annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Animali Fantastici: i Crimini di Grindelwald

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Commenta


    • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
      Spoiler! Mostra
      solo fino a quando fa comodo


      Honour to the 26s

      Commenta


      • l'ho appena visto.
        E' vero che il film è spesso dispersivo e confusionario e che la Rowling avrebbe davvero bisogno di affiancarsi a uno sceneggiatore professionista(oltre che di cambiare regista).
        Ma Grindelwald vale davvero tutto il prezzo del biglietto e c'è un sacco di roba buona un questo film...

        Commenta


        • visto, per me è un Nì. Più che altro sia questo che il primo sembrano due film inutili che potevano essere compressi in uno solo e che non sono altro che un apripista verso i prossimi film.
          Depp fantastico, regia di mestiere che avrebbe meritato ben altra visionarietà, Redmayne irritante nel rifare sempre lo stesso personaggio semiautistico

          Commenta


          • Visto anch'io stasera! Anche per me è un nì... più tendente al no che al sì.

            Partiamo subito dalle cose negative, che sono poi quelle che sono state abbondantemente già dette: il problema principale è sicuramente la sceneggiatura, che, come hanno detto praticamente tutti, è davvero TROPPO piena di roba. 10 protagonisti (perché sì, il protagonista è Newt, ma gli altri 9 comprimari hanno quasi lo stesso minutaggio... Sicuramente tutti se la giocano, in termini di screentime, con Grindelwald, che avrebbe dovuto essere l'altro grande protagonista del film), altri 3 personaggi importanti e 4 personaggi secondari (più tutte le altre comparse più o meno parlanti), 5 love stories (forse potremmo anche dire 5 e mezzo... circa), e 5 sottotrame principali che si intrecciano tra loro, sono troppo per un film di 2 ore. Non è tanto che la sceneggiatura sia confusa (ci sono solo un paio di cose che danno problemi, del tipo che alcuni personaggi dimostrano di sapere delle cose ma non si capisce quando le avrebbero apprese e da chi, ma più che essere un problema di scrittura ho avuto la sensazione che fosse stata tagliata qualche scena di raccordo o di maggiori spiegazioni, ma sono cose più o meno marginali; la maggior parte delle informazioni, soprattutto quelle importanti, sono tutte molto spiegate, non c'è niente di ellittico), è solo troppo affollata: ho avuto l'impressione che avessero cercato di comprimere tre film di 2 ore e mezzo l'uno in uno di 2 ore e poco più. Il problema principale, per quanto mi riguarda, è che non c'è abbastanza tempo per dare respiro a tutte le sottotrame, per metabolizzare tutte le rivelazioni, per sviluppare tutti i personaggi ed empatizzare con loro, per caricare del dovuto pathos tutte le svolte: è tutto compresso, un'affannosa corsa contro il tempo per sbattere entro i titoli di coda più informazioni possibili senza nemmeno preoccuparsi troppo della modalità, col risultato che molti colpi di scena e plot twist anche importanti suscitano più che altro un "estiqatsi" (forse questo l'aveva detto anche victorlaszlo88, o mi confondo con qualcun altro, non ricordo).
            La trama in sé è articolata e complicata, ma non nel senso che è intellettualmente stimolante come possono esserlo un Inception, un Predestination o un Matrix (non che questi siano Lynch o Bergman, anzi, sono tutti film piuttosto lineari e fin troppo spiegati, ma come film commerciali d'intrattenimento sono un po' più impegnativi per la soglia d'attenzione dello spettatore medio), solo che bisogna stare molto attenti durante tutto il corso del film per non perdersi per strada i millemila nomi, parentele e legami che vengono continuamente riversati addosso allo spettatore. La Rowling, molto più che nel film precedente, ha scritto la sceneggiatura come fosse una bozza per un romanzo di 500 pagine, laddove invece la forza del primo Animali Fantastici stava anche, tra le altre cose, nella semplicità dell'intreccio (due trame parallele che finiscono per convergere e intrecciarsi tra loro, con pochi personaggi principali ben delineati); sarebbe stato probabilmente un romanzo bellissimo, ma come film risulta solo estremamente frammentario e poco strutturato.
            Il montaggio io non l'ho trovato così disastroso come le recensioni dicevano (forse perché ero pronta ad aspettarmi ben di peggio), ma in effetti è a tratti frenetico, soprattutto nelle scene più movimentate, e questo talvolta pregiudica un po' la fluidità e la chiarezza dell'azione, e mi sembra di aver colto un paio di scavalcamenti di campo (anche se adesso non ricordo precisamente in che punti); più che altro però ho trovato gli stacchi un po' troppo bruschi, soprattutto nelle transizioni da una scena a un'altra totalmente diversa senza soluzione di continuità (del tipo che molto spesso capita di vedere una scena che dura un paio di minuti, poi si passa a un'altra scena di un'altro paio di minuti in un contesto e con dei personaggi completamente diversi, e il passaggio è così repentino che si rimane un attimo straniti). La regia di Yates non l'ho trovata né migliore né peggiore del solito, anche se in effetti in qualche momento dà l'idea di aver avuto una certa difficoltà nel mettere in scena certe parti, soprattutto quelle molto parlate e intrise di spiegazioni statiche; purtroppo la sua carenza cronica di una visione registica efficace non ha sicuramente contribuito a dare un po' più di linearità espositiva al film, anzi.
            Sono rimasta poi un po' interdetta dal fatto che mancassero delle parti che mi aspettavo di trovare
            Spoiler! Mostra

            Devo poi ammettere che purtroppo, per quanto fossi presa bene con le location di questo film, di Parigi si vede ben poco e quel poco non è davvero per niente iconico o identificativo; deludente la Diagon Alley francese, e troppo scarso il minutaggio dedicato al circo
            Spoiler! Mostra

            La critica sul fatto che si respiri troppa poca magia potteriana mi sembra molto più sensata in questo contesto che non nella New York del primo film.
            Altro punto debole, per forza di cose, sono i personaggi: parlando del quartetto protagonista del primo Animali Fantastici, Newt l'ho trovato un po' progredito rispetto al primo film, meno impacciato e più intraprendente, ma anche inspiegabilmente troppo innamorato di Tina; Tina, col ripristino del suo incarico da Auror, ha riacquistato la fiducia in sé stessa, ma rispetto al primo film ha perso quella componente di tenerezza e dolcezza che la distingueva (e il suo interesse per Credence, così vivo nel primo film, qui è abbastanza superficiale); Jacob è ancora la spalla comica ma è molto meno "esplosivo" rispetto al prequel; Queenie è stata completamente sminchiata
            Spoiler! Mostra

            Credence, che era un personaggio bellissimo del primo film (probabilmente il mio preferito), qui è molto anonimo e sacrificato; mi è dispiaciuto molto perché Ezra Miller è forse l'attore migliore della sua generazione, nel primo film aveva dato una prova straordinaria (forse la sua migliore dopo quella ineguagliabile in ... e ora parliamo di Kevin), e questo doveva essere il "suo" film, avrebbe dovuto essere il personaggio principale dopo Newt e Grindelwald, e invece è andato abbastanza sprecato. Così com'è andata completamente sprecata Nagini, di un'inutilità disarmante: dirà 3 battute in croce in tutto il film, di cui una di una banalità inconcepibile. Inaccettabile il modo in cui hanno sprecato l'introduzione in forma umana di un personaggio così importante. Tra l'altro, a proposito di Credence e Nagini, non mi è piaciuto come hanno trattato il loro rapporto
            Spoiler! Mostra

            Riguardo alle new entry, il premio come personaggio peggio sfruttato in assoluto lo vince Leta: aveva un potenziale mostruoso nonché la migliore e più complessa sottotrama, ed è andata in vacca quasi completamente per colpa di questa sciagurata bulimia nella sceneggiatura. Theseus invece mi è piaciuto molto, pur nel suo scarso minutaggio: è esattamente come speravo che fosse, non è semplicemente il "fratello perfettino e stronzo"
            Spoiler! Mostra

            Commenta


            • Tra l'altro, al contrario della storia tra Credence e Nagini, mi è piaciuta molto quella tra loro due
              Spoiler! Mostra

              Ottimissimi invece Silente, interpretato da un Law sempre in bilico tra il sornione e il tormentato, e soprattutto Grindelwald: Depp è stato bravissimo (alla faccia di chi dice che è bollito e non imbrocca più un'interpretazione nemmeno a sparargli), il suo monologo nell'arena è splendido e ho amato la sua caratterizzazione - non è al 100% quella che speravo, ma per fortuna è molto lontana dall'essere quella che temevo (troppo trumpiana/hitleriana/mussoliniana/salviniana)
              Spoiler! Mostra


              ​​​​​​​E qui mi collego agli aspetti positivi: anche se probabilmente sarò l'unica a considerarla una cosa positiva, ho davvero apprezzato il fatto che questo film sia veramente, profondamente serio e cupo. Le gag sono ridotte all'osso, la fotografia plumbea pervade praticamente ogni fotogramma ad eccezione di un'unica scena (che io ricordi), i close up, il montaggio serrato e le molte scenografie in interni conferiscono un'atmosfera claustrofobica. Inoltre ci sono dei momenti abbastanza pesanti
              Spoiler! Mostra

              Momenti non violenti da un punto di vista grafico, ma concettualmente cattivi, ho apprezzato molto.
              Così come ho apprezzato che le creature fantastiche, anche se in quantità minore rispetto al primo film, fossero molto meglio integrate nella trama
              Spoiler! Mostra

              Meravigliosi i costumi, anche se troppo spesso troppo poco "stregoneschi" (soprattutto quello di Silente, che in effetti è davvero troppo anonimo); in tal senso spiccano indubbiamente la veste viola di Leta e il meraviglioso costume circense di Nagini, anche se ribadisco che ho apprezzato il lungo cappotto di pelle di Tina.

              Per quanto riguarda il famigerato colpo di scena finale, scrivo direttamente sotto spoiler a scanso d'equivoci
              Spoiler! Mostra


              In generale comunque ho preferito il primo film; aggiungo che se avete figli/fratellini/cuginetti sotto gli 8-9 anni io non li porterei a vedere questo film. E' anche vero che i bambini non sono tutti uguali e ognuno può valutare caso per caso, però la trama è davvero troppo difficile da seguire per due ore filate per bimbi sotto una certa età, si ride pochissimo, i buffi animaletti non compaiono così tanto ed è auspicabile una buona conoscenza di tutta la saga libresca di HP e dei fatti del primo film di AF per non perdere il filo in questo capitolo.

              Aggiungo sotto spoiler tutte le cose che avevo cannato - tante - e le previsioni che invece avevo azzeccato - poche:
              Spoiler! Mostra



              Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
              Vero Ma il top (del trash, ovviamente), oltre alla puttanata astronomica della
              Spoiler! Mostra
              rimane
              Spoiler! Mostra
              Madonna sì, che merdata totale!

              Originariamente inviato da Lord Vell Visualizza il messaggio
              Mah, senza scomodare nomi grossi come Zemeckis e Nolan, che mi sembrano fuori portata -per quanto l'idea di vederli alle prese con questo franchise mi stuzzichi (soprattutto Nolan, anche solo per la possibilità che infili in bocca a qualcuno frasi tipo "o muori da Auror o vivi abbastanza da diventare un Mangiamorte")- mi piacerebbe vedere cimentarsi con questa saga qualche regista magari non troppo noto al grande pubblico ma in ascesa, con un discreto grado di inventiva e personalità, e che magari abbia già lavorato a qualche blockbuster di dimensioni simili (o sia aperto alla possibilità). Gente tipo Bayona, Fede Alvarez (che ricorre spesso nelle discussioni ultimamente XD), Rian Johnson, Gareth Edwards, giusto per citare i primi che mi sono venuti in mente. E sarei anche favorevole all'idea di avere un regista diverso per ogni film, tanto a stabilire l'ossatura generale della storia ci pensa zia Jo. Così facendo si darebbe anche la possibilità a Yates di cambiare un po' aria e magari crescere professionalmente sperimentando qualcosa di nuovo, anche se per ora non è mai sembrato tanto intenzionato a mollare l'osso (magari il fiasco di Tarzan avrà influito).
              Forse non l'ho specificato bene, ma quando parlavo di Zemeckis e Nolan le mie non erano né speranze né proposte più o meno realistiche, ma solo fantasticherie


              Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
              Spoiler! Mostra
              E' anche peggio di così, perché
              Spoiler! Mostra



              Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
              In pratica non ha detto nulla. Una recensione particolarmente anodina perfino per Alò!

              Commenta


              • concordo Enfad, più che altro questo film è appesantito dalla bulimia di storie, di protagonisti e dell'anonimato del contesto - può essere parigi come rozzano- e della sua regia, assolutamente di mestiere ma priva di qualsivoglia verve artistica e visionaria. Bayona avrebbe fatto faville

                Commenta


                • Ma chi sono questi 10 protagonisti con lo stesso minutaggio? Newt + i 3 del primo film, Grindelwald, Silente, Credence? Gli altri 3?.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio


                    Madonna sì, che merdata totale!


                    Forse non l'ho specificato bene, ma quando parlavo di Zemeckis e Nolan le mie non erano né speranze né proposte più o meno realistiche, ma solo fantasticherie



                    E' anche peggio di così, perché
                    Spoiler! Mostra




                    Spoiler! Mostra

                    Commenta


                    • Io non l'ho ancora visto ma a leggere dai commenti rivedo davanti agli occhi il primo film.
                      Ma a voi piace il cast? (Bravura a parte)

                      Redmayne sembra autistico, le due spalle femminili anonime ed irrealisticamente oltremodo "buone".

                      Ezra Miller stesso effetto, un film dai toni freddi dal quale non traspare quel calore di Harry Potter e della Scozia.. un'operazione commerciale mal fatta che sfrutta un personaggio appena accennato nei libri (Scamander) ed i suoi animali come pretesto per attirare contemporaneamente il nuovo pubblico più piccolo e quello storico.

                      Per me non funziona, non mi piace così come è impostato... non va.

                      Commenta


                      • Il primo come avvio della saga ci stava, non era niente di straordinario ma godibile alla fine, l'ho rivisto in questi giorni e sarà per l'attesa del secondo film ma mi è piaciuto molto di più.
                        Che non ci si il calore di Hogwarts è indubbio ma per me era scomparso già con gli ultimi film della precedente saga. Per il fatto che sia un' operazione commerciale, beh qualsiasi film che costa 200 milioni è un'operazione commerciale studiata con inserimento di ingredienti per vari target e robe così., non mi pare una gran notizia. HP non è twilight, hunger games cioè universi di moda per qualche anno, è una figura popolare nell'immaginario collettivo ormai come Topolino o Spider Man. La WB lo sfrutterà fino alla fine dei tempi. Finita sta saga si andrà avanti e avanti e avanti per sempre. Incredibile che ancora non abbiano fatto qualcosa della tv, evidentemente la Rowling ancora vuole seguire molto i prodotti e può dedicarsi ad una cosa alla volta e non lascia i personaggi nelle mani di altri, ma prima o poi se ne va in pensione e quello che vogliono fare fanno secondo me

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          Ma chi sono questi 10 protagonisti con lo stesso minutaggio? Newt + i 3 del primo film, Grindelwald, Silente, Credence? Gli altri 3?.
                          Nagini, Leta, Theseus. Che poi ok, ho un po' esagerato, per esempio di questi tre quella indubbiamente più importante è Leta e quello più marginale è Theseus (anche Nagini non scherza, ma col fatto che accompagna perennemente Credence che, ovviamente, è uno dei personaggi fondamentali, ha comunque abbastanza screentime), ma comunque questi 10 (o 8, se vogliamo togliere Theseus e Nagini) hanno quasi la stessa importanza e/o lo stesso minutaggio tra loro. Poi ci sono altri 3 personaggi secondari - Yusuf Kama, Vinda Rosier e un po' anche Flamel -, che stanno un gradino sotto questi, ma che hanno diverse battute e una certa importanza, e altri quattro personaggi minori (Torquill Travers, Grimmson, Krall e Abernathy) che sono molto marginali ma hanno un loro "momento di gloria". E poi ovviamente svariate comparse, qualcuna delle quali comunque riveste a modo suo un ruolo molto importante
                          Spoiler! Mostra


                          Originariamente inviato da iL CiCCiO Visualizza il messaggio
                          Io non l'ho ancora visto ma a leggere dai commenti rivedo davanti agli occhi il primo film.
                          Ma a voi piace il cast? (Bravura a parte)

                          Redmayne sembra autistico, le due spalle femminili anonime ed irrealisticamente oltremodo "buone".
                          Newt è uno dei personaggi che ho apprezzato di più in questo film, proprio perché secondo me si dà un po' una svegliata (con questo però non aspettatevi che la sua caratterizzazione sia stravolta, il personaggio sempre quello è, ma è un po' più attivo e con spirito d'iniziativa, e anche più "aperto" verso il prossimo). Riguardo Tina e Queenie, non entro nello specifico ma se è quella l'impressione che hai avuto di loro nel primo film, in questo potresti restare molto sorpreso.
                          Come dicevo ho poi apprezzato Leta (ha forse le battute migliori, la migliore caratterizzazione e una delle sottotrame più importanti, peccato che buttata nel frullatore insieme al resto non riesca a emergere come avrebbe dovuto) e per certi versi Theseus, mentre a mio estremo malgrado Credence e Nagini sono sprecatissimi, tra i protagonisti sono probabilmente quelli che sono stati trattati peggio. Silente e Grindelwald invece probabilmente valgono il prezzo del biglietto - magari non un biglietto a prezzo intero o maggiorato come per l'anteprima, ma un biglietto ridotto forse sì

                          Originariamente inviato da iL CiCCiO Visualizza il messaggio
                          un film dai toni freddi dal quale non traspare quel calore di Harry Potter e della Scozia.. un'operazione commerciale mal fatta che sfrutta un personaggio appena accennato nei libri (Scamander) ed i suoi animali come pretesto per attirare contemporaneamente il nuovo pubblico più piccolo e quello storico.

                          Per me non funziona, non mi piace così come è impostato... non va.
                          A me il primo era piaciuto, un'onestissimo film d'intrattenimento capace di essere apprezzato anche da chi ormai è cresciutello senza essere un insulto all'intelligenza, con un'atmosfera complessivamente solare e disimpegnativa (tutta la parte del recupero degli animali) intervallata da altri momenti più seri e molto rowlinghiani (la sottotrama di Credence, Graves e Mary Lou Barebone).
                          Comunque se hai trovato freddo e poco caloroso il primo, non so cosa penserai di questo secondo capitolo XD Per quanto mi riguarda comunque sono film completamente diversi in tutto, dall'intreccio, al tono e mood, ai personaggi, all'uso stesso degli animali. Anzi, dopo aver visto il primo film e guardando i trailer del secondo io mi aspettavo un film molto diverso, per questo ero rimasta così sorpresa e preoccupata dalle recensioni poco entusiaste (che almeno hanno riorientato le mie aspettative e mi hanno preparata a determinate cose, anche se in ogni caso I crimini di Grindelwald rimane diverso da ciò che mi aspettavo)

                          Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          Il primo come avvio della saga ci stava, non era niente di straordinario ma godibile alla fine, l'ho rivisto in questi giorni e sarà per l'attesa del secondo film ma mi è piaciuto molto di più.
                          Quoto

                          Commenta


                          • Intento ha incassato di mercoledì 10.1 milioni di dollari dalle anteprime in soli 10 mercati. Si prospetta il solito primo weekend di grandissimi incassi.

                            Commenta


                            • Visto ieri. Per ora non mi esprimo perché dovrei mettere troppi spoiler ma... il seguito alla prossima puntata

                              BP

                              (mmm. dov'è finita la mia faccina blu che strizza l'occhio?)
                              http://www.flickr.com/photos/tixtiziano/

                              Su BT dal 5 Agosto 2005

                              Scuola di Magia e Stregoneria di Aradia

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Pottix Visualizza il messaggio
                                Visto ieri. Per ora non mi esprimo perché dovrei mettere troppi spoiler ma... il seguito alla prossima puntata

                                BP

                                (mmm. dov'è finita la mia faccina blu che strizza l'occhio?)
                                Va chi si rivede... Welcome back

                                Promosso, bocciato o una via di mezzo (che pare essere il giudizio più frequente al momento)?

                                P.S. la faccina blu è andata in pensione XD


                                I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X