annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Capitan Marvel

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Idem. Entrambi raggiungono la sufficienza ed entrambi il meglio di se lo danno all'inizio del film.

    Forse Wonder Woman nel mezzo della pellicola ha più ritmo e si percepisce di meno l'assestamento ma, ha una parte finale a dir poco orrenda con quel Marte e il suo vocione da cartone animato.. qui invece c'è una buonissima prima parte, una fase di stallo nel mezzo e una terza parte pompata ma in classico stile marvel con intermezzi divertenti
    # I am one with the Force and the Force is with me #

    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

    Commenta


    • Per carità, pur con mille difetti questa pellicola resta superiore a tutti i prodotti DC usciti negli ultimi anni. Per non parlare della differenza abissale e imbarazzante che intercorre tra la Gadot e la Larson (a cui comunque è servito recitare in Kong per capire come sciogliersi in film di questo tipo).

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
        Meglio questo o Wonder Woman?
        Soffrono entrambi degli stessi problemi ed errori. Boh. Direi pareggio.

        Commenta


        • Io WW l'ho mollato a metà.

          Commenta


          • Appena tornato, niente si conferma che tutti gli altri avengers servono come il due di bastoni.


            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.

            "I pareri sono come il buco del *ulo, ognuno ha il suo." cit.

            "Comunque è sempre meglio sco*are!" cit.

            ~FREE BIRD~

            Commenta


            • Originariamente inviato da Massi Visualizza il messaggio
              Per carità, pur con mille difetti questa pellicola resta superiore a tutti i prodotti DC usciti negli ultimi anni. Per non parlare della differenza abissale e imbarazzante che intercorre tra la Gadot e la Larson (a cui comunque è servito recitare in Kong per capire come sciogliersi in film di questo tipo).
              non di aquaman

              Commenta


              • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio

                non di aquaman
                Assolutamente, faccio ammenda: è talmente una mosca bianca che avevo dimenticato fosse un prodotto DC.

                Commenta


                • comunque per rispondere alla domanda di sir dan: wonder woman è brutto e sopravvalutato, questo almeno è sufficiente. Certo, dimenticabile, sciapo, pieno di incoerenze, ma almeno trascorre liscio per le due ore

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                    Appena tornato, niente si conferma che tutti gli altri avengers servono come il due di bastoni.
                    Comincio a pensare che sia fatto apposta, perché stando alla scena post credit e le indescrezioni su come essa va a raccordarsi con AEG, in cui i propositi di Cap Marvel non sono tanto da stratega, quanto piuttosto da "tranquilli che ci penso io" serva per creare ancora una volta la sensazione da "noi abbiamo un HULK" e poi prende le mazzate anche lei.
                    Non ci sarà nessun personaggio risolutivo, altrimenti non ci sarebbe nemmeno un finale di 3 ore, dovranno trovare il modo di unire veramente le forze.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio

                      Comincio a pensare che sia fatto apposta, perché stando alla scena post credit e le indescrezioni su come essa va a raccordarsi con AEG, in cui i propositi di Cap Marvel non sono tanto da stratega, quanto piuttosto da "tranquilli che ci penso io" serva per creare ancora una volta la sensazione da "noi abbiamo un HULK" e poi prende le mazzate anche lei.
                      Non ci sarà nessun personaggio risolutivo, altrimenti non ci sarebbe nemmeno un finale di 3 ore, dovranno trovare il modo di unire veramente le forze.
                      LA saggezza data dall'esperienza fumettistica. Ne sono fermamente convinto.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio

                        Comincio a pensare che sia fatto apposta, perché stando alla scena post credit e le indescrezioni su come essa va a raccordarsi con AEG, in cui i propositi di Cap Marvel non sono tanto da stratega, quanto piuttosto da "tranquilli che ci penso io" serva per creare ancora una volta la sensazione da "noi abbiamo un HULK" e poi prende le mazzate anche lei.
                        Non ci sarà nessun personaggio risolutivo, altrimenti non ci sarebbe nemmeno un finale di 3 ore, dovranno trovare il modo di unire veramente le forze.
                        Sarà sicuramente così... anche perché i Russo fino ad oggi i personaggi uber li hanno sempre depotenziati nei loro film.

                        Anzi io non sottovaluterei la possibilità di vedere Cap Marvel che come l'Hulk di The Avengers, viene rivoltata contro i vendicatori, i quali potrebbero quindi non fidarsi pienamente di lei. In certe storie, prima di arrivare alla soluzione finale, devi sempre creare degli ostacoli prima.

                        Spoiler! Mostra
                        anche perché al momento, dopo aver visto sto film, lei pare proprio invulnerabile e tende (allo spettatore) a stare anche un po' sulle palle un personaggio così inscalfibile. Quindi in Endgame va sicuramente pensato un ostacolo, altrimenti il film può concludersi come i 15 minuti finali di questo
                        # I am one with the Force and the Force is with me #

                        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                        Commenta


                        • CAPTAIN MARVEL

                          Ovvero... Volevate la versione di Superman della Marvel? Beccatevi Supergirl.
                          (Breve recensione senza spoiler... forse...spero... beh... diciamo senza spoiler esagerati...)



                          Si chiama Vers, è una soldatessa Kree, non ricorda nulla del suo passato se non frammenti che paiono appartenere ad un’altra dimensione, e il suo mentore, nonché superiore, la addestra a tenere a bada “qualcosa”, forse un potere, forse un istinto, qualcosa di molto simile ad un impulso, un calore, una energia. Ma la domanda più grande che la nostra misteriosa eroina si pone (e che ci poniamo anche noi durante il film) è "cosa potrà mai accadere quando finalmente questo potere si libererà?"…

                          Per la prima volta assistiamo ad un cinecomic della serie MCU in cui al personaggio principale viene continuamente chiesto di tenere a bada i suoi poteri, in cui la manifestazione estrema delle sue capacità è volutamente ingabbiata perché al suo cospetto gli altri eroi fino ad ora conosciuti parrebbero bambinetti sprovveduti. Sto parlando di quei bei fustacchioni erculei e sprizzanti virilità, o vestiti con gli abiti più tecnologici, o armati come un intero esercito che abbiamo già conosciuto e che si fanno chiamare Vendicatori.

                          È la prima volta che all’eroe principale viene chiesto non di combattere una battaglia, perché se solo ci provasse questa stessa battaglia non avrebbe praticamente senso. Perché Lei, Carol Dan-Vers, nel momento in cui scopre il suo nome completo, scopre sé stessa, l’altra sua metà, scopre la sua origine, scopre come sciogliere i legacci che la frenavano e diventa inarrestabile. Il suo mondo, quel passato che non ricordava è un mondo fatto unicamente di donne, un mondo di amicizia e stima (la nipotina), di cameratismo (la sua migliore amica ed ex commilitona), di empatia (la sua addestratrice).

                          C’è spazio per un solo uomo nel suo presente, e quell’uomo si chiama Nicholas J., colui che non la teme, che ne è incuriosito, che si lascia trascinare ammaliato dalla sua carica, dalla sua vitalità, dalla sua energia, un uomo che la lascia libera… di decidere, di agire, di pensare, di suggerire… e di stupirlo.
                          Carol non combatte solo una battaglia nello spazio, dove danza e volteggia con grazia come una farfalla di luce cosmica: combatte anche la battaglia contro la discriminazione di genere. Non cede alla costrizione di indossare una divisa, piuttosto se ne disegna una tutta sua, che la identifichi per quello che è, nella sua unicità e bellezza, con gusto e un pizzico di vanità squisitamente femminile… accetta l’amicizia/collaborazione con Fury (un meraviglioso Jackson), ma non si pone mai in subordine, anzi, coopera con ironia e astuzia formando una coppia complementare e riuscita…

                          Ma soprattutto, non accetta più supinamente le regole di un mondo maschile meschino, stolto, intollerante e guerrafondaio.

                          Fantastica la soundtrack a base di Elastica, Hole, Garbage… che avete detto? Tutti gruppi al femminile? Eh già… Se non vi è piaciuto WW state alla larga da CM... è bello tanto quanto se non di più.
                          Ultima modifica di Gryzor; 09 marzo 19, 13:24.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Gryzor Visualizza il messaggio
                            CAPTAIN MARVEL

                            Ovvero... Volevate la versione di Superman della Marvel? Beccatevi Supergirl.
                            (Breve recensione senza spoiler... forse...spero... beh... diciamo senza spoiler esagerati...)



                            Si chiama Vers, è una soldatessa Kree, non ricorda nulla del suo passato se non frammenti che paiono appartenere ad un’altra dimensione, e il suo mentore, nonché superiore, la addestra a tenere a bada “qualcosa”, forse un potere, forse un istinto, qualcosa di molto simile ad un impulso, un calore, una energia. Ma la domanda più grande che la nostra misteriosa eroina si pone (e che ci poniamo anche noi durante il film) è "cosa potrà mai accadere quando finalmente questo potere si libererà?"…

                            Per la prima volta assistiamo ad un cinecomic della serie MCU in cui al personaggio principale viene continuamente chiesto di tenere a bada i suoi poteri, in cui la manifestazione estrema delle sue capacità è volutamente ingabbiata perché al suo cospetto gli altri eroi fino ad ora conosciuti parrebbero bambinetti sprovveduti. Sto parlando di quei bei fustacchioni erculei e sprizzanti virilità, o vestiti con gli abiti più tecnologici, o armati come un intero esercito che abbiamo già conosciuto e che si fanno chiamare Vendicatori.

                            È la prima volta che all’eroe principale viene chiesto non di combattere una battaglia, perché se solo ci provasse questa stessa battaglia non avrebbe praticamente senso. Perché Lei, Carol Dan-Vers, nel momento in cui scopre il suo nome completo, scopre sé stessa, l’altra sua metà, scopre la sua origine, scopre come sciogliere i legacci che la frenavano e diventa inarrestabile. Il suo mondo, quel passato che non ricordava è un mondo fatto unicamente di donne, un mondo di amicizia e stima (la nipotina), di cameratismo (la sua migliore amica ed ex commilitona), di empatia (la sua addestratrice).

                            C’è spazio per un solo uomo nel suo presente, e quell’uomo si chiama Nicholas J., colui che non la teme, che ne è incuriosito, che si lascia trascinare ammaliato dalla sua carica, dalla sua vitalità, dalla sua energia, un uomo che la lascia libera… di decidere, di agire, di pensare, di suggerire… e di stupirlo.
                            Carol non combatte solo una battaglia nello spazio, dove danza e volteggia con grazia come una farfalla di luce cosmica: combatte anche la battaglia contro la discriminazione di genere. Non cede alla costrizione di indossare una divisa, piuttosto se ne disegna una tutta sua, che la identifichi per quello che è, nella sua unicità e bellezza, con gusto e un pizzico di vanità squisitamente femminile… accetta l’amicizia/collaborazione con Fury (un meraviglioso Jackson), ma non si pone mai in subordine, anzi, coopera con ironia e astuzia formando una coppia complementare e riuscita…

                            Ma soprattutto, non accetta più supinamente le regole di un mondo maschile meschino, stolto, intollerante e guerrafondaio.

                            Fantastica la soundtrack a base di Elastica, Hole, Garbage… che avete detto? Tutti gruppi al femminile? Eh già… Se non vi è piaciuto WW state alla larga da CM... è bello tanto quanto se non di più.
                            Non so perché... ma l'ho letta immaginando nella mia mente la voce di Lahx the channel
                            Ultima modifica di HULK SPACCA 70; 09 marzo 19, 15:23.

                            Commenta


                            • Il personaggio alla fine funziona, e’ stato adagiato su archetipi classici e infallibili, dallo stalloniano non è importante cadere ma rialzarsi, alla immortale i sentimenti che ci rendono umani, ci rendono allo stesso tempo capaci di tutto, il film alla fine è questo, una donna che prende coscienza di se e del suo potenziale.

                              l’azione sinceramente non mi ha fatto impazzire, legnosa e loffia a tratti, con ritmi non gestiti al meglio, chi si lamenta dei russo butti un occhio qui.

                              per il quarto avengers vediamo, magari la useranno come arma di distrazione di massa mentre gli altri avengers fanno altro...certo lei, alla fine in versione mohawk uber power e’ una cazzo di Dea, o i russo fanno uscire la criptonite di turno o deponziarla semplicemente sarebbe assai stridente a sto giro...


                              "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.

                              "I pareri sono come il buco del *ulo, ognuno ha il suo." cit.

                              "Comunque è sempre meglio sco*are!" cit.

                              ~FREE BIRD~

                              Commenta


                              • Contento di non essere l'unico a pensare che Carol contro Thanos potrebbe essere leggermente inutile, all'inizio.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X