annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Signore degli Anelli - Serie TV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il successo di LOTR dal pdv del pubblico sarà enorme con o senza qualità.
    Dopo la "bellezza" de LH del tuo tanto decantato PJ un LOTR stile Vikings sarebbe di certo un passo avanti.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
      Il successo di LOTR dal pdv del pubblico sarà enorme con o senza qualità.
      Dopo la "bellezza" de LH del tuo tanto decantato PJ un LOTR stile Vikings sarebbe di certo un passo avanti.
      ma che ci sarà risonanza sulla serie solo perchè è LOTR è ovvio
      che non sia esente da critiche solo perchè è LOTR, sopratutto nuovo, non è per niente ovvio

      sono sempre stato il primo critico su Lo Hobbit, mai piaciuto, ma difficilmente potrei affermare che sia meglio Vikings o che PJ debba imparare da quest'ultima, affermare il contrario è semplicemente dare inchiostro al web

      sinceramente?? anche uno stile come Lo Hobbit sarebbe oro che cola (e lo dico da detrattore)

      Commenta


      • Io ho detto che è meglio VIkings? E quando?

        Commenta


        • Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio
          sinceramente?? anche uno stile come Lo Hobbit sarebbe oro che cola (e lo dico da detrattore)
          Hai mai letto Tolkien? QUello de LH di PJ va bene per i cinecomics, altro che oro che cola.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

            Hai mai letto Tolkien? QUello de LH di PJ va bene per i cinecomics, altro che oro che cola.
            guarda, mi spiace per te e il trauma che ti ha fatto PJ con Lo Hobbit, ma quanta ignoranza in una sola frase

            Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
            Io ho detto che è meglio VIkings? E quando?
            beh l'hai fatto intendere con questa frase "Dopo la "bellezza" de LH del tuo tanto decantato PJ un LOTR stile Vikings sarebbe di certo un passo avanti." si spiega da sola eh

            Commenta


            • Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio
              scusa eh, ma alla fine chi è che ha "creato" questo immaginario conosciuto da tutti?? PJ, è lui che si è sbattuto con ricerche e fedeltà al massimo, non la Tolkien Estate che a malapena conoscete voi e al massimo avrà concesso a PJ tutte le proprietà intellettuali di cui necessitava dal romanzo, la massa media percepisce PJ come il padre di LOTR in versione cinematografica ed è giusto che sia così dopo tutto il lavoro svolto
              non è propriamente esatto.. probabilmente non hai mai seguito le vicissitudini tra TE e PJ.

              comunque è proprio questo concetto che è distorto e sbagliato: che LOTR si può solo fare in versione PJ.

              abbattiamo questo limite, perché altrimenti ci ritroveremmo prodotti che clonano PJ o che peggio, lo reimpastano.. così da creare oscenità tipo Shadow of Mordor; con quel tipo di licenze poetiche che rasentano la blasfemia, se si pensa al mondo di Tolkien.

              Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio
              che poi qui dentro si parla di quello stile come se fosse una cosa pessima quando in realtà è la cosa che più si avvicina all'immaginario del famoso scrittore, rendiamoci bene conto di cosa si va a chiedere quando si vuole un "immaginario nuovo" su uno stile riconosciuto da tutti
              qui nessuno ha mai detto che la visione di PJ è pessima, non si sputa mai nel piatto in cui s'è mangiato!

              semplicemente arrivati al 2018, c'è bisogno che le storie di Tolkien trovino creatività anche attraverso la penna e la testa di qualche altro artista.
              perché mai la serie tv deve "limitarsi" e sottostare a una visione del passato?

              PJ ha tracciato una "sua" visione che sicuramente rende tanto onore a Tolkien, ma che "non è" l'unica visione e/o via percorribile.

              è giusto che altri creativi non siano vincolati nel mostrare il loro talento, così da avere libertà di casting e di poter estrapolare delle storie di Tolkien da sceneggiare, che più gli aggradano.

              già è difficile trasferire l'immaginario tolkeniano in un contesto come questo, figuriamoci poi a dover addirittura limitarsi sottostando ad una visione e dei concetti che appartengono a PJ.

              Se annunci questa serie tv come una "continuity" dei film, inserisci solo dei paletti e tutti i vari fan, ti obbligherebbero a mostrargli le cose che gli ricordino i film. in primis gli attori.

              Se invece sulla serie ci ragioni in modo personale, ecco che puoi svolgere un lavoro totalmente più appagante e sostanzialmente nuovo. sei libero ad esempio di mostrare degli elfi alti 2metri (come sono in origine) così come sei libero di creare orchi che non sono più dei vampiri ed esperti di tattiche e linguaggi,fare gli uruk-hai come li descrive tolkien e non dei palestrati enormi neo-zelandesi. eccecc.

              Richiamare PJ per "scrivere" è proprio l'ultima delle cose che vorrei vedere. Come già ho scritto si rischierebbero licenze poetiche tipo la storiella dei Nazgul. PJ era fenomenale, fin dove si atteneva agli scritti.. ma dove ha osato inventare di testa sua, ha mostrato il fianco (vedi Lo Hobbit).

              Pensa, pur amando follemente le illustrazioni di Alan Lee e John Howe, io non li richiamerei perché ormai il loro "tratto" risulterebbe troppo derivativo su quello già utilizzato per PJ.

              Ci sono tanti altri artisti li fuori pronti ad illustrare la TdM.. per me tutto ciò che "osa" e da la sensazione di "novità" m'incuriosisce di più, piuttosto che vedermi una mera trasposizione di ciò che ho visto per la prima volta, 17 anni fa.

              Ad esempio sarei molto curioso di vedere storie della TdM senza la fotografia e quel filtro fiabesco che avevano i film di PJ, ma non perché non mi piacesse.. ma semplicemente per gustarmi un prodotto diverso ma che in egual maniera, riesca a catturare e farmi immedesimare nelle storie di Tolkien.
              # I am one with the Force and the Force is with me #

              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

              Commenta


              • ma infatti come per star wars non vi è nessun limite, possono creare quello che vogliono pur mantenendo quello stile inconfondibile

                se lo cambi o stravolgi invece ne pagheranno le conseguenze se non all'altezza di quello creato da PJ


                vedremo, io rimango ancorato all'idea che la MASSA potrebbe percepire male le novità stilistiche, sopratutto perchè abituate a ben sei film di ossatura di quel mondo, se le novità non saranno all'altezza di quello creato da PJ in 6 film ne vedremo delle belle a livello di critica ma ho come la sensazione che non sarà così

                e aggiungo che se vogliono andare a colpo sicuro basta portare le novità pur mantenendo quello stile, il pubblico generalista AMA PJ e AMA il SUO LOTR, certe cose io le ho lette solo qui

                che poi, tutto si riduce sempre al "ma non vorrei vedere quell'effetto fotografia da fiaba" quando proprio quell'effetto è un tratto inconfondibile del film facendo SCUOLA per tutti i film fantasy venuti dopo e di cui hanno retto solo a metà il confronto, alcuni nemmeno quello, e parliamo di produzione per IL CINEMA, produzioni per il cinema che NON POSSONO COMPETERE, figuratevi per la televisione so già che in molti grideranno a "MA CHE POVERATA SAREBBE??" e il rischio è proprio quello!
                capisco che è caratteristico tanto da diventare addirittura cliché ma piace proprio per il suo modo di essere "fiabesco"
                Ultima modifica di Quentin_Tarantino; 11 dicembre 18, 16:08.

                Commenta


                • Non sono d'accordo. I tempi sono perfetti per osare in qualcosa di diverso.. anche perché userai un linguaggio televisivo e non cinematografico. oltretutto hanno anche un budget non indifferente!

                  già fin troppi videogiochi, carte da gioco e ristampe dei libri si sono adagiate alla visione cinematografica di PJ, solamente perché è l'unica disponibile... il che non significa che è la "migliore possibile".

                  Il discorso della "massa" nemmeno li toccherebbe più di tanto... alla fine non è che hanno annunciato una nuova trilogia di ISDA che uscirà al cinema, ma di una serie tv che esplorerà in modo più approfondito la "Terra di Mezzo" e che inevitabilmente poi si ricollegherà alla Guerra dell'Anello (che è la storia più famosa).

                  Per come la vedo io, questa serie tv, deve fare tipo Romanzo Criminale la serie o Gomorra la serie, con i rispettivi film: esse si sono completamente liberate dai paletti dei film e hanno preso nuovi volti, una fotografia diversa e riscritto gran parte della sceneggiatura.. risultando di gran lunga più interessanti dei singoli film.

                  Aragorn non è l'attore che lo ha interpretato, ma è ciò che sta scritto nei libri. E' da qui che si deve ripartire per scegliere un ipotetico nuovo Aragorn. Non è come fare il recasting di "Han Solo" che non è un personaggio di qualche libro, ma è invece stato plasmato sul volto e i modi di fare di quel preciso attore.

                  L'unica cosa che forse mi preoccupa è la musica. Sarà davvero difficile inventarsi qualcosa di così ricercato per la serie tv, anche se ci rimetti lo stesso Howard Shore a lavorarci
                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • Ma quindi fammi capire Quentin, visto che la massa è abituata alla visione di pj sarebbe sbagliato riproporre nuove visioni? Ma sei scemo o stai solo trollando?
                    Quando parlo di Vikings e Got parlo esclusivamente a livello estetico. È per me una estetica alla vikings che è iperrealista andrebbe benissimo.sicuramente.meglio di un legolas che salta sui mattoni cadenti.
                    Ultima modifica di Andrea90; 11 dicembre 18, 16:54.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                      Ma quindi fammi capire Quentin, visto che la massa è abituata alla visione di pj sarebbe sbagliato riproporre nuove visioni? Ma sei scemo o stai solo trollando?
                      Quando parlo di Vikings e Got parlo esclusivamente a livello estetico. È per me una estetica alla vikings che è iperrealista andrebbe benissimo.sicuramente.meglio di un legolas che salta sui mattoni cadenti.
                      beh intanto calmino con le offese, non si sta trollando nessuno, anzi, si sta facendo una discussione pacatissima e gli isterismi magari lasciamoli su facebook e non portiamoli anche qui a contaminarci

                      ora, aldilà delle nostre presunte opinioni, il mio discorso sulla massa è per cercare di capire se tutti questi ragionamenti sullo stravolgimento di qualcosa che è così ben consolidato tra le menti delle persone abbia senso, tutto qua, secondo me no per i motivi sopra spiegati ma non è che siccome qualcuno la pensa diversamente sulla riuscita di questa serie prendendo certe pieghe stilistiche allora sta trollando, eddai

                      che poi non sto facendo un discorso sulle idee da portare quanto appunto su per una portata stilistica dove tutto nasce dalla possibile supervisione di PJ stesso che, in caso fosse un intervento VERO e non fake, avrebbe senso per il discorso appena fatto, chi meglio di lui può dopotutto? sono sicuro che aiuterebbe non poco anche coloro che dovranno imbattersi in questa avventura

                      Naihir ma infatti questa serie solo per il nome verrà comunque vista da tutti anche se farà palesemente schifo (ma su questo non credo, fare schifo proprio no), su questo non ci piove, però personalmente vorrei solo non trovarmi un GOT2 solo perchè (fatalità) GOT finirà

                      Commenta


                      • A beh sono d'accordo con te.

                        Non è che se si fa a meno della visione di PJ, allora dobbiamo sorbirci quella "alla GOT" percarità!

                        io da GOT, non prenderei manco il modus operandi... se c'è una cosa che odio di GOT è quella superficialità nel cambiare attori da stagione in stagione. ecco una storia che tratta i personaggi di Tolkien, ha bisogno che determinati personaggi rimangano tali, per tutta la durata dello show, altrimenti si rischia solo d'incasinare le cose e confondere lo spettatore.

                        A me farebbe inorridire vedere non so, un Pipino che in una stagione è tizio e nella successiva diventa un caio... o che un Denethor diventa x e dopo y. in GOT spesso per alcuni personaggi secondari (ma non solo.. vedi il NK) si è fatto così e per me è un male.

                        Ovviamente io parlavo per ipotesi e secondo il mio pensiero.. ma se dovessi pensare a come ragionano loro è più fattibile l'opzione "ibrida". Ovvero: cast nuovo, gran parte delle location nuove.. mentre la location della contea, gli hobbit, gli orchi, gli armamenti, i costumi e le musiche riprenderanno lo stile di PJ. né più né meno quello che Shadow of Mordor sta facendo con quella saga videoludica.
                        # I am one with the Force and the Force is with me #

                        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                        Commenta


                        • Faccio un discorso un po' più ampio e cerco di ricollegarmi ai vari punti che avete toccato negli ultimi messaggi.
                          Per aiutarmi dividerò il tutto in paragrafi, in base all'argomento.

                          Capitolo "concezione del mondo di Tolkien per lo spettatore medio":

                          iniziamo dal grande vuoto che aveva lasciato al pubblico bramoso ed entusiasta la fine del trionfante LOTR di PJ.

                          Sfruttando la scia del successo vennero realizzati numerosi videogiochi che traevano ispirazione direttamente a quei film, pur non narrando direttamente le vicende dei film.
                          Si crea in questo modo una sorta di "universo condiviso", abbiamo infatti ISDA la Terza era (che narra le vicende di personaggi inediti quali Idrial, Berethor, ecc), ISDA la Battaglia della TDM 2 (che narra delle guerre nel Nord-Ovest), l'ascesa del Re stregone (che parla di Angmar), ISDA La guerra del Nord (lo dice il nome).

                          A loro volta alcuni amatori realizzano con gran tenacia film fanmade di decisamente buona fattura come "The hunt for Gollum" e "Born of Hope".

                          TUTTI questi sono realizzati sfruttando direttamente lo stile dei film di PJ.
                          Alcuni anni dopo esce la trilogia de Lo Hobbit di PJ, decisamente meno trionfante della precedente, ma che contribuisce a riportare in auge ancora una volta quella visione della TDM.
                          Immediatamente dopo escono i 2 videogiochi della saga L'ombra di Mordor (entrambi gran successo di critica e pubblico), che a loro volta si ispiravano per la maggiore allo stile della TDM di PJ.

                          Persino i libri ultimamente usciti, ristampe o novità che siano, prediligono gli schizzi di Howe e Lee che sono stati i principali disegnatori per i film di PJ!

                          Insomma, per lo spettatore medio la TDM è (visivamente parlando) quella nata con la trilogia di PJ.

                          Non sto dicendo che sia "sbagliato" fare qualcosa di nuovo, anzi sarei curiosissimodi vedere qualcosa di diverso, ma è innegabile che sia molto MOLTO rischioso.

                          Questo perchè lo spettatore medio ama e venera la TDM di PJ e quello pretende di vedere.

                          Concludo questo capitolo con una piccola provocazione:
                          penso sappiate tutti che furono realizzati nel 1977 il film animato de Lo Hobbit e nel 1980 il film animato de Il ritorno del Re.
                          Secondo voi com'è possibile che in tutti questi anni, sfruttando il successo dei film di PJ, nessuno si sia preso la briga di doppiarli in italiano o in altre lingue per poi proporne una versione dvd?
                          Cazzarola, hanno trovato il tempo per doppiare ben 2 volte tutti i film di Miazaki e non ce l'hanno per doppiare 1 volta questi?!
                          Eppure la gente ama Tolkien, giusto?
                          Com'è possibile una simile negligenza?
                          La risposta per me sta in ciò che ho sottolineato qui sopra.

                          Ultima modifica di Giorgio F; 11 dicembre 18, 18:50.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Giorgio F Visualizza il messaggio
                            Persino i libri ultimamente usciti, ristampe o novità che siano, prediligono gli schizzi di Howe e Lee che sono stati i principali disegnatori per i film di PJ!
                            tutto giusto
                            unico appunto: lee illustrava tolkien da prima di farlo per Pj


                            Honour to the 26s

                            Commenta


                            • Lo spettatore medio è "abituato" a vedere la TdM nella forma di PJ, non penso che "ami" a prescindere quella visione. E' solo una questione di abitutidine... infatti è per questo motivo che probabilmente anche qui si cagheranno sotto e faranno la stessa identica cosa... ma tanto le polemiche che fanno più rumore sono quelle dei fan, degli esigenti, non la massa. Vedrai che ci sarà sicuramente qualcosa che agiterà gli animi dei funz più incalliti.

                              Per quanto mi riguarda è uno spreco.. in questo modo ti vincoli a design già prestabiliti, soprattutto sulle razze e i personaggi. proprio come l'ombra di mordor, se prendi un "ramingo" qualunque sei costretto a farlo il più simile possibile all'aragorn dei film di PJ. non ne esci più insomma.

                              Anche Pirati dei Caraibi aveva dettato uno standard identificativo per le storie di "pirati" in live-action.. poi è arrivata Black Sails ed ha sdoganato una visione totalmente diversa da quella disneyana. Questo per dire che la "massa", anche se Black Sails e i film di Sparrow non hanno nulla in comune, è stata abituata e coccolata a vedere quel tipo di ambientazione per quel "genere".. ma Black Sails glie ne ha fornita un'altra.

                              Mi piacerebbe che anche in questo caso, delle nuove storie ambientate nella TdM "di Tolkien" potessero ambire a questa prospettiva. So che sarà difficile, ma non è impossibile.

                              Per i film animati.. mi pare che la WB ha comprato i diritti, facendo uscire anche i b-ray nel 2010 (con tanto di copertina "brandizzata" con il logo LOTR di PJ), quindi in qualche maniera è stato riproposto. Il problema è solo per l'Italia... se non ha subito un ridoppiaggio (ci sono degli strafalcioni assurdi in effetti) forse perché è visto come un film di nicchia e di poco interesse. lo ricordano davvero in pochi.
                              # I am one with the Force and the Force is with me #

                              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                                tutto giusto
                                unico appunto: lee illustrava tolkien da prima di farlo per Pj
                                Sisi certamente, ma era per sottolineare che (una volta entrati nel giro di PJ) Lee e Howe hanno poi continuato a sfondare nel mondo delle illustrazioni tolkieniane e persino nei libri che con PJ non hanno nulla a che fare

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X