annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Wars - Trilogia (Rian Johnson)

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Eh lo so, ma prima o poi c'è un limite alle reiterazioni di certi elementi (alla voce Morte Nera e pianeta desertico).

    Faccio l'esempio di storia universale che ha cambiato tutto il contorno e ha fatto il botto: Avatar. Qualcuno dirà: embè ma Avatar ha fatto il botto perché era pompato dall'hype per la tecnologia. e io dico: 1 si, ma non solo per quello, anhce perché proponeva una certa fantasia nel design di Pandora, dei Na'Vi, della fauna e della flora, cioè Cameron si è impegnato moltissimo nel world builidng e sta cosa si vedeva e ha acchiappato 2 chi se non la Disney ha valanghe di milioni per cercare di realizzare un film tecnicamente allo stato dell'arte e avanguardistico?

    Qui nella gestione Disney TLJ e Rogue One un po' hanno aggiunto ma nulla di che: un film qualsiasi della prequel fa per entrambi. TFA il nulla.
    Ultima modifica di Cooper96; 03 ottobre 18, 19:17.
    Spoiler! Mostra

    Commenta


    • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
      Eh lo so, ma prima o poi c'è un limite alle reiterazioni di certi elementi (alla voce Morte Nera e pianeta desertico).

      Faccio l'esempio di storia universale che ha cambiato tutto il contorno e ha fatto il botto: Avatar. Qualcuno dirà: embè ma Avatar ha fatto il botto perché era pompato dall'hype per la tecnologia. e io dico: 1 si, ma non solo per quello, anhce perché proponeva una certa fantasia nel design di Pandora, dei Na'Vi, della fauna e della flora, cioè Cameron si è impegnato moltissimo nel world builidng e sta cosa si vedeva e ha acchiappato 2 chi se non la Disney ha valanghe di milioni per cercare di realizzare un film tecnicamente allo stato dell'arte e avanguardistico?

      Qui nella gestione Disney TLJ e Rogue One un po' hanno aggiunto ma nulla di che: un film qualsiasi della prequel fa per entrambi. TFA il nulla.
      sfondi una porta aperta con Avatar con me, per il genere è un caposaldo che dovrebbero insegnare in tutte le scuole di cinema che hanno come obbiettivo quel "genere" (e sono sicuro che lo fanno), nella sua semplicità c'è un lavoro ENORME dietro, chi ci vede solo una storia copia\incolla di Pocahontas è meglio che torni a riguardare i cinecomics, poi chiaro, Cameron può permettersi di creare colossal nell'arco temporale che i dirigenti Disney possono solo sognare, dieci anni di tempo non li avranno mai anche se di fatto nessuno gli corre dietro quindi sicuramente quello di accentuare la cinghia per evitare un'overdose di uscite troppo serrate, a cadenza addirittura annuale, è la cosa più saggia e lo stanno facendo

      Commenta


      • Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio
        poi chiaro, Cameron può permettersi di creare colossal nell'arco temporale che i dirigenti Disney possono solo sognare, dieci anni di tempo non li avranno mai anche se di fatto nessuno gli corre dietro quindi sicuramente quello di accentuare la cinghia per evitare un'overdose di uscite troppo serrate, a cadenza addirittura annuale, è la cosa più saggia e lo stanno facendo
        Ma anche qui, dopo episodio IX potrebbero permettersi un po' di anni di respiro. Che poi la Disney è un colosso con alle spalle la ILM. I 10 anni sono dovuti al fatto che buona parte del tempo ha aspettato che la tecnologia progredisse al punto desiderato, mica per le riprese. La Disney i soldi ce li ha, la ILM ce l'ha, ora ha pure acquisito la FOX quindi suppongo anche le maestranze di Avatar.
        Spoiler! Mostra

        Commenta


        • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
          Ma anche no...tutta l'enalogia è già Jedi centrica, e tutta la mistica è roba che può interessare solo ai fan, roba che sta bene nelle serie animate e nei fumetti, all'average Joe non gli interessa e non lo intrattiene.

          Per me l'essenza di SW, prima ancora che Forza, Jedi, Lato Oscuro, Astronavi eccetera, è la storia di un ragazzo che voleva andarsene da casa per scoprire il mondo e vivere avventure ma si sentiva ingabbiato. Credo che l'inquadratura che ha fatto innamorare molti di SW sia stata Luke che frustrato e amareggiato guarda il tramonto coi due soli, sognando un futuro migliore: un sentimento universale in un mondo fantastico, in cui tutti ci si possono riconoscere. Almeno lo è stata per me.

          Credo anche che se SW vuole rimanere grande (anche in termini di popolarità fra le nuove generazioni) debba in parte snaturarsi e reinventarsi, ritornando a questa essenza e reinventando tutto il contorno.
          Per quanto per me Star Wars al cinema sia principalmente la storia della famiglia Skywalker, l'idea di riprendere lo spirito del primo Guerre Stellari per rilanciare la saga mi garba parecchio. Specialmente pensando alle nuove generazioni, che devono avere il loro Luke, Leia, Vader, ecc...e qualcosa di contorno che spezzi il solito schema. E' un po' il concetto che esprime Kylo Ren quando dice "Spazziamo via il vecchiume, basta con Jedi e Sith non gliene frega niente a nessuno, avanti il nuovo ordine", peccato che poi RJ non abbia voluto andare fino in fondo e abbia riproposto le solite cose. Spero che il motivo sia che il vero cambiamento ci sarà nel IX ed era troppo prematuro farlo nel secondo film.

          RJ ci ha provato e per poco non vogliono la sua testa per dire
          Da quello che ho visto e letto, la cosa che molti fan non hanno mandato giù è la decostruzione di Luke, qui effettivamente RJ ha proposto un eroe totalmente diverso da come lo immaginavamo.
          Ma per il resto, io non trovo innovazione o cose nuove (a parte il concetto di Kylo), mi sembra sempre un surrogato della vecchia trilogia, abbiamo sempre i ribelli contro l'Impero, abbiamo il cattivone che fa la fine di tutti i Sith, abbiamo il buono che rifiuta la proposta "Unisciti a me, blablabla...", abbiamo il maestro che si sacrifica, abbiamo il solito buono vs cattivo, quando per tutto il film ci hanno fatto pensare che non esiste un divisione così netta, esistono sfumature. Anche il concetto di Forza è sempre quello, nei prequel la Forza si manifesta negli individui in maniera del tutto casuale, i Jedi percepivano i bambini sensibili alla Forza e li andavano a prendere, è stato semplicemente ribadito questo concetto e quello di Obi-Wan in A New Hope. Più ci penso e più credo che la scena finale di TLJ sia una citazione e non un'innovazione come molti pensano. E' Rey che è inspiegabile perchè troppo potente, ma tutto il suo personaggio è esagerato quindi non ha nemmeno più senso lamentarsi.
          Comunque se per alcune cose RJ poteva farci poco perchè ha dovuto seguire la storia iniziata da JJ, almeno il coraggio di far accettare a Rey la proposta di Kylo, questa si che sarebbe stata una svolta e una mossa coraggiosa (non escludo comunque che volesse farlo e sia arrivata la Kennedy a rompere le balle). Ripeto, spero che la vera svolta sia nel IX e che RJ abbia voluto preparare il terreno...e forse sarebbe stato meglio se l'avesse fatto direttamente lui episodio IX, perchè nulla vieta a JJ di fare 10 passi indietro.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
            La Disney i soldi ce li ha, la ILM ce l'ha, ora ha pure acquisito la FOX quindi suppongo anche le maestranze di Avatar.
            Quindi è quasi come se SW fosse tornato alla Fox XD
            Luminous beings are we, not this crude matter.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
              Ma anche no...tutta l'enalogia è già Jedi centrica, e tutta la mistica è roba che può interessare solo ai fan, roba che sta bene nelle serie animate e nei fumetti, all'average Joe non gli interessa e non lo intrattiene.

              Per me l'essenza di SW, prima ancora che Forza, Jedi, Lato Oscuro, Astronavi eccetera, è la storia di un ragazzo che voleva andarsene da casa per scoprire il mondo e vivere avventure ma si sentiva ingabbiato. Credo che l'inquadratura che ha fatto innamorare molti di SW sia stata Luke che frustrato e amareggiato guarda il tramonto coi due soli, sognando un futuro migliore: un sentimento universale in un mondo fantastico, in cui tutti ci si possono riconoscere. Almeno lo è stata per me.

              Credo anche che se SW vuole rimanere grande (anche in termini di popolarità fra le nuove generazioni) debba in parte snaturarsi e reinventarsi, ritornando a questa essenza e reinventando tutto il contorno.
              In parte hai ragione... forse ho pensato troppo da "fan" e da quello che per me sarebbe una giusta continuazione di un percorso ormai iniziato nel '77.

              Ma per me, sarà brutto dirlo, ma è proprio questa la dimensione di Star Wars. Vivere per intrattenere chi di questo mondo è già svezzato e non di inventarsi praticamente il nulla più totale che in realtà è solo una scopiazzatura del vecchio, per imbonirsi nuove leve o peggio il pubblico generalista.. che se poi gli fai una roba come Solo ti liquida senza remore.

              Cosa se ne fa SW del pubblico che guarda il film perché è un nome "da cartello" e poi se lo dimentica o lo vive come oggi si vivono i cinecomics? Nulla.

              Star Wars è una storia ormai già iniziata tanti anni fa ed è giusto che se la portano avanti, viva di "coerenza narrativa". Non che venga reinventata scopiazzando sempre e solo la vecchia trilogia. Perché il bellissimo concetto espresso da te, sul ritrovare il ragazzo che vive un'avventura, per loro significa copiare quel che abbiamo già visto e mettere sullo scacchiere sempre gli stessi personaggi rimescolati un po' e le stesse pallose fazioni.


              Quando parlo di idee stile Mortis o dell'idea nata in Rebels con aspetti della Forza, che nessuno di noi aveva mai visto nella saga.. io non intendo comunque che i film debbano concentrarsi unicamente su questi aspetti. Mica voglio dei film in stile discovery channel eheh... ma dico che certi aspetti ti portano avanti invece "la storia", ti rivoluzionano concetti che tu prima pensavi fossero ormai saturi e/o arrivati. Non è tanto il fatto che debbano parlare per forza di roba mistica, a me basta anche che si parli di qualcosa di diverso, purché abbiano la stessa anima che spinge elementi nuovi come "Mortis" e il Mondo tra i Mondi a "osare" in qualcosa di nuovo.

              Entro nel dettaglio con la storia che Filoni ha creato in Rebels con il Mondo tra i Mondi..
              Questa è una sua intervista:
              Non penso che sia propriamente un viaggio nel tempo. Non è un mezzo attraverso cui prendi una porta ed esci da un’altra in un momento diverso. Il mondo tra i mondi è uno spazio sulla conoscenza e dove apprendere la conoscenza. Come dice il lupo Dume, lì si trovano conoscenza e distruzione. Si può acquisire consapevolezza del futuro o dei futuri che potrebbero avvenire e vedere cose avvenute in passato. A volte si può alterarli ma è pericoloso farlo e quando lo si fa, non si sa se le cose non sarebbero comunque cambiate. Quindi la distruzione è l’altra metà della medaglia. Quando si prendono queste porte, si è a rischio di essere distrutti perché non si conoscono tutta una serie di cose che sarebbero potute accadere o altre che avrebbero potuto farlo in altro modo. Quindi è un gioco pericoloso perché non si può passare da una porta all’altra. E’ un’estensione delle abilità dei Jedi di percepire il futuro e il passato, come descritto ne L’Impero Colpisce Ancora.



              Cioè vedi.. estensioni ed evoluzioni di argomenti che fanno già parte della saga. Queste cose si possono tranquillamente fare.. ma è ovvio che poi di base serve una storia che sappia prenderci per l'empatia con il protagonista, che si respiri l'avventura, l'eroismo eccecc. Ma il contorno e il world building, devono avere elementi "nuovi" che possano farci appassionare a qualcosa di ancora non visto, almeno in questa saga.

              Anche a me piacerebbe tornare a questo genere di film... penso che RJ con una trilogia del tutto inedita, senza dover dipendere dai pasticci di terze persone, possa tranquillamente avvicinarsi a quel che tutti noi stiamo cercando dai nuovi film di e su SW. Ma la componente "mistica" è parte integrante del fascino della saga, privarsene significherebbe privarsi di troppa roba.

              Fino a ieri parlare di viaggi nel tempo in SW poteva essere blasfemia... in Rebels Filoni ha saputo accennare a qualcosa di simile, rimanendo però in tema SW. Ecco.. a me una roba sui viaggi del tempo in SW, mi stuzzicherebbe non poco.. così come l'idea un po' dangeon & dragonesca dei piani eterei, astrali, materiali mi intrigherebbe riversata in un contesto star warsiano.

              Si potrebbe non so approfondire il concetto che sta dietro l'idea del mondo aldilà della Forza (di cui fanno parte gli spiriti immortali jedi) e in questo contesto inserire fazioni che lottano per il possesso di tale conoscenza o per far scomparire certe stregonerie. Privare la Galassia della Forza cosa comporterebbe? Questa è sicuramente una domanda interessante, su cui poterci costruire un'avventura e delle fazioni che si scontrano "inedite".

              forse l'ho già detto in qualche altro post, ma ad esempio l'idea stile Mass Effect dove ci sono questi factotum sul braccio che permettono agli esseri viventi di fare qualsiasi cosa, a livello puramente ingegneristico e tecnologico, la vedrei come una una valida alternativa al misticismo jedi e la Forza...pensate a non so una Repubblica che s'è stufata di dipendere dai Jedi e ha creato una Elite di tizi che hanno la padronanza combattiva dei Jedi, ma si affidano alla tecnologia e non alle loro stregonerie.

              Sarebbe figo trattare la componente scienza vs fede, in SW.

              # I am one with the Force and the Force is with me #

              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

              Commenta


              • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                Star Wars è una storia ormai già iniziata tanti anni fa ed è giusto che se la portano avanti, viva di "coerenza narrativa". Non che venga reinventata scopiazzando sempre e solo la vecchia trilogia. Perché il bellissimo concetto espresso da te, sul ritrovare il ragazzo che vive un'avventura, per loro significa copiare quel che abbiamo già visto e mettere sullo scacchiere sempre gli stessi personaggi rimescolati un po' e le stesse pallose fazioni.
                Certo, sono d'accordo, ma infatti io non intendevo riproporre un nuovo Luke, ma ritornare a quello spirito di voglia di avventura e di scoprire il mondo. Come per il Luke di ANH che ha visto solo il deserto per tutta la vita, noi non abbiamo visto nulla di questa Galassia, e la scopriamo con lui.
                Per dire, ci vedrei benissimo uno SW improntato all'esplorazione di nuovi mondi alla ricerca chessò di un artefatto (sebbene sta cosa ci sia pure nel primo Kotor che si andava a spasso a cercare pezzi di mappa).

                Quando parlo di idee stile Mortis o dell'idea nata in Rebels con aspetti della Forza, che nessuno di noi aveva mai visto nella saga.. io non intendo comunque che i film debbano concentrarsi unicamente su questi aspetti. Mica voglio dei film in stile discovery channel eheh... ma dico che certi aspetti ti portano avanti invece "la storia", ti rivoluzionano concetti che tu prima pensavi fossero ormai saturi e/o arrivati. Non è tanto il fatto che debbano parlare per forza di roba mistica, a me basta anche che si parli di qualcosa di diverso, purché abbiano la stessa anima che spinge elementi nuovi come "Mortis" e il Mondo tra i Mondi a "osare" in qualcosa di nuovo.

                Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                Fino a ieri parlare di viaggi nel tempo in SW poteva essere blasfemia... in Rebels Filoni ha saputo accennare a qualcosa di simile, rimanendo però in tema SW. Ecco.. a me una roba sui viaggi del tempo in SW, mi stuzzicherebbe non poco.. così come l'idea un po' dangeon & dragonesca dei piani eterei, astrali, materiali mi intrigherebbe riversata in un contesto star warsiano.[...]
                Privare la Galassia della Forza cosa comporterebbe? Questa è sicuramente una domanda interessante, su cui poterci costruire un'avventura e delle fazioni che si scontrano "inedite".

                forse l'ho già detto in qualche altro post, ma ad esempio l'idea stile Mass Effect dove ci sono questi factotum sul braccio che permettono agli esseri viventi di fare qualsiasi cosa, a livello puramente ingegneristico e tecnologico, la vedrei come una una valida alternativa al misticismo jedi e la Forza...pensate a non so una Repubblica che s'è stufata di dipendere dai Jedi e ha creato una Elite di tizi che hanno la padronanza combattiva dei Jedi, ma si affidano alla tecnologia e non alle loro stregonerie.

                Sarebbe figo trattare la componente scienza vs fede, in SW.

                Quoto tutto, sono buone idee. Poi personalmente più che questi concetti legati alla "mistica", che vedo interessanti più come plot device che di per sè, ci vorrebbe un world building ex-novo e realizzato ai vertici della tecnica (leggi: come Avatar).
                E lasciarsi alle spalle, temporalmente o per ubicazione, l'enalogia, limitandola a easter eggs e poco altro per coerenze interne. So che per molti SW è l'epopea della famiglia Skywalker ma per me no, in partenza era la storia di un ragazzo che voleva vivere avventure e scoprire il mondo. La soap è arrivata dopo.


                Originariamente inviato da *Jyn* Visualizza il messaggio
                Comunque se per alcune cose RJ poteva farci poco perchè ha dovuto seguire la storia iniziata da JJ, almeno il coraggio di far accettare a Rey la proposta di Kylo, questa si che sarebbe stata una svolta e una mossa coraggiosa (non escludo comunque che volesse farlo e sia arrivata la Kennedy a rompere le balle). Ripeto, spero che la vera svolta sia nel IX e che RJ abbia voluto preparare il terreno...e forse sarebbe stato meglio se l'avesse fatto direttamente lui episodio IX, perchè nulla vieta a JJ di fare 10 passi indietro.
                Con Kylo e Rey vs Luke sarebbe stata una scelta anti-commerciale proporre come eroe il vecchio Luke a antagonisti i due ragazzini, oltre che la Ridley non ce la vedo.
                Ultima modifica di Cooper96; 04 ottobre 18, 17:35.
                Spoiler! Mostra

                Commenta


                • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
                  ci vorrebbe un world building ex-novo e realizzato ai vertici della tecnica (leggi: come Avatar).
                  E lasciarsi alle spalle, temporalmente o per ubicazione, l'enalogia, limitandola a easter eggs e poco altro per coerenze interne. So che per molti SW è l'epopea della famiglia Skywalker ma per me no, in partenza era la storia di un ragazzo che voleva vivere avventure e scoprire il mondo. La soap è arrivata dopo.
                  esatto, sono completamente d'accordo!

                  in qualche maniera SW è stato sempre un prodotto all'avanguardia.. con il film del '77 e anche con la CGI dell'era prequel.. sarebbe interessante continuare questo percorso. ma su questo sono fiducioso che la disney stia già facendo qualcosa.. ad esempio nella serie tv live action, pare che testeranno un po' di tecniche nuove che potrebbero servire per fare roba per il film del Re Leone.

                  sul fronte lasciarsi alle spalle l'esalogia, mi trovo d'accordissimo. io questa cosa l'avrei voluta già da ora pensa te.. ma vabè ci sono sti sequel e attendo che finiscano, ma per quanto mi riguarda il bello, la ciccia vera, deve ancora arrivare... tutte le cose che pregustavo di vedere, le stanno facendo ora

                  mi riferisco a: una serie animata ambientata dopo la old trilogy, una serie live action, una trilogia completamente inedita e lontano dai 6 film portanti

                  peccato che ci sarà da aspettare un bel po' di tempo, dopo il piccolo tonfo di Solo, per quest ultima opzione. ma nel frattempo sarò contento di godermi le due serie tv
                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio

                    sfondi una porta aperta con Avatar con me, per il genere è un caposaldo che dovrebbero insegnare in tutte le scuole di cinema che hanno come obbiettivo quel "genere" (e sono sicuro che lo fanno), nella sua semplicità c'è un lavoro ENORME dietro, chi ci vede solo una storia copia\incolla di Pocahontas è meglio che torni a riguardare i cinecomics, poi chiaro, Cameron può permettersi di creare colossal nell'arco temporale che i dirigenti Disney possono solo sognare, dieci anni di tempo non li avranno mai anche se di fatto nessuno gli corre dietro quindi sicuramente quello di accentuare la cinghia per evitare un'overdose di uscite troppo serrate, a cadenza addirittura annuale, è la cosa più saggia e lo stanno facendo
                    Può essere girato da dio ma la storia è un puttanaio di stereotipi stile buon selvaggio sui nativi americani solo applicati a degli alieni blu codificati come tali con tanto di protagonista mighty whitey che riesce a far tutto meglio dei nativi che in quell'ambiente ci sono cresciuti, ed è una cosa innegabile.
                    E no, non credo abbiano fatto il copia-incolla da Pocahontas, semplicemente entrambi i film risentono tantissimo di un certo razzismo in versione "buonista new age" che è onnipresente nel trattamento dei nativi americani e in razze fantascientifiche basate su di essi, e non è che ci volesse tanto a uscirne ma si è optato per la pigrizia e il vuoto pneumatico a livello di sceneggiatura ripiegando su stereotipi da 19esimo secolo.

                    PS: la storia di Pocahontas ha semplicemente codificato questi aspetti nell'immaginario americano, o meglio la storia per come è stata raccontata dal quel pallonaro di John Smith, il meme "Disney's Anne Frank" è nato proprio per satirizzare Pocahontas perché se leggi qualcosina sulla sua vera storia c'è da mettersi le mani ai capelli su come John Smith e i suoi epigoni l'abbiano manipolata e censurata a proprio vantaggio.
                    Ultima modifica di Det. Bullock; 05 ottobre 18, 03:54.
                    "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio

                      Può essere girato da dio ma la storia è un puttanaio di stereotipi stile buon selvaggio sui nativi americani solo applicati a degli alieni blu codificati come tali con tanto di protagonista mighty whitey che riesce a far tutto meglio dei nativi che in quell'ambiente ci sono cresciuti, ed è una cosa innegabile.
                      E no, non credo abbiano fatto il copia-incolla da Pocahontas, semplicemente entrambi i film risentono tantissimo di un certo razzismo in versione "buonista new age" che è onnipresente nel trattamento dei nativi americani e in razze fantascientifiche basate su di essi, e non è che ci volesse tanto a uscirne ma si è optato per la pigrizia e il vuoto pneumatico a livello di sceneggiatura ripiegando su stereotipi da 19esimo secolo.

                      PS: la storia di Pocahontas ha semplicemente codificato questi aspetti nell'immaginario americano, o meglio la storia per come è stata raccontata dal quel pallonaro di John Smith, il meme "Disney's Anne Frank" è nato proprio per satirizzare Pocahontas perché se leggi qualcosina sulla sua vera storia c'è da mettersi le mani ai capelli su come John Smith e i suoi epigoni l'abbiano manipolata e censurata a proprio vantaggio.
                      il problema è che probabilmente non si riesce a vedere oltre la cosiddetta "storiella"

                      un film se girato da dio può avere tutte le puttanaie e stereotipi del mondo per quanto mi riguarda, se GIRATO DA DIO mi basta quello, e tanto meglio anzi

                      Commenta


                      • Non me ne vengano gli estimatori di Avatar ma concordo con Det. Bullock. In particolare, trovai la trama e la caratterizzazione dei personaggi non all'altezza del comparto tecnico, per questo e per mio gusto, considero Avatar un buon film di intrattenimento ma che lascia il tempo che trova. Gusti eh. Magari se lo rivedo lo rivaluto, lo vidi solo al cinema e non e' un film che mi ha invogliato ad una seconda visione.
                        Wars not make one great

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Quentin_Tarantino Visualizza il messaggio

                          il problema è che probabilmente non si riesce a vedere oltre la cosiddetta "storiella"

                          un film se girato da dio può avere tutte le puttanaie e stereotipi del mondo per quanto mi riguarda, se GIRATO DA DIO mi basta quello, e tanto meglio anzi
                          Non mi disturbano gli stereotipi in sé, ma che siano proprio quel tipo di stereotipi che ci si sarebbe dovuti lasciare alle spalle decenni fa per la loro natura di fatto profondamente razzista, vedere una simile pigrizia da parte di Cameron fa abbastanza male.
                          "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                          "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                            Non mi disturbano gli stereotipi in sé, ma che siano proprio quel tipo di stereotipi che ci si sarebbe dovuti lasciare alle spalle decenni fa per la loro natura di fatto profondamente razzista, vedere una simile pigrizia da parte di Cameron fa abbastanza male.
                            pigrizia?? con quel lavoro dietro?? dai, ripeto, creare una storia che piaccia a tutti dal bambino al vecchio porta per forza di cose a scelte del genere

                            se però c'è un'abilità incredibile ad inscenare tutto la cosa sinceramente non mi tocca mi lascio trascinare via dalla bravura di James, un vero e proprio maestro del blockbuster moderno!

                            poi oh, ognuno ha i gusti che ha ci mancherebbe, io personalmente non mi lascio influenzare da nessun stereotipo quando ci sono persone rinomate a lavorarci e anzi, mi concentro sul "come" vanno a presentarti questo stereotipo

                            Commenta


                            • Premesso che Cameron non ha fatto un film storico e nel suo personale mondo alieno popolato da alieni può includere quello che gli pare, il discorso penso che vertesse più sul sense of wonder generato dalle innovazioni tecnologiche e dal worldbuilding molto dettagliato e unico del suo film (e che probabilmente si supererà nei sequel), caratteristiche che un tempo facevano parte di SW e che a questo giro sono venuti un po' più a mancare.

                              Quindi si spera, ancora una volta, che la nuova trilogia torni a dare un po' di più quel genere di impatto, senza doversi, verosimilmente, aspettare per forza il film rivoluzionario.

                              Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
                              Ma anche no...tutta l'enalogia è già Jedi centrica, e tutta la mistica è roba che può interessare solo ai fan, roba che sta bene nelle serie animate e nei fumetti, all'average Joe non gli interessa e non lo intrattiene.

                              Per me l'essenza di SW, prima ancora che Forza, Jedi, Lato Oscuro, Astronavi eccetera, è la storia di un ragazzo che voleva andarsene da casa per scoprire il mondo e vivere avventure ma si sentiva ingabbiato.
                              Questa è la base del 90% delle storie adventure/fantasy, più che l'essenza di di Star Wars.
                              Luminous beings are we, not this crude matter.

                              Commenta


                              • ma che poi qualcuno mi spiega perchè sono tutti così pretenziosi?? nel senso, la critica che leggo più spesso è che la gente non viene più "stupita" principalmente dalla storia, ok, è vero che una standarizzazione della qualità delle storie da blockbuster siano praticamente tutte uguali ma purtroppo un matrix ne esce uno ogni 15-20 anni

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X