annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Animali Fantastici: i Crimini di Grindelwald

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Hanno acceso il mio interesse. Peccato ci sia da aspettare i prossimi film.
    David Yates parla del rapporto tra Silente e Grindelwald in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

    Commenta


    • Alla luce di queste dichiarazioni a mio avviso ci saranno solo degli accenni e ammiccamenti in questo film (lo specchio, qualche battuta, qualche sguardo...) e poi andranno ad approfondire il tutto nei prossimi film mediante flashback, racconti, discorsi e quant'altro.
      Da quello che sappiamo l'infatuazione era di Silente verso Grindelwald, non ci è dato sapere se era corrisposta o meno... io credo di no, o meglio Grindelwald lo vedo come uno di quei personaggi che potevano benissimo fingere interesse solo per raggiungere i proprio scopi, e mi piacerebbe se fosse impostata in questa maniera, con un Silente talmente irretito ed innamorato del compagno da lasciarsi trasportare in quei progetti così lontani dalla sua etica e dalla sua morale e allo stesso tempo così allettanti per un giovane mago talmente dotato e taluntuoso...

      Personalmente è la parte che attendo maggiormente quella del trascorso di Silente assieme a Grindelwald,e la Rowling già nelle poche righe nei Doni della Morte 10 anni fa aveva fatto capire quanto la questione sia interessante:
      Spoiler! Mostra


      I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

      Commenta


      • io invece ho sempre visto quello di grindelwald come un amore corrisposto, sarebbe troppo facile dipingere il cattivo come quello manipolatore che fa solo finta di amare


        Honour to the 26s

        Commenta


        • Sicuramente la cosa più apprezzabile fin ora in questa saga è che si ha una importante saga blockbuster in cui ci si siede in sala al cinema e la trama, gli sviluppi e i personaggi son tutti da scoprire. Ormai merce rarissima.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Poi c'è anche la possibilità che uno dei tre sia passato a miglior vita, ma mi pare abbastanza remota. Se così fosse punterei su Credence, ma sarebbe un peccato bruciarsi dopo solo 2 film uno dei personaggi per me più interessanti di questa saga prequel, e poi c'è da considerare il suo rapporto con Nagini che non penso si esaurirà in una sola pellicola.
            Eh ma non possono finire anche il secondo film con la morte di Credence Secondo me il poverino farà una fine orribile, ma alla fine della saga, o comunque sicuramente più avanti. Se c'è qualcuno che deve morire in questo film io punterei più su Queenie; magari il fatto che "scompaia" per buona parte del film si spiega in questo modo, un po' come la storia di Bertha Jorkins. Onestamente però non ci credo più di tanto: è una dei protagonisti, non penso la faranno fuori così, al secondo film. Secondo me di importante non morirà nessuno, per il momento - ma sicuramente avremo qualche morte minore (forse la Picquery?)

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Probabile. Magari ha aiutato Grindelwald a fuggire per favorire la sua ascesa come ministro della magia (in conseguenza delle dimissioni della Picquery)
            Mh no, secondo me è tipo sotto la Maledizione Imperius... Avrebbe ancora più senso anche diventasse veramente il Presidente del MACUSA dopo la Picquery: alla fin fine era soltanto il supervisore dell'Ufficio Permessi Bacchette, voglio dire, non penso abbia mai accarezzato particolari sogni di gloria Soltanto se fosse un fantoccio di Grindelwald, come Pius O'Tusoe lo era di Voldemort, sarebbe giustificabile una simile ascesa agli alti vertici

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Sì, la presenza di quel teschio è decisamente intrigante. Sarà forse una reliquia dei fratelli Peverell che Grindelwald vuole usare per completare qualche rituale (di cui è parte Credence?)?
            Io stavo pensando che potrebbe avere a che fare con la profezia sulla Seconda guerra mondiale: forse è tramite quel teschio che Grindelwald riesce a "far entrare" altre persone nella sua visione... Non lo so, sto tirando a indovinare

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Anche l'idea che Grindelwald sia un veggente rende tutto ancora più interessante. Può darsi che i suoi propositi di dominazione sui babbani siano legati alla sua consapevolezza che a causa loro si scatenerà di lì a poco un nuovo conflitto su scala planetaria, ancora più distruttivo del precedente (e che quindi usi la visione per convincere i suoi oppositori della bontà dei suoi intenti)
            Secondo me invece è un modo per "mostrare i muscoli": probabilmente il conflitto tra babbani sarà in parte orchestrato da lui, lui lo sa e lo mostra agli altri per dimostrargli che hanno solo da perderci a non schierarsi dalla sua parte. Anche in questo caso però la mia è solo una supposizione

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Il reboot mi pare impossibile, la serie originale ha troppi elementi iconici. E' più probabile che continuino ad espandere quest'universo con storie collaterali e spin-off vari (purchè non si tiri troppo la corda); Flamel ad esempio è un personaggio che secondo me si presterebbe ad operazioni di questo tipo. Certo però che se mai volessero far ricomparire Piton devono assolutamente prendere Adam Driver per interpretarlo (è americano ma va bene lo stesso)
            Nuooooo, Herbert Ballerina come Piton NUOOOO!


            Comunque non credo vedremo Piton, non in questa saga; nascerà nel '60, l'ultimo film di AF si fermerà al '45.

            Di impossibile non c'è niente: hanno reboottato Spider-Man due volte nell'arco di 5 anni, hanno inserito un Quicksilver nell'universo degli X-Men e un altro in quello degli Avengers, al momento nel DCU ci sono due Joker completamente scollegati, per non parlare di operazioni - riuscite o no che siano, ma di cui indubbiamente nessuno sentiva il bisogno - recenti come girare dei sequel di Blade Runner o di Jumanji, o il remake di Suspiria... Reboottare la saga di HP, una saga che nasce letteraria e che quindi può essere trasposta all'infinito, non sarebbe più strano di tante altre robe fatte in tempi recenti, tanto più che stiamo parlando di una saga altamente disomogenea (anche a livello di cast), che è passata per le mani di quattro registi e dio solo sa quanti sceneggiatori, e di cui almeno tre capitoli (Il prigioniero di Azkaban, L'Ordine della Fenice e Il Principe Mezzosangue, ma ci metterei pure la seconda parte dei Doni della Morte) sono stati completamente stuprati; fosse per me, darei anzi la priorità a reboottare la saga di HP appena finita quella di AF.

            Tra l'altro, mi è sorto un dubbio: è quasi sicuro che vedremo Tom Riddle, ma nel Principe Mezzosangue si vede il ricordo in cui Silente, interpretato da Michael Gambon, va all'orfanotrofio a parlare con Tom, interpretato da Hero Fiennes-Tiffin (che oggi ha circa 21 anni... Dieci di troppo per interpretare nuovamente un undicenne )... Come gestiranno la cosa? Escludo categoricamente che prendano in considerazione anche solo per un attimo di sostituire Jude Law con Gambon, e per forza di cose dovranno prendere un altro attore per interpretare il piccolo Tom (stesso discorso vale per il Tom adolescente: Frank Dillane, che lo aveva interpretato sempre nel Principe Mezzosangue, avrà quasi 30 anni quando uscirà il terzo capitolo di AF - senza contare che a me non è mai piaciuto come Tom Riddle -, e Christian Coulson, che lo aveva interpretato nella Camera dei Segreti - e che al contrario era un Tom Riddle PERFETTO - ormai ne ha 40... Secondo me prenderanno proprio Hero Fiennes-Tiffin per fare Voldemort adolescente, anche se spero con tutto il cuore di no )... Non sarebbe un problema di per sé, solo che cozza un po' con la continuità che hanno cercato di dare tra le due saghe riconfermando Jamie Campbell-Bower e Toby Regbo come Grindelwald e Silente da giovani .-.

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Pensandoci però Credence potrebbe anche non sapere che Graves in realtà era Grindelwald...
            Ci avevo pensato anch'io, perché quando Graves viene smascherato Credence era mezzo morto... Però Graves gli aveva mostrato il simbolo dei Doni; ok che Grindelwald non ha mai parlato pubblicamente dei Doni, ma è probabile che, cercando di avvicinare Credence, gliene faccia nuovamente cenno, e i discorsi che tiene pubblicamente sono gli stessi che faceva sotto le mentite spoglie di Graves... Possibile che Credence sia così scemo da non fare il collegamento?

            Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
            Ah, tra l'altro è uscita una cover di Empire dove si vede per la prima volta la bacchetta originale di Silente:
            Spoiler! Mostra

            Curioso poi che nei character poster Queenie e Leta siano girate nella stessa direzione di Grindelwald (e pure Theseus, quindi magari non vorrà dire nulla, però chissà...)
            Sìììì, l'avevo vista


            Originariamente inviato da Gandalf Visualizza il messaggio
            Alla luce di queste dichiarazioni a mio avviso ci saranno solo degli accenni e ammiccamenti in questo film (lo specchio, qualche battuta, qualche sguardo...) e poi andranno ad approfondire il tutto nei prossimi film mediante flashback, racconti, discorsi e quant'altro.
            Da quello che sappiamo l'infatuazione era di Silente verso Grindelwald, non ci è dato sapere se era corrisposta o meno... io credo di no, o meglio Grindelwald lo vedo come uno di quei personaggi che potevano benissimo fingere interesse solo per raggiungere i proprio scopi, e mi piacerebbe se fosse impostata in questa maniera, con un Silente talmente irretito ed innamorato del compagno da lasciarsi trasportare in quei progetti così lontani dalla sua etica e dalla sua morale e allo stesso tempo così allettanti per un giovane mago talmente dotato e taluntuoso...
            Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
            io invece ho sempre visto quello di grindelwald come un amore corrisposto, sarebbe troppo facile dipingere il cattivo come quello manipolatore che fa solo finta di amare
            Io credo che la verità stia nel mezzo: Grindelwald è sicuramente diverso da Voldemort, che non era capace di amare nessuno all'infuori di sé e che non si è mai pentito delle sue azioni. Grindelwald si redime, alla fine, e pur essendo un gran bastardo probabilmente era capace di provare amore, e non è da escludere anche anche lui fosse rimasto affascinato e attratto da Silente... Il che non gli ha impedito di torturagli il fratello, ammazzargli la sorella e darsela a gambe di lì a poco ._. Quindi non parlerei di un grande amore, almeno non da parte di Grindelwald, ma di attrazione, stima e, a modo suo, affetto, sì

            Commenta


            • Ho perso il primo capitolo ma ci sono alcuni elementi del trailer che mi spingeranno a vedere il secondo. Trovo molto interessante l'idea di usare molte location "in esterni" sfruttando il fascino esoterico di location vere, inquadrate nei loro squarci più "retrò".
              Anzi, spero che per gli immancabili sequel facciano qualche esterno in Italia.
              Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
              Spoiler! Mostra

              Commenta


              • Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
                Ho perso il primo capitolo ma ci sono alcuni elementi del trailer che mi spingeranno a vedere il secondo. Trovo molto interessante l'idea di usare molte location "in esterni" sfruttando il fascino esoterico di location vere, inquadrate nei loro squarci più "retrò".
                Anzi, spero che per gli immancabili sequel facciano qualche esterno in Italia.
                Stando ad un indizio piuttosto importante rilasciato dalla Rowling su Twitter, è possibile o addirittura probabile che ci sarà una ambientazione (almeno in parte) in Italia per il quinto e ultimo film.

                I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Gandalf Visualizza il messaggio

                  Stando ad un indizio piuttosto importante rilasciato dalla Rowling su Twitter, è possibile o addirittura probabile che ci sarà una ambientazione (almeno in parte) in Italia per il quinto e ultimo film.
                  Il che potrebbe portare a vedere Sanguini XD
                  Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                  Spoiler! Mostra

                  Commenta


                  • Di impossibile non c'è niente: hanno reboottato Spider-Man due volte nell'arco di 5 anni, hanno inserito un Quicksilver nell'universo degli X-Men e un altro in quello degli Avengers, al momento nel DCU ci sono due Joker completamente scollegati, per non parlare di operazioni - riuscite o no che siano, ma di cui indubbiamente nessuno sentiva il bisogno - recenti come girare dei sequel di Blade Runner o di Jumanji, o il remake di Suspiria... Reboottare la saga di HP, una saga che nasce letteraria e che quindi può essere trasposta all'infinito, non sarebbe più strano di tante altre robe fatte in tempi recenti, tanto più che stiamo parlando di una saga altamente disomogenea (anche a livello di cast), che è passata per le mani di quattro registi e dio solo sa quanti sceneggiatori, e di cui almeno tre capitoli (Il prigioniero di Azkaban, L'Ordine della Fenice e Il Principe Mezzosangue, ma ci metterei pure la seconda parte dei Doni della Morte) sono stati completamente stuprati; fosse per me, darei anzi la priorità a reboottare la saga di HP appena finita quella di AF.
                    Harry Potter sarebbe a dir poco perfetto per una serie di Netflix o simili,sin dal primo libro la quantità di materiale lasciato fuori è a dir poco immensa e c'è un limite a quanto possono contenere due ore e mezzo di film, certo ci vorrebbe anche un cast di attori completamente nuovo,e bisognerebbe inventarsi qualcosa per non spendere tutto il budget a effetti speciali.
                    In ogni caso per me si tratta anche di una possibilità abbastanza concreta :se stanno già producendo la serie del signore degli anelli,della bussola d'oro,e di the witcher una nuova serie su Harry e compagni è qualcosa che non mi stupirei di vedere concretizzarsi da qui a un paio d'anni...
                    Ultima modifica di M.I.B.86; 13 ottobre 18, 22:11.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                      Nuooooo, Herbert Ballerina come Piton NUOOOO!


                      A quel punto dovrebbero prendere Maccio Capatonda come Voldemort
                      Oltretutto su Piton/Driver si trovano diversi fanmade in rete:
                      Spoiler! Mostra
                      XD
                      tanto più che stiamo parlando di una saga altamente disomogenea (anche a livello di cast), che è passata per le mani di quattro registi e dio solo sa quanti sceneggiatori, e di cui almeno tre capitoli (Il prigioniero di Azkaban, L'Ordine della Fenice e Il Principe Mezzosangue, ma ci metterei pure la seconda parte dei Doni della Morte) sono stati completamente stuprati;
                      Come ben sai tocchi una ferita aperta (se il quinto un po' migliora grazie alle scene eliminate il sesto proprio no). Sulla questione reboot: certo di impossibile non c'è nulla. A differenza dei reboot dei cinecomic o di franchise simili qui andrebbero a riadattare le stesse storie dalla medesima fonte letteraria, ma ovviamente una nuova trasposizione non è preclusa anche con un precedente illustre, come ha dimostrato il recente caso di It (ok forse quella non era famosa come HP, però contava sull'interpretazione di Tim Curry, molto amata dal pubblico). E' solo che la serie filmica originale aveva una serie di elementi iconici -dalle musiche al cast, alle location, al design delle creature, a certe scene- tali da farmi credere che difficilmente penseranno al reboot in tempi relativamente brevi; ho idea che sarebbe un po' come rebootare Star Wars (beh, quasi). Naturalmente questa è solo una mia impressione, poi magari fra 20 anni o più decideranno davvero di riavviare la saga, ma finchè potranno penso che continueranno a campare grazie alle storie dell'"universo espanso", e finchè lo fanno con criterio e intelligenza come nel caso di AF va anche bene. L'importante è che a nessuno venga mai in mente di adattare lo scempio di The cursed child
                      Frank Dillane, che lo aveva interpretato sempre nel Principe Mezzosangue, avrà quasi 30 anni quando uscirà il terzo capitolo di AF - senza contare che a me non è mai piaciuto come Tom Riddle -, e Christian Coulson, che lo aveva interpretato nella Camera dei Segreti - e che al contrario era un Tom Riddle PERFETTO
                      Quotissimo!
                      Per Silente: immagino che nei prossimi film vedremo Law sempre più truccato e imparruccato.
                      Per Voldy (adolescente ed eventualmente mini) penso e spero in un recasting
                      Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                      io invece ho sempre visto quello di grindelwald come un amore corrisposto, sarebbe troppo facile dipingere il cattivo come quello manipolatore che fa solo finta di amare
                      Io credo che la verità stia nel mezzo: Grindelwald è sicuramente diverso da Voldemort, che non era capace di amare nessuno all'infuori di sé e che non si è mai pentito delle sue azioni. Grindelwald si redime, alla fine, e pur essendo un gran bastardo probabilmente era capace di provare amore, e non è da escludere anche anche lui fosse rimasto affascinato e attratto da Silente... Il che non gli ha impedito di torturagli il fratello, ammazzargli la sorella e darsela a gambe di lì a poco ._. Quindi non parlerei di un grande amore, almeno non da parte di Grindelwald, ma di attrazione, stima e, a modo suo, affetto, sì
                      Tra l'altro di indizi sul fatto che Grindelwald provasse davvero qualcosa per Albus ce ne sono già nel settimo libro: quando attacca verbalmente Aberforth dicendogli di non intralciare quel genio di suo fratello e nel momento in cui è reticente nel rivelare a Voldemort la posizione della bacchetta di sambuco (per evitare che profanasse la tomba di Silente)

                      Originariamente inviato da Gandalf Visualizza il messaggio

                      Stando ad un indizio piuttosto importante rilasciato dalla Rowling su Twitter, è possibile o addirittura probabile che ci sarà una ambientazione (almeno in parte) in Italia per il quinto e ultimo film.
                      Sarebbe fighissimo se la saga facesse tappa in Italia. Città come Roma, Firenze e Venezia si presterebbero un sacco, giusto per citare le prime tre che mi sono venute in mente (soprattutto la prima)

                      Originariamente inviato da M.I.B.86 Visualizza il messaggio

                      Harry Potter sarebbe a dir poco perfetto per una serie di Netflix o simili,sin dal primo libro la quantità di materiale lasciato fuori e a dir poco immensa e c'è un limite a quanto possono contenere due ore e mezzo di film, certo ci vorrebbe anche un cast di attori completamente nuovo,e bisognerebbe inventarsi qualcosa per non spendere tutto il budget a effetti speciali.
                      In ogni caso per me si tratta anche di una possibilità abbastanza concreta :se stanno già producendo la serie del signore degli anelli,della bussola d'oro,e di the witcher una nuova serie su Harry e compagni è qualcosa che non mi stupirei di vedere concretizzarsi da qui a un paio d'anni...
                      Entro un paio d'anni mi pare molto, molto difficile (per i motivi di cui parlavo sopra). Comunque una serie tv permetterebbe un notevole grado di libertà, soprattutto in termini di minutaggio, ma dovrebbero affidarla ad uno studio che si impegni veramente nel realizzarla spendendo tanti soldi veri, altrimenti il rischio trashata diventerebbe concretissimo. E Netflix anche no (ogni riferimento a Death Note è puramente voluto) XD
                      OT: Comunque la serie sul Signore degli Anelli tratterà vicende antecedenti alla trilogia cinematografica (almeno all'inizio)

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
                        Tra l'altro di indizi sul fatto che Grindelwald provasse davvero qualcosa per Albus ce ne sono già nel settimo libro: quando attacca verbalmente Aberforth dicendogli di non intralciare quel genio di suo fratello e nel momento in cui è reticente nel rivelare a Voldemort la posizione della bacchetta di sambuco (per evitare che profanasse la tomba di Silente)
                        Ma queste cose non indicano in alcun modo che Grindelwald potesse essere innamorato a sua volta di Silente, sono semplicemente dei segni di come Grindelwald lo stimasse (genio) e di come gli fosse un minimo affezionato (incontro con Voldemort).
                        Se poi c'era di più non ci è (ancora) dato sapere, lo decideranno Rowling e company per i film a venire... o meglio, probabilmente lo hanno già deciso (facile che la Rowling abbia maturato già da tempo la sua visione della cosa) e non ci resta che attendere con curiosità

                        I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                        Commenta


                        • Non so se le avete postate, ma sono uscite due preview dello score di Howard. Lo stile è ovviamente riconoscibile e sono presenti due temi del film precedente, ma ci sentono già anche delle novità.


                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • Depp parla ad Entertainment Weekly

                            Sembra davvero carico per questo ruolo, J.K. Rowling pare averlo stimolato e motivato parecchio.
                            Inoltre dalle sue parole sembra abbastanza palese che la scelta sul rapporto Silente-Grindelwald sia ricaduta verso
                            Spoiler! Mostra

                            I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                            Commenta


                            • Secondo me dei libri di Harry Potter tra una decina d'anni fanno il remake al cinema, altro che serie tv . Poi altre serie spin off etc... Ormai si Harry Potter ci sono pure i parchi. Ci sarà per sempre del nuovo materiale.

                              Commenta


                              • Questa nuova featurette in cui si vedono scene più lunghe e con montaggio meno frenetico mi ha rivelato il grande limite di questa saga rispetto alla precedente fin ora. Manca un universo unico e riconoscibile come era Privet drive, Hogwarts, Hogsmeade. Ci sono queste città degli anni 20-30 che sono così "generiche e normali". Speriamo in una bella trama piena di colpi di scena e non prevedibile. Io che Colin Farrell era Grindelwald lo avevo capito a metà film, questa cosa del personaggio conosciuto che pare buono e invece è cattivo o il contrario o che è chi non sembra lo ha usato tante volte (Sirius, Piton, Crosta, professor raptor, Alastor Moody) che ormai ci pensi subito a soluzioni simili.


                                https://www.youtube.com/watch?v=ks9nCe9JbqU

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X