene il contesto, anche grazie a Diana che con la sua purezza e ingenuità ci mostra l'esatta congiunzione di due mondi così differenti.

                questa volta ho apprezzato moltissimo anche le "gag", precisiamo, nulla di complesso o rivoluzionario, il gioco sui doppi sensi e della malizia esistono dai tempi dei tempi, ma in questo contesto funzionano perfettamente e i due personaggi, nonché gli attori hanno un'alchimia incredibile. Lei ad ogni sequenza è dvina, bella, eccezionale, gagliarda.

                Da Londra in poi ci sono alcune cose che non mi sono piaciute, del tipo in un certo punto spada e scudo vengono affidate alla segretaria, ma poi Diana se le ritrova nuovamente in mano, durante la sua uscita epica dalla trincea... ecco diciamo che questo taglio su questo aspetto mi ha un po' depotenziato quella scena della trincea, che altrimenti sarebbe potuta essere oggettivamente il punto focale del film. Invece proprio per questa (chiamiamola) dimenticanza, la colloco dopo la scena del dipinto, anche perché sostanzialmente vedere Wonder Woman che entra in combattimento funziona abbastanza e la scena mantiene la sua totale epicità.

                Ci sono alcuni momenti morti o gli inserimenti del resto del team un po' meh.. viene da chiedersi cosa ci fanno un indiano e un arabo lì in mezzo, ma va bene così.. perché paradossalmente questi due comprimari escono bene nel film, pur avendo poco spazio.

                Cosa non mi è piaciuto? Tutta la parte finale.
                Purtroppo qui mi ha ricordato tremendamente la parte finale (obbrobriosa) di Suicide Squad... il Villain è stupido e caricaturiale, rovina tutto ciò che di bello c'è stato fino a quel momento. Avrei apprezzato che Ares rimanesse una sorta di "voce melliflua et malefica" che sussurasse agli uomini, piuttosto che vederlo in quelle vesti stupide e grottesche.

                Fa ridere l'attore scelto, fa ridere il costume che per la prima volta, sembra un cosplay (da far invidia ai film di thor che è la fiera dei cosplay) mal fatto e soprattutto ho trovato indecenti tutti i dialoghi del cattivone... di una banalità allucinante e il "vocione" (stesso difetto di SS con l'incantatrice) non ha aiutato molto, così come quei due fasci di energia che manco fosse Dragonball.

                Anche la CGI in alcuni punti lascia un tantino a desiderare, soprattutto nella slow motion di alcuni combattimenti (sia delle amazzoni sulla spiaggia che di alcune con Diana in vesti di WW).

                Il messaggio di fondo è bello e nonostante il dejavù dell'aereo (pure il nome.. Steve) che faceva molto Cap. America, direi che questa componente "combatto per amore", ha un suo fascino.

                la DC ha confezionato un film che probabilmente accontenterà parecchi palati scontenti dello stile (più autoriale e personale) di MoS e BvS.. per quanto mi riguarda, questo è l'inizio di un modus operandi che non appartiene più a quello che a me piaceva... dovrò farci l'abitudine e prendere coscenza del fatto che più si andrà avanti e più situazioni "grottesche" come Ares e L'Incantatrice, saranno all'ordine del giorno nei futuri film di questo universo.

                Il film è da 7- ..peccato per il terzo atto caciarone e stupidino, in generale mi è parso ancora un po' acerbo, un film "ibrido" che si pone a metà tra lo stile snyderiano e quello più bruttino/marveliano di suicide squad. ma se sta piacendo tanto, evidentemente è così che deve andare e forse troveranno la formula che accontenterà tutti voi..

                p.s.
                forse potrei aver visto male, ma in una sequenza dall'alto (mi pare nello scontro finale) su Wonder Woman mi è sembrato di vedere un omaggio al volto della vecchia attrice di Wonder Woman, un po' come era statto fatto in MoS con il volto di Reeve che si camuffava con quello di Cavill
                Ultima modifica di Naihir; 19 giugno 17, 13:46.
                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                  non so chi l'avesse scritto poche pagine prima, ma il fatto che la storia sia un "flashback" raccontato dalla stessa protagonista non è propriamente vero. in realtà la protagonista, parla all'inizio, ma poi la storia prende forma da se, sfruttando la sequenza della foto originale del gruppo... da qui la storia si fa da sola.
                  In realtà no, bastava stare un pochino più attento durante la visione. Trattasi di un'evidente ingenuità registica che poteva essere aggiustata in mille modi.

                  Il film inizia con Diana che parla fuori campo del suo cambiamento, entra nella stanza dei reperti, apre la valigetta consegnatagli, prende la foto, legge il bigliettino sul quale è scritta una cosa del tipo (cito a memoria) "forse un giorno mi racconterai questa storia" e da qui si procede in dissolvenza con lei che guardando la foto ricorda. Il film finisce con la sua voce fuori campo di lei che guarda la foto.

                  Nella più benevola delle interpretazioni si può dire che la scena è oltraggiosamente equivoca.

                  Scelta registica coerente o quantomeno inequivoca?

                  Lei che posa la foto sulla scrivania e inizia a fare altro uscendo fuori campo, camera che stringe in primo piano sulla foto e storia che inizia.

                  Purtroppo sono ingenuità, che quando possono essere aggiustate anche solo con un'inquadratura o una linea di dialogo, danno fastidio, ma se ti accontenti buon per te.

                  Commenta


                  • Non ho capito questa facenda della foto e del flashback, quale sarebbe il problema?

                    Commenta


                    • Mah.. io non l'ho letta come un "ora vi racconto di una storia incredibile..."
                      mi è parso più che lei guardasse la foto e poi la storia si raccontava da sola, tramite il gioco dello zoom sulla foto, non che fosse lei a raccontarlo (a chi poi? a noi?)

                      e ad ogni modo, non penso sia questo il problema della pellicola, ma il terzo atto con quel villain pessimo.
                      magari fossero solo questi i problemi in un film..

                      carino comunque l'espediente di tradurre tutte le scritte (su carta e via email) in italiano, ho apprezzato il gesto.
                      # I am one with the Force and the Force is with me #

                      -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Yamato86 Visualizza il messaggio
                        il Justice League post Whedow pensate sarà piu' simile a questo o a BvS? se non mantiene il suo tratto MoS e BvS come chiusa trilogia sarebbe un peccato
                        Justice League è sempre stato inteso come un film più leggero da prima di BvS.
                        "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                        "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                        Commenta


                        • Comunque Pine sarebbe stato un ottimo Cap America

                          Commenta


                          • film che scorre in modo abbastanza piatto fino alla scena nella quale WW si ritrova nella trincea in piena WW1, e dopo aver visto l'orrore della guerra sa che non può stare a guardare, e c'è l'inquadratura nella quale risponde a crispino, e quella risposta

                            in quel momento capisci che sei perdutamente innamorato di WonderWoman-Gal Gadot, che i soldi del biglietto non sono buttati e che di come va il film non te ne importa gran che

                            comunque voto 8
                            Ultima modifica di trabant; 22 giugno 17, 12:17.
                            In qualche strana maniera noi svalutiamo le cose appena le pronunciamo. Crediamo di esserci immersi nel più profondo dell'abisso, e invece quando torniamo alla superficie la goccia d'acqua sulle punte delle nostre dita pallide non somiglia più al mare donde veniamo. Crediamo di aver scoperto una caverna di meravigliosi tesori e quando risaliamo alla luce non abbiamo che pietre false e frammenti di vetro; e tuttavia nelle tenebre il tesoro seguita a brillare immutato. (Maeterlinck)

                            Commenta


                            • Visto ieri sera al cinema.
                              Ci ho portato la bambina, ma lei non è sembrata divertirsi tantissimo (ha 8 anni e per essere un film di 2 ore e un quarto c'è relativamente pochissima Wonder Woman in costume, forse è quello il problema). L'unica reazione forte l'ha avuta, coprendosi gli occhi, quando WW
                              Spoiler! Mostra
                              Comunque, ha detto che le è piaciuto, chissà se lo apprezzerà di più quando sarà nei suoi teen years (questo era il target del film, credo) e verrà mandato a ripetizione su Italia 1. C'era effettivamente una bambina sui 12 dietro di noi che è letteralmente scoppiata in lacrime di gioia quando WW si è lanciata sul cecchino nella torre della chiesa sfondando il campanile, per cui...

                              Io? Io sotto certi aspetti l'ho apprezzato moltissimo. Ho adorato tantissimo l'azione, lo stile di combattimento delle amazzoni mi piace da morire e Wonder Woman dà il suo meglio quando ha il lazo in mano. Aveva ragione Alò, la battuta migliore è quella "sono un po' spaventato e un po' eccitato", quindi c'è anche la commedia. Poi ci sono quei piccoli tocchi di classe, tipo quando
                              Spoiler! Mostra
                              Se c'è una cosa che critico parecchio dei recenti film di supereroi è che si focalizzano troppo sul "super" e non abbastanza sull'"eroe". Wonder Woman ha messo in luce, ai miei occhi, tutti i motivi per cui mi stava sul cazzo Thor: un film inutile che non ha abbastanza commedia per essere una commedia, azione di merda per essere un film su dei norreni che hanno combattuto guerre millenarie, e una morale che probabilmente doveva essere "diventerete eroi quando imparerete ad avere compassione del vostro prossimo", e invece sembra più "diventerete eroi quando avrete anche voi un'erezione atomica verso Natalie Portman". WW è l'esatto contrario. Se consideriamo
                              Spoiler! Mostra
                              Wonder Woman è concepita per apparire migliore dell'uomo comune ma, in qualche modo, senza colpevolizzare l'uomo comune. Ottengono questo mostrando che anche un dio può avere difetti (ingenuità e credulità in questo caso), e che è la sofferenza con cui deve fare i conti l'umanità ciò che ci incattivisce, non un difetto insito. E' chiaro come il sole
                              Spoiler! Mostra

                              Parlando del Dottor Poison... è inutile. No, non di per sé, perché poteva essere un personaggio interessante, basti vedere la scena che condivide con Chris Pine, ma in quanto villain. Tutti e tre i villain sono inutili. Il ruolo del villain è inutile. Sono integrati bene nella storia, badate bene, il film per come è stato concepito non funzionerebbe se li si tagliasse di punto in bianco, ma sono comunque loro a trascinarlo verso il basso. Alla fine è questo che non mi è piaciuto del film: io capisco che devi avere il terzo atto tra fuoco e fiamme e che serve un cattivo per vendere giocattoli, ma finché si prosegue su questa strada, non si migliorerà mai dal punto di vista cinematografico. Io capisco film tipo Capitan America, dove stanno letteralmente combattendo i nazisti e quindi è più comodo avere un villain, ma in film come questo, dove vogliono far vedere che gli esseri umani sono spinti a commettere atrocità da un mondo cattivo e non sono cattivi per natura, è davvero necessario avere un cattivo? Invece di sprecare scene inutili con il generale e il dottor Poison che ammazzano gente a casaccio solo per far vedere quanto sono brutti e cattivi, perché non tagliarli del tutto dalla storia ed avere invece Ares che sussurra all'orecchio di WW come fa con gli altri villain, per POI avere quel finale che hanno messo nel film? Per me il terzo atto manco doveva esserci, secondo me la Patty aveva scritto il finale come una battaglia di spiriti fra WW e Ares e poi l'hanno costretta a girare una carneficina in CG perché dio ce ne scampi che un film di supereroi non termini nel chiasso più totale.
                              Insomma, per riassumere, quel che c'è di buono nel film è DAVVERO buono e vale la pena di vederlo, ma è una mezza delusione per l'occasione sprecata.
                              Voto 7.

                              P.S. peraltro si vede benissimo che Gal Gadot era incinta anche con la CGI che l'ha corretta, c'è semplicemente qualcosa di sbagliato nella proporzione tra spalle e fianchi quando sta avanzando sul campo di battaglia.
                              Ultima modifica di Konan; 27 giugno 17, 19:01.
                              Quae volumus, ea credimus libenter.

                              Commenta


                              • Mi aggancio al commento di Konan, che condivido solo in parte, per spendere qualche considerazione in più su questo bel film.

                                Non siamo di fronte al solito supereroe che combatte il male per far trionfare il bene, e neanche al sottotesto di un'umanità fondamentalmente buona ma incattivita dalla sofferenza.

                                Ciò che sorprende WW quando viene a contatto con gli umani è la loro meschinità, il loro squallore, la pochezza morale, la mancanza di ideali
                                A cominciare dal suo arrivo a Londra, che le appare subito orribile, così grigia e coperta da una nube di smog.

                                E la scena esemplificativa è la lite con il generale, colpevole di starsene in un ufficio a pontificare cinicamente sul fatto che in guerra si sa, muoiono sia civili che militari, invece che sul campo di battaglia al fianco dei propri soldati.

                                Si arriva quindi alla scena chiave, preparata benissimo e stupendamente realizzata, con il dialogo tra WW e Pine
                                Spoiler! Mostra


                                In quella sequenza, WW è l'anti-Amleto, o se vogliamo rimanere nel genere, l'anti spiderman (almeno come rappresentato nella prima trilogia)

                                Pine è ovviamente Amleto, lo dice chiaramente nel dialogo della vasca, è uno diviso dal dilemma tra il fare e il non fare, poi ha scelto di entrare in azione ma comunque non agendo a viso aperto, ma mediante il sotterfugio

                                Gli autori sembrano dire che l'umanità non ha bisogno di un altro Superman
                                Superman ha fallito, anzi è pure morto, l'uomo ha fallito, ha perso ogni spinta ideale, si è adattato alla viltà e al compromesso
                                La salvezza a questo punto può venire da una donna, un essere che alla bellezza suprema unisce gli ideali e il coraggio di metterli in pratica

                                Anche il personaggio di Pine ha degli ideali, o forse li aveva, ma ormai sono troppo offuscati dai dubbi
                                Il suo atteggiamento nei confronti di WW è quasi di vergogna, perché lei gli mostra quello che lui non ha avuto il coraggio di essere
                                Persino dopo averla vista in azione, nel dialogo con gli altri avventurieri nel quale uno gli chiede "ma non crederai mica a tutte queste storie" (scena che forse poteva essere messa in un altro momento) Pine continua a dubitare, farà di testa sua al castello e verrà accusato da WW di aver lasciato che la carneficina avvenisse

                                Quindi più che il dualismo bene/male, il vero oggetto del film è quello tra viltà e coraggio, tra meschinità e ideali

                                Per questo WW è veramente di un'attualità fortissima, ed è anche il motivo per cui il personaggio piace al pubblico e il film ha un successo che supera le aspettative di un semplice blockbuster.

                                In qualche strana maniera noi svalutiamo le cose appena le pronunciamo. Crediamo di esserci immersi nel più profondo dell'abisso, e invece quando torniamo alla superficie la goccia d'acqua sulle punte delle nostre dita pallide non somiglia più al mare donde veniamo. Crediamo di aver scoperto una caverna di meravigliosi tesori e quando risaliamo alla luce non abbiamo che pietre false e frammenti di vetro; e tuttavia nelle tenebre il tesoro seguita a brillare immutato. (Maeterlinck)

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X